Reggiana vs Olimpia Milano | Le Pagelle di RealOlimpiaMilano

Le pagelle di Reggiana vs Olimpia Milano: Alviti a lungo in panchina, Shields in campo. Colpa dell’ala, o eccesso di integralismo?

Grant 6 – Inizio pimpante, poi non segna più neanche in una vasca da bagno ma chiude con numeri dignitosi: 7 punti, 2 rimbalzi e 3 assist.

Tarczewski 6.5 – In avvio pare in giornata, poi subisce e molto Hopkins ma vive 19’ sostanziali, non “plagiati” dai falli: 6 punti e 2 rimbalzi.

Ricci 7 – Riecco Pippo. 5 punti, 10 rimbalzi, e quando Reggio torna in parità, nel terzo quarto, una tripla e un assist.

Biligha 6 – Una stoppata “vecchi tempi” e buona presenza in 18’: 6 punti e 2 rimbalzi con 10 di valutazione.

Hall 6 – Solita gara in difesa, davanti funziona più in assistenza, come sempre quando deve giocare play. 7 assist. 

Baldasso 5 – Il Cincia gli toglie il fiato, come era preventivabile. “Garaccia” da 3 punti con 3 perse.

Daniels 7 – 14 punti con 4/5 da 3 (l’errore sull’ultimo tiro), colpendo soprattutto quando serve. Da ribadire settimana prossima a Istanbul.

Shields 6 – 16’, che sono troppi, con 5 punti e 4 rimbalzi. Non c’era alternativa?

Alviti 5 – Gara da incubo. 3 punti in 9’ con 0/2 dal campo. E Messina non perdona.

Bentil 6.5 – Piccolo trotto, ma consistente. 9 punti in 22’ con 3 rimbalzi.

Datome 6 – 14’, 5 punti, ne riparliamo a Istanbul.

Coach Messina 6 – La squadra vince, in un momento non semplice, e con Brescia che preme c’è comunque un fattore campo da difendere. 16’ a Shields, oggi, paiono troppo. Colpa di Alviti o eccessivo “integralismo”?

5 thoughts on “Reggiana vs Olimpia Milano | Le Pagelle di RealOlimpiaMilano

  1. Molta difficoltà per Hall pressato, a portare avanti la palla, un po’ deludente Baldasso, bisognerà “attrinzarsi per bene contro l’Efes, perché Hines lo può fare qualche volta, ma poi perde lucidità.

  2. E chiaro che non “funzionando ” Alviti , Shields ha dovuto essere impiegato un poco di più Il tema non è comunque il non poter criticare la squadra dopo la partita di martedì scorso tutti, me compreso hanno scritto che è stata orribile. Solo che non possiamo, senza le informazioni che solo lo staff possiede, esprimere un giudizio definitivo dentro o fuori come alcuni fanno. Nella squadra ed intorno ad essa ci sono dei professionisti di valore assoluto e leggere che tizio o caio non meritano lo stipendio da un “tifoso” qualunque è irritante.

  3. Egregio Orlando the Red,un qualsiasi professionista che si propone al pubblico si espone al duro diritto di critica che in una democrazia e’ riconosciuto a tutti anche a quelli che lei con disprezzo definisce “ tifosi qualunque.”.
    Se fosse vero quello che lei dice un qualsiasi avventore di un ristorante non potrebbe allora neppure permettersi criticare una pietanza mal servita perché non ha il titolo professionale di cuoco?Ma mi faccia il piacere….
    Restiamo in ambito cestistico meneghino, lato Olimpia:sono forse richieste particolari skills o titoli accademici per valutare il triennio di coach Messina fino ad oggi?Anche un “tifoso qualunque”come il sottoscritto dispone di quel minimo di acume per capire che non si e’ vinto un cazzo per quello che la proprietà ha investito e per quelle che erano le aspettative della piazza,ma se questo va bene a lei e soprattutto ad Armani che ci mette i soldi non e’ detto che debba andare per forza bene a tutti e,visto che non siamo a Mosca,non si irriti troppo se ci prendiamo il sacrosanto diritto di incazzarci ogni tanto.

    1. una grande perdita e’ mitoglu e non vedo colpe da parte di messina, adesso si pange il cincia, ha giocato la partita della vita contro baldasso, ma mi pare abbia comunque perso e contro teodosic e paiola non mi e’ parso un fulmine di guerra. Finalmente ci libereremo di kaleb e Delaney, speriamo in due buone prese, con gli stipendi di delaney, kaleb e mitoglu due fuoriclasse possono arrivare.

  4. Male Baldasso & Alviti ( non una bella notizia visto il livello di R E) e Ricci che dovrebbe fare la voce grossa (10 r. a parte) è silente come quasi al solito ultimamente (magari ha speso tanto, in termini di energie nervose, contro l’Efes)

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano post Reggiana | Vincere aiuta a vincere. Alviti e Baldasso: continuità o addio

Olimpia Milano post Reggiana che passa per una gara altalenante, ma infine portata in porto. Soffrendo o meno poco importa
Olimpia Milano post Reggiana

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: