Kevin Pangos, il parere della redazione di ROM | “La miglior presa possibile”

Alessandro Maggi 12

Giornata piena. Da ieri sera Kevin Pangos è un giocatore di Olimpia Milano. Andiamo a vedere cosa ne pensa la redazione di ROM

Giornata piena. Da ieri sera Kevin Pangos è un giocatore di Olimpia Milano. Andiamo a vedere cosa ne pensa la redazione di ROM.

Fabio Cavagnera

Finalmente! Iniziava ad essere estenuante la situazione. È il miglior possibile acquisto nel ruolo, anche se dovrà raccogliere la difficile eredità del Chacho. Arriva da un anno in cui ha giocato poco, ma le stagioni disputate in Eurolega in precedenza l’avevano visto come uno dei migliori playmaker del Vecchio Continente. Sarà la guida della nuova Olimpia 2022/23 all’assalto dell’Eurolega e le caratteristiche per fare benissimo le ha tutte

Kevin Martorano

Il miglior playmaker disponibile sul mercato, prendiamo un playmaker che garantisce esperienza, qualità, punti ed assist a volontà. Dovrà continuare ciò che il Chacho ha iniziato, ovvero dare l’assalto ad Euroleague. Un colpo di assoluta importanza, abbiamo rimpiazzato a dovere un fenomeno come Rodriguez.

Dario Destri

Semplicemente la miglior firma possibile per raccogliere l’eredità del chacho. Ci sarà da togliere ruggine dopo un periodo di inattività ma il talento per condurre fino in fondo l’Olimpia c’è. Leadership assist triple, tutto per vincere

Luca Guazzoni

Pangos è molto forte. Fatto oggettivo. E di meglio sul mercato non c’era, quindi trattatasi di un ottimo colpo. Il pubblico di Milano deve però rendersi conto che non si tratta del Chacho. Quindi nessun paragone, per favore, e lasciamolo libero di creare in libertà.

Andrea Maiocchi

Pangos era il miglior play prendibile, quindi ottimo averlo fatto. La squadra dipenderà molto dalle sue lune, molto più che con i suoi predecessori, visto che Naz è alla prima esperienza a questo livello.

Alessandro Maggi

L’eredità per Pangos è doppia e pesante. Perchè il Chacho, a Milano, è stato il “messia”, ma Malcolm Delaney ha dato equilibrio fino a che è durato. Zalgiris e Zenit sono stati punti altissimi, che raccontano del miglior play disponibile sul mercato, Satoransky forse escluso. Barcellona è stata una macchia. Dovrà essere una luce, ma soprattutto dovrà imparare ad essere parte di un qualcosa. E’ la sua grande sfida.

12 thoughts on “Kevin Pangos, il parere della redazione di ROM | “La miglior presa possibile”

  1. Tutti pareri molto sensati. Se mi è concesso ne aggiungo un altro. È vero il Chacho era, è e sarà sempre inarrivabile e insostituibile in campo e nei nostri occhi e cuori, ma Pangos deve cercare di essere un fattore anche nelle serate di scarsa vena offensiva … questo credo sia la cosa più importante .. cosa che il Chacho sapeva fare meglio di chiunque altro. Ecco spero che KP possa migliorare in questo aspetto..complimenti alla società per la più che ottima campagna di rafforzamento sin qui fatta. Buon basket a tutti.

  2. È Delaney che non è stato sostituito non il chacho. Giocatore equilibratore.. sempre plusminus positivi con lui in campo. Esperienza e Leadership

    1. Giusta osservazione, però è difficile trovare un giocatore (di esperienza) con quelle caratteristiche, credo abbiano optato per equilibrare puntellando qua e là il roster, Fermo restando che se continua la sua fare di crescita chi ricopre quel ruolo forse l’abbiamo già, DH…

  3. E’ cosi, dopo averlo visto con lo Zenith, ho pensato di lui che aveva tutte le caratteristiche per essere il miglior play, attualmente, in EL, superando il più stagionato Calathes; in campo, le stilettate, i cambi di ritmo in un match, dovranno esser dati da Long, che ha questo nelle sue corde

  4. Sono curioso di sapere come è uscito dal contratto col CSKA. Se i russi l’hanno semplicemente liberato o se è stato pagato un buyout e da chi. Comunque ho guardato sul Tubo qualche suo filmato dell’ultima stagione allo Zenit, la 20/21 e lascia una bella impressione. Tra l’altro ricorda il Chacho.

    1. Difficilmente i russi l’hanno liberato gratuitamente, più realistico e veritiero che è stato pagato un buyout; altrettanto difficile sapere chi l’ha pagato.

    2. Nessuno ha pagato nulla. D’altronde come può una federazione avvallare un contratto da parte di una squadra espulsa dal contesto internazionale poiché appartenente ad un paese in guerra?

      1. Esatto, il buyout non è stato pagato, è il giocatore ad avere unilateralmente rescisso il contratto (ragionevolmente perché i suoi avvocati gli hanno assicurato di essere dalla parte della ragione in caso di causa). Che poi la sua rescissione sia o meno lecita è un problema fra lui e la società in caso di contenzioso, e ci saranno penali per lui da pagare se il tribunale designato dovesse dare ragione al CSKA.

      2. Beh facile rispondere ora che ROM ha riportato la notizia che Pangos avrebbe rescisso unilateralmente il contratto con il Cska Mosca. Ti piace vincere facile, eh.
        Cmq ora vedremo se il giocatore dovrà pagare una penale per aver rescisso unilateralmente il contratto che lo legava al club russo.

  5. Pangos, sulla carta, era il meglio che c’era per sostituire degnamente un vero campione come il Chacho.
    Con Voigtmann e Thomas, Milano punta, giustamente, ad arrivare in fondo a tutte competizioni.
    Secondo me, se si schierano tutti gli effettivi in una gara di eurolega, non siamo molto distanti dalle migliori.
    Abbiamo i panda ben distribuiti, avremo più margini per risparmiare e dosare le forze nell’arco della stagione.
    E in LBA abbiamo maggiori scelte e anche in caso di infortuni, avremo sempre molte combinazioni.
    Unica mia perplessità è che ad Hines avrei affiancato un centro con più cm.

    1. Beh dai come pacchetto lunghi mi sembra siamo a posto: Davies è un 2,08 con braccia lunghissime, Voightman mi sembra 2,13 poi ci sono sempre i due ministri della difesa e Nick piccolo non è, ed in aggiunta eventualmente da 4 Thomas col quintetto piccolo, credo che ce la possiamo giocare con tutti.

  6. Concordo con Maggi: giocatore fortissimo, che deve “ambientarsi” e capire che deve essere parte di una squadra. mitrou-Long dovrebbe invece garantire il cambio di ritmo in attacco, avendo capacità di fare molti punti in poco tempo. Come ha scritto qualcu altro in un commento, spetta al coach costruire quintetti equilibrati.

Comments are closed.

Next Post

Deshaun Thomas, il parere della redazione di ROM | "E' assalto pesante ad EuroLeague"

Le prossime potrebbero essere le ore dell’ufficialità di Deshaun Thomas, andiamo a scoprire cosa ne pensa la redazione di ROM
Deshaun Thomas

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: