EuroLeague sceglie la sua classifica: Olimpia Milano, sei ai playoff

L’Olimpia Milano ha conquistato per il secondo anno in fila i playoff di EuroLeague. La conferma arriva dalla Gazzetta dello Sport

L’Olimpia Milano ha conquistato per il secondo anno in fila i playoff di EuroLeague. La conferma arriva dalla Gazzetta dello Sport: i club azionisti della competizione hanno deciso, nella riunione di ieri, di cancellare tutti i risultati conseguiti dalle squadre russe in questa stagione. L’ufficialità arriverà con l’esclusione delle stesse, il prossimo 21 marzo.

Manca dunque solo un ultimo passo. Trasformare la sospensione di Cska, Zenit e Unics in esclusione. Una decisione che non appartiene ai club, ma all’evoluzione del conflitto in Ucraina, che ha bloccato tutti gli spazi aerei da e per la Russia. Questo, come detto nei giorni scorsi, verrà ratificato il prossimo 21 marzo.

Poi la classifica sarà la seguente. No a percentuali di vittorie o altre interpretazioni: i club hanno scelto la proposta originaria, ovvero ridurre la lega a 15 squadre con 28 gare ciascuna.

Barcellona 18-4

Real Madrid 16-5

Olimpia 16-6

Olympiacos 15-7

Efes 12-8

Bayern 12-10

Maccabi 11-10

Monaco 10-13

— sbarramento playoff

Stella Rossa 9-12

Fenerbahce 9-13

Alba 8-12

Asvel, Baskonia 7-15

Zalgiris, Panathinaikos 6-16

Quindi, con il successo di settimana scorsa ad Oaka, è playoff per l’Olimpia Milano. La squadra di Ettore Messina può essere raggiunta da Stella Rossa e Alba, ma con entrambe ha il vantaggio dello scontro diretto.

Dunque, per il secondo anno consecutivo, l’Olimpia Milano conquista i playoff di EuroLeague. Sei le gare ancora da giocare, tutte con squadre oggi in corsa per i playoff, Asvel a parte:

10 marzo @Real Madrid

18 marzo vs Bayern

22 marzo @Maccabi

24 marzo @Efes

31 marzo vs Monaco

7 aprile @Asvel

26 thoughts on “EuroLeague sceglie la sua classifica: Olimpia Milano, sei ai playoff

  1. Solo una piccola nota.
    Piccola, ma secondo me va fatta.

    È il secondo anno di fila che facciamo i po dì EL!
    Come sembra normale quest’anno… come ci siamo subito abituati… come invece questo traguardo l’anno scorso ci ha tenuti appesi col cuore in gola per molte partite.

    Chi parla di sconfitte e stagioni perdute, dovrebbe riflettere seriamente, sull’effetto che ci fa quest’anno la qualificazione…

    1. Purtroppo per qualcuno arrivare ai PO ed eventualmente alle Final-Four di EL senza vincerla non equivale come una vittoria di un trofeo.

      1. Arrivare ai playoff di euroleague equivale alla Vittoria di un trofeo, mai sentita una baggianata simile,davvero galattica.

      2. A mio giudizio, non sei in grado di leggere tra le righe e ti fermi all’apparenza.

      3. So perfettamente leggere tra le righe. Ma ,insomma, su questo blog si potrà anche scherzare…o no ? È inconcepibile che tutti se la prendano alla minima provocazione…non stiamo parlando di guerra, stiamo parlando di sport!

      4. Tra le altre cose che non hai compreso c’è la sacralità del basket

      5. Di.Me. sta scherzando, tu provochi come altri che sono stati estromesso. Vedi tu se è il caso

    2. Potrebbe in realtà essere il secondo anno di fila che l’Olimpia fa i playoff finendo nelle prime 4, che sarebbe una testimonianza di incredibile importanza al lavoro fatto. Significa che la squadra non sta acciuffando i playoff per la coda ma che se li sta meritando più di molte altre. Sarebbe davvero un sogno.

  2. Che dietro all’aggressione in Ucraina ci sia Trinchieri, visto il salto in avanti fatto in classifica?
    Scherzi a parte, la classifica cambia un po’ e snatura la regolarità della competizione ma non ci sono alternative, visto che quello che è successo sta snaturando la vita normale.

    1. A noi va bene. Raggiungiamo i PO prima del tempo, ma è una qualificazione mertitata, perché in moltissimi anni dell’era Armani non saremmo arrivati ai PO nemmeno togliendo le squadre russe a tre quarti di stagione. E quest’anno quasi sicuramente avremmo raggiunto i PO anche coi russi. Simpatico il complotto Trinchieri.

      Certo la regolarità del torneo è snaturata, ma cos’altro si poteva fare?

  3. Certo è un gran peccato che le squadre russe siano state escluse (ovviamente non era in alcun modo possibile fare altrimenti). Senza CSKA, Zenit e Unics il torneo non è più lo stesso, il livello si riduce di molto. A questo punto, viste le squadre che stanno sotto (dal quinto all’ottavo posto), direi che le final four diventano un traguardo più che possibile (Barcellona, Real, Olimpia ed una tra Olimpiacos ed Efes, che si scanneranno tra loro negli ottavi mi sembrano di gran lunga le favorite): non si vede come Bayern, Monaco, il Maccabi di questa stagione, il Fenerbahce di questa stagione, la Stella Rossa, possano impensierirci. Vedremo.

    1. Il tuo ragionamento è perfetto purché noi si arrivi tra le prime tre perché l’Olympiakos dista solo una vittoria da noi e ipoteticamente l’Efes due.

      1. Il 2°, 3°, 4° e 5° posto, sono ancora tutti da definire. Milano, ha lo stesso numero di W del Real Madrid che, recupera la sua partita in meno questa sera, a Belgrado e, non sarà semplice, dopo quello che ha combinato a Kaunas.

  4. Come ho già avuto modo di scirvere, la regolarità della stagione cestistica tutta è stata purtroppo ulteriormente falsata da questa vicenda (in aggiunta al Covid che ha costretto a ricalendarizzare molte partite, ma questa è una cosa che almeno si sapeva dall’inizio che sarebbe quasi sisuramente accaduta), perchè tra squadre escluse dalla competizione con conseguente classifica modificata in corsa e giocatori di primissima fascia improvvisamente liberi che si vanno ad accasare altrove modificando i valori in campo insomma, sono abbastanza infastidito. Dinanzi però alla gravità di ciò che sta accadendo in Ucraina tutto il resto passa ovviamente in secondo piano.

    Detto ciò, un plauso all’Olimpia che raggiunge i playoff di EL quando ancora manca più di un mese al termine della regular season, indice di una stagione europea di altissimo livello per il secondo anno consecutivo: un lavoro impressionante da parte dello staff tecnico, se si pensa che sino a 3 o 4 anni fa i playoff li si vedeva puntualmente con il binocolo. Ed i playoff, soprattutto, sarebbero stati comodamente raggiunti anche senza esclusione delle squadre russe. Adesso servirebbe un ultimo sforzo per cercare di mantenere il terzo posto in classifica, peraltro meritatissimo. Tifare per questa società è attualmente un privilegio.

  5. Decisione da considerarsi la meno scorretta possibile da parte del Board di Eurolega .
    Questo niente toglie al merito di Ettore,dello staff e della squadra che hanno meritato sul campo l’accesso al turno successivo.
    Ora sarebbe auspicabile riuscire a mantenere il terzo posto in griglia e sperare in un accoppiamento ipotetico ai quarti con Monaco 1 o 2,o Maccabi….
    Mi permetto di dissentire con chi scrive che il Fener,seppure altalenante,non ci possa creare problemi,ricordiamoci bene di quanto successo il 3/2/2022.

  6. Testa a Belgrado per il secondo risultato stagionale e una volta li, c’è la giochiamo. Alla Virtus penseremo dopo

    1. Il secondo risultato stagionale?
      C’è la giochiamo?
      Mah,soprassediamo.

      1. Se eviti è meglio altrimenti verrai buttato fuori, a noi i Troll non piacciono

  7. Signor Lee,lei e’ solamente un povero guitto che usurpa il nome di uno dei più grandi condottieri della guerra di secessione ( seppur sconfitto a Gettysburg).
    Evidentemente lei ben poco conosce della storia americana altrimenti avrebbe sicuramente scelto un nick più adatto ad un bieco provocatore come lei.
    Riscontrate poi le sue evidenti carenze nel vergare in maniera corretta la lingua italiana la inviterei ad iscriversi ad un corso serale di ortografia e di sintassi, in tale modo eviterà forse di far capire a tutti che lei fa parte di quella grande maggioranza di italiani che ci fa stare dietro al Burundi come livello di scolarità.
    In ultimo,visto che ha evidentemente molto tempo libero,la inviterei ad andare a farsi fottere assieme alla sua amata Virtus….

    1. Ma vada a giocare a bocce nel dopolavoro della Borletti…

  8. Ottimo per la qualificazione.
    Speriamo almeno un 3-3 nelle ultime rimaste e comunque tenere slmeno il 4 posto.

  9. Non riesco a togliere il banner dei cookies a piè di pagina, è un problema solo mio?

  10. Purtroppo, pare che Gaetano “Robert” Lee rimarrà qui…

Comments are closed.

Next Post

La Top 15 dei colpi di mercato più mediatici del decennio secondo ROM

Torna, rinnovata, la Top 15 dei colpi di mercato più mediatici del decennio secondo ROM. In queste ore dedicate a Toko Shengelia, ribaltiamo e allunghiamo la lista
Colpi mercato mediatici

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: