L’Italia passa in Olanda e vince il girone: che Biligha! E Gigi c’è

Gli azzurri vincono il girone della prima fase di qualificazione ai Mondiali 2023, grazie al successo in Olanda. E c’è tanta Olimpia Milano

L’Italia, alla prima ufficiale con Gianmarco Pozzecco in panchina, vince un’importante partita in Olanda (92-81) e conquista il primo posto nel girone della prima fase di qualificazione ai Mondiali 2023. Ora si porterà dietro le tre vittorie nella seconda e decisiva fase, dove le avversarie saranno Spagna, Georgia e Ucraina.

Simone Fontecchio (22 punti) è stato il grande protagonista, ma c’è stata tanta Olimpia nel successo azzurro. Un Paul Biligha strepitoso per l’energia messa vicino a canestro (10 punti e 6 rimbalzi), le giocate d’esperienza di capitan Gigi Datome (11 punti e 4 rimbalzi), così come un buon Tonut (9 punti con 4/6 da 2) ed una tripla di Ricci. Non è entrato, invece, Baldasso.

7 thoughts on “L’Italia passa in Olanda e vince il girone: che Biligha! E Gigi c’è

  1. Pozzecco e’ tornato … Pozz !!! Grandissimo personaggio.

  2. Qualcuno mi spiega la presunta bravura di Pajola? Buon difensore (peraltro sempre con il permesso di mettere le mani addosso in Lba), non costruisce nulla, non ha tiro. Oggi leggevo giudizi su Baldasso, anche condivisibili. Ma Pajola è tanto meglio?

    1. Lo scorso anno, sia a Bologna che in nazionale al preolimpico e alle Olimpiadi, aveva giocato molto bene.
      In questo periodo mi sembra in forma fisica scadente quindi eviterei giudizi trancianti.
      Non è un fuoriclasse ma sicuramente è elemento molto valido.

  3. Vittoria doveva essere e lo e’ stata ma un minimo di equilibrio si impone.
    Certo rispetto alla soffertissima vittoria a Milano di novembre 2021 un passo avanti lo avremmo pure fatto ma si tratta pur sempre di una sfida tra una al decimo posto ( settima in Europa)della classifica Fiba ed una intorno al quarantesimo perciò suggerirei di riservare i festeggiamenti a sfide ben più probanti.
    Capitolo Poz:attualmente sta sfruttando a piene mani unicamente il lavoro di un grande coach come Meo ingiustamente allontanato.
    Continuo a ritenerlo non pienamente adatto all’incarico assunto e potendolo consigliare gli avrei suggerito di stare come vice di Ettore ancora un paio di anni per prendere magari un giorno le redini della nostra grande squadra,ma alla fine ci stupirà certamente tutti ed io sarò il più felice di essermi sbagliato.

  4. a pajola preferisco di gran lunga mannion e ringrazio scariolo di non averlo fatto giocare quasi mai.

  5. Molto bene Biligha, il cui contratto giustamente verrà rinnovato dall’Olimpia.

Comments are closed.

Next Post

Il mercato di Olimpia Milano al dunque. Il confronto con le corazzate Barcellona ed Efes

Olimpia Milano attivissima, come in Europa solo il Maccabi Tel Aviv. Sono Barcellona ed Efes le due che impressionano maggiormente

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: