Sandro Gamba: Questa Milano può vincere tutte e due le gare a Istanbul

Alessandro Maggi 16

Sandro Gamba firma su Repubblica-Milano il suo “tiro libero” dal titolo: «Ritmo e rimbalzi, l’Armani ce la può fare»

Sandro Gamba firma su Repubblica-Milano il suo “tiro libero” dal titolo: «Ritmo e rimbalzi, l’Armani ce la può fare».

Tocca vincere almeno una partita a Istanbul, per restare in vita e giocarsela di nuovo al Forum, lo sanno tutti. Nella mia fantasia, che qualche volta viaggia nello spazio, quest’Armani ha il potenziale per vincerle tutt’e due: non c’è differenza di caratura con l’Efes, anzi è l’Olimpia che ha dimostrato maggior compattezza di squadra, perfino con le assenze.

Veniamo al grande problema: non c’è Melli, manca Delaney, quasi sicuramente anche Rodriguez. Che fare? Intanto tenere il ritmo basso, cosa che Milano è riuscita a fare nelle due partite ad Assago, tenendo uno degli attacchi più forti d’Europa a soli 65 punti di media. Non è la pallacanestro che preferisco, ma è quella in cui gli uomini di Messina si trovano meglio ed Ettore lo sa.

16 thoughts on “Sandro Gamba: Questa Milano può vincere tutte e due le gare a Istanbul

  1. Efes tenuto a 66 e 64 punti nelle prime due gare. Se l’Olimpia lo tiene su quel punteggio, ha una chance. Sognare costa poco poco…

    1. D’accordo sul sognare ma senza avere aspettative. Si porta a casa il possibile.

    2. Concordo. Perché l’Efes non gioca di squadra ma sulle due bocche da fuoco e bloccando quelle tutto è possibile. La partita si gioca sull’attacco dell’Olimpia. È quello che latita di recente. La difesa è sempre un punto fermo del Coach e della squadra, ma l’attacco è soggetto ad alti e bassi ed è il vero problema stagionale.

    3. Come ci ha insegnato gara-1 non basta tenerli su quel punteggio, se poi non facciamo canestro e, ultimamente, in attacco stiamo facendo troppa fatica a superare i 70 punti con Foe e con il Chacho, figuriamoci senza il primo e con il secondo a mezzo servizio.

      1. Hai scritto “Se l’Olimpia lo tiene su quel punteggio (66 e 64) ha una chance” e io ti ho semplicemente risposto che potrebbe non bastare se poi non facciamo canestro.

    4. Hai ragione .. credo che una grande circolazione di palla con possibili ribaltamenti di gioco da un lato all’altro, qualche penetrazione degli esterni con scarico e un peggior gioco palla dentro/fuori con i post potrebbero mettere in difficoltà Efes che non brilla di certo in difesa in particolare sulle rotazioni. Se avremo più tiri aperti anche le percentuali ne guadagneranno .. poi sarà tutto da vedere .. entrare in campo concentrati sereni senza intimidazioni da parte del pubblico. Arbitri questa la vera incognita !! Sapranno gestire l’ambiente ? Sperem.. buon basket a tutti i biancorossi e forza Olimpia

  2. Bello che una persona anziana come il nostro Sandro abbia un ottimismo quasi sconfinato, piano partita lineare, ma di difficile esecuzione senza i 20punti del Chacho in faretra, perchè, dall’altra parte sempre una settantina di punti bisogna fare

    1. Anziana ma che di basket ne capisce ancora molto più di meno anziani 😉

  3. La differenza rischia di farla la possibilità che l’Efes ha avuto di riposare in campionato facendo slittare la partita in calendario. In Italia una cosa del genere non potrà mai succedere. Vero Petrucci? Fare strada in eurolega e visto come una seccatura non un orgoglio per tutto il movimento. Così non si cresce

    1. Ma non avevi già scritto un commento identico in un altro articolo?

    2. Che Petrucci dovrebbe andarsene sono d’accordo, sul mancato possibile rinvio della partita di campionato però direi che la responsabilità è della Lega non della FIP.

  4. Due non credo proprio ma una la potremmo pure portare a casa se il cuore e’ lo stesso messo in campo giovedì quando,anche con mezza squadra, abbiamo vinto.
    Questa e’ la serata che dobbiamo giocarci il jolly per tornare a Milano ,troppo dura sarebbe se li rimandiamo in vantaggio.
    Forza ragazzi…

  5. Serve cuore; serve orgoglio; serve testa. E tanta, tantissima fortuna.
    L’Efes gioca poco di squadra ma ha le sue chanche di vincere, anche facile. Ma ha un po’ di pressione addisso. Milano dovrebbe “restare li” sino alla fine e allora, magari un po’ di paura gli viene, con la conseguenza che il gioco sarà solo ed esclusivamente nelle mani delle due guardie. Diventerebbe forse più facile fermarle.
    Se Rodriguez ha qualche chanche di stare meglio già giovedì, non lo rischierei stasera, per dare il tutto per tutto in gara 4, con qualche minuto nelle gambe in più anche per Datome.
    Ma sono calcoli difficili da fare. Certo è che vincerne anche una sola, in queste condizioni, è impresa titanica.
    Forza Milano!

Comments are closed.

Next Post

Efes vs Olimpia Milano#3 Live | La giornata, la battaglia di Istanbul. Con noi

Efes Olimpia Milano 3 Live. Ci avviciniamo a gara-3 di Efes vs Olimpia insieme. Gli ultimi aggiornamenti, quindi il live testuale del match
Efes Olimpia Milano 3 Live

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: