Peppe Poeta: Il capolavoro a Milano, Ettore Messina, lo ha fatto da presidente

Peppe Poeta, nella squadra di assistenti di Ettore Messina da questa stagione, ospite di Piero Guerrini su Tuttosport

Peppe Poeta, nella squadra di assistenti di Ettore Messina da questa stagione, ospite di Piero Guerrini su Tuttosport. Ecco alcune sue dichiarazioni.

SULLA MANCANZA “DEL CAMPO”

«Al momento no. Mi sono tuffato subito nella nuova avventura e ho avuto una grande fortuna a essere chiamato dall’Olimpia che è società di riferimento al vertice in Europa.So che arriveranno giorni in cui sarò presto dalla nostalgia per l’adrenalina della gara, per le sensazioni e le emozioni del pre-partita in spogliatoio. Ma sono anche consapevole che ci sia un tempo per tutto. La vita è un percorso. Francamente, cerco solo di abbeverarmi alla sapienza di Ettore Messina».

SU OLIMPIA MILANO

«È quello che mi ha colpito di più. Tutti siamo abituati a elogiare giustamente le qualità di Messina come allenatore Hall of famer, insomma uno scienziato. Ma il suo capolavoro a Milano lo ha fatto da presidente, rendendo l’Olimpia una delle migliori e più moderne strutture cestistiche e sportive internazionali e a riportare un forte senso di appartenenza».

SULLA SQUADRA

«Io non credo nella carta, ma è evidente che la squadra sia molto competitiva e che sia stato fatto un mercato eccellente. Ovvio, bisogna mettere assieme i tasselli, la preparazione è stata complicata, con tanti nuovi, l’assenza di sette nazionali. Ci vorrà tempo, ma le sensazioni sono molto positive. L’atteggiamento è assai propositivo, il gruppo è composto da campioni che sono splendide persone, tutti: dai nuovi arrivi a chi è rimasto».

2 thoughts on “Peppe Poeta: Il capolavoro a Milano, Ettore Messina, lo ha fatto da presidente

  1. Sono d’accordo con Peppe Poeta.

    Il primo capolavoro, secondo me, sono i nomi che è riuscito a portare a Milano.
    Non era per niente scontato.
    Di nomi ne abbiamo sempre avuti, più o meno, ma erano figurine.
    Quelli di Messina oltre a essere nomi, sono giocatori.

    Le F4 sono state un altro capolavoro. (Ricordiamo chi eravamo e dove eravamo allora).

    L’altro capolavoro sarebbe il numero di abbonamenti di quest’anno, se quando usciranno i dati, sarà soddisfacente o eclatante.

    Eurolega sarebbe un trionfo, ben oltre il capolavoro.
    Aspettarselo, secondo me, è già in sé un piccolo capolavoro.
    Speriamo vada in concerto coi biglietti venduti.

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano, uno sguardo all'infermeria: quando torneranno gli assenti?

Olimpia Milano in campo domani pomeriggio contro Brescia: diamo una prima occhiata allo stato dell'infermeria biancorossa
Messina Pangos

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: