Jerian Grant performante a Oaka. Sbagliato lasciarlo andare?

Sarà la stagione in Grecia a definire lo status di Jerian Grant: riferimento in EuroCup o vero e proprio giocatore da EuroLeague?

Il Panathinaikos batte 78-71 il Bayern Monaco e torna a sorridere in EuroLeague, Jerian Grant segna 14 punti con 3 rimbalzi e 4 assist.

Grande protagonista insomma, e i tifosi di Olimpia Milano si chiedono se sia stato un errore lasciarlo andare nell’estate 2022.

I numeri di Jerian Grant

Classe 1992 di SIlver Spring, Holdyn Jerian Grant, soprannominato “Bam-Bam”, nella scorsa stagione ha giocato ad Ankara, ed è stato il volto più importante del Turk Telekom, con cui ha vissuto una finale di EuroCup.

Nelle 37 partite di BSL, che il Turk ha trascorso al comando della classifica, Grant ha prodotto 16.4 punti di media e 5.7 assist. I 14.9 punti, con 6.1 assist, ne hanno fatto il terzo passatore in assoluto di EuroCup e l’mvp della competizione.

In estate, invece di seguire Erdem Can all’Anadolu Efes, ha firmato in Grecia con il Panathinaikos convinto dalle ambizioni di Ergin Ataman.

Un passo da big

Un cammino da giocatore di riferimento per colui che a Milano è stato poco più di una meteora, per quanto con un finale degno di nota.

Nella stagione 2021-2022 Jerian ha giocato 36 gare in LBA, 7.4 punti con 2.7 assist, e 26 in EuroLeague, 2.8 punti. 

A lungo ai margini in una squadra che giocò i playoff di EuroLeague, Grant iniziò ad impattare sul finale dell’annata, risultando fondamentale nelle finali scudetto, come dimostrano i 15 punti di gara-3 e gli 11 di gara-4, senza dimenticare la tripla con fallo che in gara-5 a Bologna avevano fatto accarezzare con leggero anticipo l’obiettivo tricolore.

Arrivato come play da p&r e difesa, Jerian Grant fu decisivo entrando nel roster per i playoff al posto dell’infortunato Malcolm Delaney, per quanto giocando soprattutto da guardia, o comunque senza compiti da portatore di palla primario. 

In Olimpia Milano firmò un annuale per garantire fiato ad una coppia di registi navigata, Rodriguez e lo stesso veterano da Baltimora. Un anno dopo, con due giocatori più freschi, Pangos e Mitrou-Long, il club prese altre direzioni.

Fu scelta corretta? Oggi al Panathinaikos la palla è in mano a Vildoza e Sloukas, Grant sta garantendo qualità e quantità soprattutto al loro fianco, da secondo portatore e da equilibratore difensivo.

Sarà la stagione in Grecia a definire il suo status: riferimento in EuroCup o vero e proprio giocatore da EuroLeague?

4 thoughts on “Jerian Grant performante a Oaka. Sbagliato lasciarlo andare?

  1. Davvero ci stiamo chiedendo se sia stato un errore lasciarlo andare?
    per sostituirlo con Mitrou long, poi…
    Lasciamo perdere, meglio

  2. Certo … sopratutto perché già perdevi le due point guard … tenere la terza che già conosceva il gruppo è che nei PO aveva fatto bene dimostrando di essersi ambientata alla grande sarebbe stato troppo logico … ma sappiamo come è il pastorello …

  3. Una cosa è certa: senza un valido play non si va da nessuna parte, e Pangos non è all’altezza. Molte altre squadre hanno due play, noi manco mezzo.
    E poi oltre al play, non sarebbe il caso di pensare all’allenatore?

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano-Maccabi | La gara rinviata si giocherà il 31 ottobre

Eurolega ha annunciato il recupero della gara rinviata per lo scoppio della guerra in Medio Oriente
Olimpia Milano post Maccabi

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: