Gianmarco Pozzecco: Un grande spettacolo che quel cretino non ha rovinato

Gianmarco Pozzecco, ct di Italbasket, protagonista a quotidiani unificati nel giorno di gara-3 delle LBA Finals 2023 tra Virtus e Olimpia

Gianmarco Pozzecco, ct di Italbasket, protagonista a quotidiani unificati nel giorno di gara-3 delle LBA Finals 2023 tra Virtus Bologna e Olimpia Milano. Ecco alcune sue dichiarazioni a La Gazzetta dello Sport.

SULLA SFIDA

«Spettacolo. Tra due squadre fortissime, due coach di altissimo livello e due proprietà che non hanno precedenti per l’impegno economico che profondono per i loro club e per il basket italiano. Spettacolo che, sono certo, proseguirà nelle prossime partite e che, per fortuna, non è stato rovinato da quel cretino che ha messo le mani addosso a Teodosic dopo gara-2. Uno spettacolo preservato con grande buon senso dal Giudice Sportivo che ha evitato sanzioni pesanti così da non privare questa serie del campo del Forum per l’eventuale gara-5 e di campioni come Teodosic e Hackett per la gara-3 di stasera che, sono pronto a scommettere, sarà correttissima».

SU OLIMPIA MILANO

«Per allungare le mani sullo scudetto deve strappare una delle due partite di Bologna. Se va sul 3-1 avrà tre match ball per chiudere con due partite in casa. Non credo però che questa finale si chiuderà con un 4-0 ma fare pronostici oggi è impossibile».

SUL FALLIMENTO

«Giannis, fenomeno di Milwaukee, ha sdoganato il concetto che non sempre si può vincere. Ha ragione, ma il suo discorso va contestualizzato al mondo Nba con tutte le squadre alla pari sotto l’aspetto economico. In Europa è diverso, ci sono differenze tra i club, i più strutturati hanno più possibilità di prevalere. Venendo a Milano-Bologna, nessuno di noi può giudicare meglio dei giocatori e dei tecnici delle due squadre l’esito di questa finale. Saranno loro stessi, in coscienza, a definire come è stata la stagione. Qualcuno di sicuro soffrirà ma poi si va avanti. È la legge dello sport e della vita».

6 thoughts on “Gianmarco Pozzecco: Un grande spettacolo che quel cretino non ha rovinato

  1. aggiungo…..
    Qualcuno della redazione può ricordargli che a proposito di “cretinerie” non è la persona più indicata a dare lezioni a chicchessia, e che ad essere violenti sono stati i suoi “amici” in canotta bianca.
    Ormai comunque fa parte del sistema, e si tiene ben stretta una sedia dove gli viene permesso di farsi ridere dietro da tutto il mondo!

    1. Ma dai ancora credito a questo pagliaccio? È un clown che siede sulla panchina della nostra nazionale non per meriti sportivi visto che l’anno scorso faceva il secondo a Messina ma solo perché è uno zerbino di Petrucci.
      Evidentemente in un anno sotto la guida di Messina non ha imparato un cazzo perché di Messina si può dire di tutto sul piano tecnico ma come comportamenti è esemplare e lo dice uno che non lo ama per nulla.
      Ha fatto benissimo Melli la scorsa estate a metterlo al suo posto a questo clown.

  2. E anche queste dichiarazioni vanno in un solo senso!!! Per permettere che lo “spettacolo continui”…nessun provvedimento, quindi massimo permissivismo!
    Ragazzi non facciamoci illusioni….lo scudetto lo hanno già stato cucito sulle maglie della Virtus, lo tengono ben nascosto ma questa finta e falsa giustizia sportiva ne è la prova!!!!
    Si vergogno tutti quelli che giustificano, tacciono o fanno finta di non vedere!!!

  3. Un compendio di boiate riassunto in così poche righe non poteva che uscire fuori dalla mente di un fine pensatore come il signor Pozzecco.
    Uno che ha fatto della misura e del buon senso le regole fondanti della propria vita non poteva certo far mancare il suo solido contributo a questa augusta discussione.
    E’ proprio il caso di dire:ci mancava solo lui….

Comments are closed.

Next Post

Il basket dei violenti: in Israele un tifoso tira uno schiaffo a Onuaku

Il Maccabi Tel Aviv conquista il titolo israeliano, ma nel prepartita un episodio increscioso rovina l’atmosfera
Tifoso schiaffo Onuaku

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: