È festa Olimpia anche a Pesaro: la Coppa Italia resta biancorossa

Ottavo trionfo per i biancorossi in Coppa Italia: c’è la firma della difesa e di Melli, in una finale sempre controllata dalla squadra di Messina

L’Olimpia Milano si tiene la Coppa Italia. I biancorossi replicano la festa del 2021 e trionfano anche a Pesaro, in una finale sempre comandata (78-61) e chiusa nell’ultimo quarto. E vinta con l’arma di tutta la stagione, cioè la difesa. Quella che tiene l’attacco della Bertram Tortona ampiamente sotto la propria media, pur faticando per tre quarti in attacco. Facendo, però, tutto quello sufficiente per mettere in bacheca un nuovo trofeo, con la firma in calce di Nicolò Melli, autore dei canestri decisivi. È l’ottava Coppa Italia della storia, andando così a raggiungere Virtus e Treviso in vetta alla classifica delle più vittoriose nella competizione.

Olimpia Milano vs Tortona | La partita

Non cambiano le scelte di Messina, così come è sempre assente Wright per i piemontesi, e sono i biancorossi a partire forte, con i giocatori in difficoltà offensiva ieri. Daniels, Delaney e Melli lanciano il primo allungo dell’AX, avanti in doppia cifra dopo 7 minuti, mentre per i piemontesi il solo Macura riesce a trovare qualche canestro, soffrendo la difesa milanese. Rispetto a ieri, però, non producono offensivamente Rodriguez e Datome, così non arriva l’allungo deciso e si resta sempre attorno al +10. Anche se ci sono i problemi di falli di Tortona, con 3 penalità per Daum e Sanders.

La Bertram apre la ripresa con un 5-0, con cui torna ad un solo possesso di ritardo, mentre l’AX parte con una serie di brutte scelte in attacco. È Hall a tenere davanti la squadra di Messina, poi Melli converte dalla lunetta con precisione e riporta Milano ad un distacco più ampio (55-47 al 31’). È la difesa, però, a fare ancora una volta la differenza: due recuperi, due canestri in contropiede e nuovo massimo vantaggio, a 8’ dalla fine. Per chiudere i conti c’è ancora il capitano, prima delle triple di Rodriguez e Datome, con cui l’Olimpia può dare il via alla festa. La Coppa Italia resta a Milano.

Olimpia Milano vs Tortona | Il tabellino

AX ARMANI EXCHANGE MILANO-BERTRAM TORTONA 78-61 (25-13, 41-33, 53-47)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

Gli uomini di Messina torneranno in campo giovedì sera (ore 20.45) sul campo dell’Olympiacos Pireo, mentre il campionato riprenderà solamente il 6 marzo, con la trasferta proprio sul campo di Tortona (a Casale Monferrato).

26 thoughts on “È festa Olimpia anche a Pesaro: la Coppa Italia resta biancorossa

  1. Complimenti! Vittoria meritatissima! Contrariamente ad alcuni di voi, so riconoscere i meriti degli avversari. Oggi nessuna congiunzione astrale, semplicemente ha vinto la squadra più forte! Come a giugno 2021, anche se in quella occasione la Virtus fu sfacciatamente aiutata dagli arbitri, che in tutte e 4 le partite concessero ai bianconeri addirittura più della metà dei tiri liberi dei biancorossi!

  2. Vittoria meritata, non scontata. Battute due tra le squadre più in forma e che ben giocano. Due squadre con attacchi produttivi, domati dall’Olimpia.
    Tanta buonissima difesa, ma non solo. Senza due stranieri tra i più produttivi (Shields e Mitoglou) Milano ha trovato, gara dopo gara, diversi protagonisti offensivi: Delaney, Rodriguez e Datome. Il tutto nella continuità di rendimento dei vari Melli, Hines e del sorprendente Hall.
    Messina conferma il suo modello di gestione: 12 scelti, che non si cambiano e molti minuti in campo per i fedelissimi otto. Interessante il gioco con Delaney e Rodriguez in campo insieme. Intrigante (e probabilmente necessario) Ricci da tre.
    Non so se questo basterà in ottica play off lba ma per ora non pensiamoci e godiamo di questo successo, assolutamente non scontato. Grazie Olimpia, forza Olimpia.

    1. In ottica playoff se aggiungiamo i Shields e Mito dei livelli pre-infortunio al posto di Daniels e Bentil sono molto ottimista. Poi le variabili nello sport sono infinite, ma con questa squadra saremo più noi a cercar la sconfitta che gli altri la vittoria

  3. squadra solida che non si sfalda alle prime difficoltà o davanti alle incapacità arbitrali
    Vinto meritatamente Melli Hines Hall Rodriguez e Datome super.
    Avete notizie di commenti di Baraldi sulla Virtus?

    1. Lo hanno visto all’osteria che tentava di annegare in un fiasco di vino ma aveva difficoltà ad entrare dal collo

  4. Complimenti a Tortona, che nel giro di 24 ore, ha potuto verificare sul campo, la differenza esistente, tra la squadra campione d’ Italia, e un Top Club Europeo.

  5. Grande Olimpia, coppa giocata da squadrone. Grandi i nostri veterani, Chacho, Kyle, Gigione, Nik, ma anche i nuovi arrivi Hall e Bentil hanno giocato una buonissima coppa. Ottimi segnali anche da Alviti e Baldasso, che nei prossimi mesi avranno tante chanches in campionato per poter mostrare di poterci stare e dare il loro contributo permettendo ai vecchietti un riposo in più.

    1. Non esageriamo sulle possibilità che avranno. In fondo, in questa manifestazione, si è visto come Messina gestisce le manifestazioni importanti. Se ai playoff di lba fa giocare sempre gli stessi otto…..
      Ma godiamoci la vittoria: Forza Olimpia

      1. In realtà le ultime partite di lba hanno giocato molto non vedo perché le prossime partite non lo debbanano più giocare

  6. Perché ad ogni nostra partita dobbiamo fare riferimenti alla Virtus? Perché non goderci questo magnifico trionfo senza polemizzare con gli eterni rivali? Altrimenti non siamo molto diversi da Guduric.

      1. Riconosco che passeranno altri 20 anni prima che la Virtus vinca qualcoda

      2. Complimenti per il fair play. Ma Baraldino resta sempre impresentabile. Quando ve ne liberate?

      3. A proposito. Complimenti per il bestemmione in diretta tv durante il timeout di fine terzo quarto ( credo fosse il buon Tex)

      4. Complimenti anche per il bestemmione in diretta tv di Tessitori(credo) durante il timeout di fine terzo quarto.

  7. Mvp Melli
    Grande vittoria e complimenti a Tortona

    Dobbiamo avere più gioco interno per essere letali e con Melli ,Hines,Mitoglu e Bentil si può fare

  8. Weekend lungo di controllo totale. Non saprei neanche cosa dire, il resto d’Italia gioca per il secondo posto.

  9. Eterna riconoscenza a Giorgio Armani,dobbiamo tutto a quest’uomo ed alla sua passione per la nostra squadra.
    Grazie a Leo, Ettore,Stavro,Poz, lo staff ed a tutto il gruppo dei giocatori,gente PERBENE come ha giustamente detto il nostro mecenate.
    Ora aspettiamo il necessario rientro di Shavon e Dinos perché con questo numero di giri abbiamo vinto ( non stravinto come lo scorso anno) la coppa ma da giovedì la musica cambia ed abbiamo bisogno di tutti i migliori.
    Forza Milano
    P.s. grande giornata,grazie Sassuolo.

  10. A ROM63. Anche per me la bestemmia è qualcosa d’incomprensibile. Purtroppo nello sport sono più quelli che ne fanno uso di quelli che non le pronunciano. Ho fatto l’ufficiale di campo in gioventù e ti assicuro che il nostro amico Ettore (perché Ettore, con le gioie che mi ha dato non sarà mai un mio nemico) e tantissimi suoi colleghi, oltre ad una bella fetta di giocatori, non si tirano indietro. Magari alcuni sono più controllati di altri e si trattengono davanti ai microfoni.

    1. Bravo, quindi dovresti essere un paladino dei buoni valori dello sport, invece di venire a coglionarci col tuo nickname

    2. Mi scuso con Tex perché riguardando il timeout di Scariolo sembra invece che il bestemmiatore sia il piccolo Pajola. Strano perché in campo sembrava a corto di fiato

Comments are closed.

Next Post

Olimpia Milano vs Derthona | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

Le pagelle dell'Olimpia Milano al termine della vittoria della Coppa Italia, vincendo la finale contro la sorpresa Derthona

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: