I commenti della redazione: Il sacrificio di Messina, Delaney ha voglie da MVP

Il primo impegno di questa Coppa Italia è alle spalle, riviviamolo insieme con i commenti della nostra redazione alla sirena

Il primo impegno di questa Coppa Italia è alle spalle, riviviamolo insieme con i commenti della nostra redazione alla sirena. Già pubblicati ieri nel nostro LIVE (sabato connettetevi, saremo alla Vitifrigo Arena), ve li riproponiamo.

Partiamo con Luca Guazzoni, come di consueto ironico: «Aver estratto il cuore di uno spettatore pescato nelle ultime file, invocando per altro la Dea Kali – cit – , pare aver funzionato per coach Messina: 2 punti concessi in 7’ e secondo tempo sgranocchiato come sette arachidi tostate all’aperitivo…».

Parola a Fabio Cavagnera: «Partita ideale per iniziare le F8, senza dover fare troppa fatica, ma nemmeno un +40 senza storia. Delaney e Daniels molto bene, mi aspetto in semifinale una crescita di Rodriguez e Hall, dove probabilmente sarà più dura, soprattutto con la Brescia di questo periodo».

Così Francesco Bertoli: «Sono bastati 5′ da Olimpia per archiviare la pratica e consentire a coach Messina ad ampliare le rotazioni. Molto incoraggiante la voglia di Delaney di giocare, parole sue, con la voglia di essere MVP».

Ed ecco Kevin Martorano: «Partita portata a casa facilmente e senza dover spendere tante energie, fondamentale quando si tratta di una competizione con partite ravvicinate ed in cui ogni errore può essere fatale. Delaney veramente devastante, ma sono felice di sottolineare la grande partita di Alviti».

3 thoughts on “I commenti della redazione: Il sacrificio di Messina, Delaney ha voglie da MVP

  1. Dopo aver visto la virtus , in semifinale lascerei senz’altro qualche senatore a riposo. Inoltre comincerei a pensare a come neutralizzare la loro batteria di lunghi ,senza dubbio atleticamente e fisicamente più prestanti dei nostri. Molta attenzione alla scelta dei giocatori stranieri.

    1. La loro batteria di lunghi contro Brindisi non mi sembra abbia brillato, specialmente sui rimbalzi in attacco ha concesso tantissime seconde opportunità.

  2. Oggi preferirei pensare a Brescia che è una bella, anche se abbordabile, realtà. Ma visto che qualcuno ne parla direi che BOV è dipendente da Teo e il Beli quindi non mi spaventerei dei loro lunghi buoni ma nella normalità, mentre in Olimpia i lunghi sono eccezionali.

Comments are closed.

Next Post

Coppa Italia 2022, la seconda semifinale è Virtus Bologna-Derthona

E’ Virtus Bologna-Derthona la seconda semifinale di questi Final Eight di Coppa Italia. Di nuovo in campo sabato a Pesaro
Coppa Italia Virtus Derthona

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: