Virtus Bologna scatenata sul mercato: ecco perchè l’Olimpia Milano è inattiva

Virtus Bologna scatenata sul mercato, e la domanda dei tifosi sorge spontanea: perchè Olimpia Milano è inattiva?

Virtus Bologna molto attiva sul mercato dopo la sospensione delle squadre russe da EuroLeague ed EuroCup, e la domanda dei tifosi sorge spontanea: perchè Olimpia Milano è inattiva?

Almeno sul breve tempo, la risposta è semplice: perchè il mercato biancorosso è chiuso, regole alla mano, sino a quest’estate.

Le regolamentazioni di LBA ed EuroLeague

Regolamento FIP, riguardante la LBA professionistica, articoli 17 comma 4: «Ogni Società non potrà iscrivere a referto per il Campionato, la Coppa Italia e la Supercoppa più di n.18 atleti con contratto professionistico».

Olimpia Milano ha tesserato, registrato e utilizzato in LBA 18 giocatori con contratto professionistico non Under 20. Dunque, non può più tesserare e schierare giocatori in campo in Serie A.

EuroLeague Bylaws aggiornato al 17 gennaio 2022, articolo 10 commi vari. Il tetto dei tesseramenti è 20, lo sbarramento definitivo per gli stessi è il round 26, la finestra dei trasferimenti da squadra di EL a squadra di EL è tra il 16° e il 18° round. Da domani parte il round 28. 

Il mercato di EuroLeague, insomma, è chiuso.

I contratti dei giocatori delle squadre russe

Cska Mosca

Iffe Lundberg – 2023+opzione 2024 (2021)

Allerik Freeman – in scadenza (2022)

Kevin Pangos – 2024 (2022)

Daniel Hackett – in scadenza (2020)

Marius Grigonis – 2024 (2021)

Joel Bolomboy – in scadenza (2020)

Johannes Voigtmann – 2023 (2021)

Will Clyburn – in scadenza (2019)

Tornike Shengelia – 2023 (2020)

Nikola Milutinov – 2023 (2020)

Coach Dimitris Itoudis – 2023 (2021)

NB. Secondo rumors erano aperte le trattative di rinnovo di Daniel Hackett e Will Clyburn.

 Unics Kazan

Marco Spissu – 2022+opzione 2023 (2021)

Isaiah Canaan – in scadenza (2021)

Lorenzo Brown – in scadenza (2021)

OJ Mayo – in scadenza (2021)

John Brown III – 2024 (2021)

Jarrell Brantley – in scadenza (2021)

John Holland – in scadenza (2022)

Mario Hezonja – 2022+opzione 2023 (2021)

Tonye Jekiri – in scadenza (2021)

Cach Velimir Perasovic – non disponibile

Zenit San Pietroburgo

Tyson Carter – 2023+opzione 2024 (2021)

Jordan Loyd – 2023 (2021)

Billy Baron – 2023 (2021)

Conner Frankamp – 2023 (2021)

Shabazz Napier – in scadenza (2021)

Mindaugas Kuzminskas – in scadenza (2021)

Alex Poythress – in scadenza (2021)

Mateusz Ponitka – 2024 (2021)

Jordan Mickey – in scadenza (2021)

Arturas Gudaitis – 2023 (2021)

Coach Xavi Pascual – 2024 (2021)

Conclusioni

Olimpia Milano non può agire in questa stagione, nè sul roster di EuroLeague nè su quello di LBA. Ettore Messina, e il Gm Christos Stavropoulos, hanno agito in funzione degli infortuni e dello stop di Riccardo Moraschini firmando Baldasso, Kell e Bentil.

La Virtus Bologna, essendo squadra di EuroCup, ha maggiore raggio di azione, in questo momento. Oltre che una maggiore necessità di intervento visti i risultati del campo.

Il focus è l’estate: quali saranno gli sviluppi dell’evento bellico in Ucraina? Quali saranno le condizioni economiche dei club russi? Il Cska, logisticamente, potrà partecipare ad EuroLeague? Zenit e Unics avranno una licenza? Lo scenario resta aperto, oltre che al momento tutti i contratti sono assolutamente validi e in corso. 

10 thoughts on “Virtus Bologna scatenata sul mercato: ecco perchè l’Olimpia Milano è inattiva

  1. Olimpia Milano non può agire per un motivo formale (dato dai regolamenti), ma aggiungo anche sostanziale, perchè, in considerazione degli ultimi rientri, la squadra gode di un roster (per questa stagione) completo( per l’architettura tecnica che si è costruita) e affidabile in proiezione del finale di stagione sia in EL che in LBA

  2. Ottima analisi. C’è anche da capire che budget avranno le squadre russe una volta che la situazione si sarà assestata, perché il rublo si avvicina al valore della carta straccia, la valuta estera in Russia non tornerà disponibile in dosi massicce molto presto e bisognerà capire quali giocatori si fideranno ad abitare in Russia in un periodo di tale instabilità.

  3. Ho sempre pensato, e lo penso tutt’ora,che Daniel sarebbe stato un utile rientro per la prossima stagione.
    Detto questo ci sono però dei dati inconfutabili,Bologna arranca pericolosamente in Eurocup ed e’ stata umiliata in coppa Italia,e’ del tutto normale che cerchi di giocarsi il jolly che può salvargli la stagione (come lo scorso anno)unicamente sul campionato,e su questo tavolo,potersi giocare la carta Daniel e’ un vantaggio che non avrei dato volentieri alla Virtus.
    Detto questo,e parlando unicamente della nostra Olimpia ,di cosa avrebbe realmente bisogno in considerazione che comunque ha già vinto la Coppa Italia,e’ prima in campionato e ben piazzata in Eurolega?
    Mettiamo pure che si potesse intervenire sul mercato,io credo che unicamente Milutinov o Vesely,parlando dei soliti noti,potrebbero probabilmente migliorare decisamente una squadra che al completo può fare il colpaccio già quest’anno visto che l’unica squadra veramente ingiocabile ( con Pangos) è stata eliminata dalle contendenti.

    1. Real e Barcellona sono più forti del Cska ( con pangos).

    2. L’unico miglioramento per l’Olimpia è un centro al posto di Kaleb Tarczevski, che partirà in estate (non credo che la società che già voleva salutarlo l’estate scorsa opti per il +1 residuo di contratto). Altri miglioramenti non ce ne sono, il roster è di ottimo livello e quando anche Shavon rientrerà il nostro roster avrà pochi eguali in Europa. Ecco, se qualche opportunità si può presentare nel caso in cui le squadre russe restassero fuori anche nella prossima stagione sarà per un centro da Eurolega, alto, grosso e operativo, da affiancare al mitico Kyle Hines.

      1. Lupoellison, e il ruolo di play ?
        Rodriguez è vecchio, delaney probabilmente smette, non ci serve un play ma due.

  4. Senza squadre russe, Bologna dovrebbe coronare il suo sogno di fare EL. Se ci sarà ancora ovviamente.

  5. Meglio le v nere in Euroleague almeno loro la alzano la coppa

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano, inizia un mese di marzo cruciale da 10 gare

Nel mese di marzo, l’Olimpia giocherà sei gare di EuroLeague di cui quattro in trasferta e quattro di campionato
Olimpia Milano 10 gare marzo

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: