Annunci

Della firma di Bruno Cerella, e dello scenario che si delinea

Sul conto di Bruno Cerella, da queste frequenze, eravamo già stati chiari oltre ogni dubbio.

Bruno Cerella è questo, una persona «che rappresenta». Due occhi, un volto, mille istantanee di un uomo che ha incarnato la diversità del concetto «basket» all’interno del concetto «Milano». Perchè l’Olimpia è questa: creatura di una città dalle manie di grandezza imprenditoriale che si appassiona al sudore operaio nella palla a spicchi.

Dunque inutile andare oltre nel giudizio sul giocatore. Rimane la sostanza. Bruno Cerella, nonostante manchi un’ufficialità in quanto a durata, ha sottoscritto un nuovo accordo triennale con la società campione d’Italia, e possiamo dirvi con assoluta certezza che si aggregherà ai compagni nel primo raduno dopo ferragosto.

Schermata 2016-08-11 alle 11.42.40

E’ questo l’esito di una lunga trattativa, passata anche per un attento e profondo sondaggio del mercato, italiano ed europeo, per quanto riguarda il giocatore e i suoi rappresentanti. Più all’estero che in Italia, dove oggi come oggi nessuno sarebbe in grado di confermare cifre e «status» di specialista difensivo.

Da qui la via sempre aperta ad un prestito, ma che sarà gioco-forza posticipata ad un’analisi di Jasmin Repesa dopo i primi allenamenti. E diventano d’obbligo, dunque, due precisazioni. Il tesseramento di Bruno Cerella, così come di ogni suo potenziale compagno in biancorosso per la prossima stagione, andrà a consumare uno dei 16 concessi in Italia solo con la prima presenza «in panchina» in campionato. Per quanto riguarda Andrea La Torre, invece, da classe 1997 potrà tranquillamente entrare a roster senza «bruciare» un tesseramento.

Annunci

One thought on “Della firma di Bruno Cerella, e dello scenario che si delinea

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Rio, Milano e tutto l'oro che non luccica

E’ stato un bel torneo quello di Rio 2016 finora, bello sì, con alcuni picchi straordinari, ma in sostanza nulla di trascendentale o che non si conoscesse già. Australia-Lituania, Croazia-Serbia, USA-Argentina e Spagna-Francia sono probabilmente gli accoppiamenti che qualunque organizzatore sognerebbe e promettono scintille. Gli USA, orfani di tanti dei migliori, e […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: