Milano tiene, davanti si vince, mentre Cantu’ e Varese…

Il sabato di campionato ci aveva già detto che Avellino era in ripresa e che Trento (7 W nelle ultime 8) poteva considerare come archiviato lo stop di Torino. Sassari si allontana dalle prime quattro posizioni, mentre la flessione di Pistoia arriva più o meno nello stesso periodo dello scorso anno. Se per i sardi il motivo è sempre lo stesso, ovvero l’incapacità di vincere partite sopra i 75 punti, ad Esposito nulla si può imputare, poiché, vista la qualità del roster a disposizione, 20 punti ad un passo dalla certezza della permanenza in #LBA è veramente tantissimo.

Salvezza che pare essere diventata una questione a tre-quattro squadre, sebbene Caserta e Varese, a 18 punti, abbiano un vantaggio per ora notevole. Vantaggio peraltro assai diverso, visto il momento delle squadre: bianconeri che rischiano la caduta libera (2-11 dopo il 7-3 iniziale), seppur lottando nella sconfitta di Capo, mentre Caia (4 W consecutive) ed i suoi giocano la gara perfetta a Brescia, confermandosi in grande crescita tattica e psicologica. Germani che continua un periodo di flessione notevole, assai involuta nel gioco, soprattutto a causa dei ripetuti infortuni. Importantissime le prossime quattro gare nell’ottica della lotta retrocessione, principalmente per capire se Dell’Agnello saprà portare fuori i suoi da quelle acque agitate che la vicenda Sosa non ha contribuito a calmare. Capo si conferma ed oggi vale, senza alcun dubbio la posizione che ricopre in classifica. Non è impensabile un posto tra le prime quattro.

Reggio gioca una discreta partita nel mezzogiorno pesarese, aiutata però da avversari dove pare regnare incontrastata una leggerezza tecnica assai preoccupante. L’impressione che dà la Consultinvest è quella di giocare continue amichevoli estive, condite solo a tratti da quella cattiveria che la posizione di classifica richiederebbe: è molto, molto pericoloso. Anche qui, le esternazioni in settimana dei dirigenti non hanno certamente aiutato a compattare un ambiente già segnato dall’addio (dimissioni…) di Piero Bucchi. Per quanto riguarda gli uomini di Menetti, è chiarissimo che si debba puntare sulla squadra di Aradori e non su quella di Kaukenas, altrimenti succede quel che si è visto nell’ultimo mese. Nessun dubbio sul fatto che oggi, Pietro sia il miglior italiano del campionato davanti a Dada Pascolo, che supera forse solo per il maggior utilizzo. Il calendario è dalla parte dei reggiani: il rischio Playoff è scongiurato, così come dovrebbe esserlo anche quello dell’ottavo posto che darebbe in premio Milano al primo turno.

Ottavo posto che oggi parrebbe questione tra Brindisi, che attende Samuels ma ha un calendario notevolmente difficile, Torino, che non farà la postseason se non trova qualcosa lontano da casa, ed una tra Brescia e Cantù. Detto che gli uomini di Diana devono risolvere velocemente i problemi fisici che li attanagliano (la prossima trasferta a Reggio non aiuta, dopodiché Caserta e Cremona sono opportunità di rilancio), Recalcati sta portando Cantù in una zona più competente al roster a disposizione. Il calendario è assai complicato ma un pensierino lo si può fare, ora che la situazione pare più tranquilla.

Milano batte Cremona e non è certamente una notizia, tuttavia lo fa giocando un’altra gara seria ed applicata, in una situazione molto difficile. Le parole di Jasmin Repesa in sala stampa sono chiare, dirette e realistiche: l’Eurolega va onorata, nonostante un ultimo posto che grida vendetta, ma giocare in 7 più Cerella e Raduljica è oggi molto complicato, in un periodo in cui di riposo non si parla ed in cui i viaggi hanno un impatto durissimo. La settimana entrante, in cui non ci allena ma si viaggia e si gioca soltanto (Panathinaikos fuori, Bamberg in casa e trasferta a Pistoia) è preludio alle due gare di #LBA che potrebbero poi chiudere anche matematicamente il discorso della stagione regolare (doppio turno interno con Trento e Venezia). A quel punto è assai probabile il dovuto richiamo atletico, come avvenne lo scorso anno, in ottica Playoff, curando nei minimi dettagli l’inserimento di Tarczewski. La grande preoccupazione viene dal nervo di Simon, che non dà alcuna certezza, né in positivo né in negativo: per quell’ultimo tesseramento disponibile è assolutamente meglio attendere, anche in virtù del problema al ginocchio di Sanders palesatosi ieri.

Il problema principale della squadra milanese, in ottica lotta scudetto, è oggi quello della mancanza di pericolosità dall’arco, dove, oltre ad Hickman, nessuno la mette mai. Dovessero mancare Sanders e Simon, è assolutamente necessario coprire quella falla, altrimenti si fa dura. Qualche segnale di vita arriva da Miro Raduljica: non è il caso di festeggiare nulla, se è vero che Paul Biligha, seppur positivo ed assolutamente da tenere in considerazione per la nazionale ( molto altro sotto canestro non mi pare che ci sia…) nei primi minuti della sfida di ieri sembra un incrocio tra Shaq e Duncan, tuttavia qualcosa pare muoversi. Tutto nelle mani del giocatore, che può e deve riprendersi. Ricky Hickman potrebbe essere di ispirazione al lungo serbo: dopo un lunghissimo periodo dal pessimo rendimento, da Rimini in poi è giocatore che fa il suo ed anche oltre. La dimensione è quella giusta, dove può anche essere dominante, cosa che le caratteristiche personali non garantiscono in Eurolega.

Dal punto di vista tecnico, molto gradevoli anche ieri alcune partenze offensive sulla base di set che parevano dimenticati nel gioco di oggi: ma è fantasia che porta vantaggio o limite nel noiosissimo e limitatissimo (giocatori) contesto tecnico attuale generale? La domanda non può restare sospesa a lungo, ragion per cui ci torneremo.

Cremona è squadra completamente rivoluzionata e quindi diversa da quella di Pancotto: non è la nuova gestione tecnica ad aver migliorato il rendimento, ma il solo fatto di aver sostituito pessimi giocatori con alcuni migliori.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...