La grande gioia dell’Olimpia: “È bellissimo, il Forum è stata la chiave”

Fabio Cavagnera 6

Da Datome a Melli, dal Chacho a Ricci, passando per Grant e Hines: tutta la soddisfazione della squadra per il 29° scudetto

Il trasporto degli oltre 12.000 tifosi del Forum, l’invasione di campo e la grande festa. Una serata speciale per l’Olimpia Milano, nella notte del 29° scudetto. Nicolò Melli c’era anche nel 2014, quando le scene erano state le stesse: “Festeggiare così è bellissimo, meraviglioso – le parole del numero 9 biancorosso – Vincere da capitano è super. Abbiamo giocato davanti a 12.000 persone, il trasporto del pubblico è stata la chiave. Poi noi ci abbiamo messo un po’ di energia e tenuto il fattore campo”. Rendendo così decisiva quella vittoria esterna in gara 1, indirizzando la serie.

Per Gigi Datome è il primo scudetto della carriera, dopo aver vinto titoli all’estero: “È bellissimo. Sono venuto a Milano per questo, per vincere dei titoli in Italia. Da ragazzo, quando vincevo titoli giovanili, mi chiedevo se ne avrei vinto da grande. Eccomi qua, è davvero fantastico”. Secondo titolo consecutivo, invece, per Pippo Ricci, dopo quello vinto l’anno scorso proprio alla Virtus: “È la cosa più bella del mondo, vincerne due in fila non è per nulla facile. Un anno lunghissimo, mi godo questo momento. Il pubblico? Bello entrare subito nel cuore, si merita più di noi questo scudetto”.

Jerian Grant è stato fondamentale in finale, dopo una stagione non facile: “Cosa è cambiato? Il coach ha avuto grande fiducia in me e io ho risposto”. Una grande gioia anche per i due grandi veterani Kyle Hines e Sergio Rodriguez, il cui futuro è ancora da scrivere. L’americano potrebbe restare: “Lo spero”, mentre per il Chacho la situazione è molto più in dubbio, ma lo spagnolo gioisce per il titolo e poi non si sbilancia: “Noi questo scudetto abbiamo cominciato a vincerlo in gara 2 con l’Efes, vincere qua è speciale. Il futuro? Non è questo il momento di parlarne”. Ora è quello della festa.

6 thoughts on “La grande gioia dell’Olimpia: “È bellissimo, il Forum è stata la chiave”

  1. Il fattore campo, CONTA, eccome se CONTA! . Al FORUM, 3 partite, DOMINATE.

  2. In un momento così bello ed entusiasmante dico grazie a Giorgio Armani ed all’Armani S.p.A. per aver costruito in quasi un ventennio qualcosa di unico nel panorama cestistico italiano ed averlo nobilitato anche nelle sconfitte con la signorilità che li contraddistingue, grazie alla Società Olimpia, grazie a tutti i Giocatori, grazie ad Allenatori e Dirgenti, ma soprattutto grazie a Ettore Messina che ha portato MIlano a livelli duraturi di eccellenza assoluta in Europa e in Italia le Scarpette Rosse.

    1. Quoto. Il Patron Armani dal suo arrivo prima come main sponsor e poi come proprietario ha sostenuto e supportato con passione e stile inarrivabile l’Olimpia. Ettore Messina con la sua gestione capillare, migliorata dall’esperienza americana, ha elevato il livello prestazionale dell’Olimpia, e dopo una prima stagione cancellata per covid ha portato la squadra a due playoff consecutivi di Eurolega e all’atteso scudetto.

      La Chicca è stata farsi affiancare dal contraddittorio di Pozzecco nell’ultima stagione, idea che all’inizio sembrava strana a molti e a me (non per Messina ma per la natura storicamente fumantina di Pozzecco).

      Ebbene, la strana coppia ha partorito playoff di Eurolega, coppa Italia e scudetto, e…..Pozzecco CT della Nazionale e cementato la tradizione vincente delle Red Shoes con questo scudetto in una serie complicata contro una Virtus che si è resa la vita difficile buttandola in rissa a partire dal presidente e dalla dirigenza, seminando nervosismo nella squadra nera, mentre a Milano si respirava serenità, concentrazione e una fiera opposizione tecnica, spesso dominante.

  3. Non ho letto dichiarazioni dei due maramaldi di Bologna
    Chesso’, un complimento magari. O qualche lamentela….

  4. Differenza più evidente rispetto all’anno scorso, oltre alla possibilità di preparare la serie, è stata la presenza di Melli, vero e proprio MVP non tanto occulto della serie e la tanta fisicità in più portata da Hall e Grant. Quando la nostra difesa ha alzato i giri è sembrato che solo il buon Shengeila (non a caso) sia riuscito a dare risposte all’altezza della situazione.

Comments are closed.

Next Post

Olimpia campione d'Italia 2022: festa scudetto domenica al Forum

Lo scudetto numero 29 sarà celebrato nel piazzale del Mediolanum Forum nella giornata di domani

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: