Olimpia Milano vs Pesaro | Le Pagelle di RealOlimpiaMilano

Olimpia Milano vs Pesaro, le pagelle di ROM: Alviti cresce esponenzialmente, Grant improvvisamente tira e segna, bene Tarczewski

Kell 7 – Buon chiusura di gara con 10 punti e 4/5 dal campo. C’è e si sente.

Melli 6.5 – Parte bene, solido, poi si può riposare a lungo. 4 punti, 3 rimbalzi in 17’.

Grant 8 – Mette due tiri che non aveva mai messo in carriera, dal palleggio, con sfrontatezza, arrivando al 4/4 dal campo.

Tarczewski 7.5 – Prestazione da 12 punti e 9 rimbalzi in soli 18’ con 6/8 da 2. Non si vede nel finale, ma i compagni lo cercano dopo una sofferenza iniziale e corale su Jones.

Ricci 6.5 – Un buon primo tempo, di sostanza in attacco e in difesa. In crescita.

Biligha 7 – Chiusura dinamica e vivace con tanto di stoppatona su Zanotti. Trova la doppia cifra con 4 rimbalzi in 20’.

Hall 6 – Come Melli si può gestire dopo aver aggredito il match. 6 punti e 4 assist, da play, in 18’.

Baldasso  7 – Un paio di fiammate e in generale 18’ di voglia e intensità. 10 punti, 3 rimbalzi e 2 assist in 18’.

Daniels 6.5 – Buon primo tempo, anche se da fuori non la mette mai (1/6). 

Alviti 8 – 12 punti, 8 rimbalzi, 4/6 dal campo e 27 di valutazione in 29’. Crescita costante in difesa, e in attacco è sempre più convinto.

Bentil 6 – Un po’ svagato, solo 13’ in campo.

Coach Messina 7 – Stravince la partita dalla palla a due e piò gestire le forze. Come un anno fa si presenza in eccellenti condizioni psico-fisiche all’evento Coppa Italia.

21 thoughts on “Olimpia Milano vs Pesaro | Le Pagelle di RealOlimpiaMilano

  1. Alviti comunque è da inizio anno che sta giocando costantemente bene, con il picco della presenza in EL, dove ha avuto pochi minuti ma “veri”.
    Di fatto se oggi tornasse Moraschini, si potrebbe pensare di far ruotare Melli e Datome in campionato, almeno nelle partite più soft.

  2. Tarcisio Tarcisio Tarcisio Tarcisio Tarcisio Tarcisio, Tarcisio Tarcisio Tarcisio Tarcisio Tarcisio Tarcisio Tarcisio Tarcisio Tarcisio Tarcisio

      1. E io rispondo: Biligha Biligha Biligha Biligha etc etc, la verità è che ieri sera avrei fatto una bella figura anche io lì sotto……e ho detto tutto!

  3. Ma… un Moretti in stile Daniels sarebbe impossibile da vedere? Mi domando se non possa essere quella la sua dimensione, posto che possa arrivarci.

  4. Abbiamo Bortolani che rispetto a Moretti ha più fisico, tecnica e garra

    1. Sì ma è un tipo di giocatore diverso. Daniels è sostanzialmente identico per caratteristiche e proprio per tipologia di giocatore (ovviamente fisico diverso, ecc., non sto dicendo che Moretti oggi vale Daniels)

      1. Mi spiego meglio è mia opinione, giusta o sbagliata che sia, che Moretti anche per questioni di fisico soprattutto in difesa non sarà mai un giocatore Olimpia. Quindi occupare uno slot con lui è stato un errore la scorsa stagione e anche se ha un anno ancora di contratto sarebbe meglio piazzarlo in prestito anche in futuro.

      2. No ma infatti io non sto dicendo che Moretti può fare il Daniels, lo sto domandando. La tua osservazione sulla questione difensiva è sicuramente interessante però non so se direi “mai”. Vedremo.

    2. Capisco ma personalmente sostengo che mentre Moretti non vale l’Olimpia, Bortolani si che futuribile

  5. Mi auguro che sia una svolta per Kaleb, fiducia in se stesso, supporto dai compagni e dalla panchina che non lo prenda come capro espiatorio di ogni errore, perché tutti sbagliano.

    1. Si, mo c’è la svolta per Kaleb…….è da tempo che alterna partite in cui è utile ad altre in cui non lo è e continuerà cosi la storia

      1. E poi, diciamolo: ieri non aveva contro dei centri forti, nemmeno quasi forti.
        Prendiamo quello che di buono riesce a dare il buon Kaleb, e stop.

  6. Sbaglio ma se non ricordo male, Pesaro all’andata ci aveva battuto. Quindi non è questioni di forti o deboli ma di come si gioca.

  7. Certo. Ma il buon Kaleb ci ha abituato a prestazioni poco eclatanti ed a qualche guizzo interessante, indipendentemente dagli avversari. Ieri di fronte non aveva Costello, per dire, ed è riuscito a fare una gara produttiva. Certo: se giochi male, la forza dell’avversario non conta.

  8. Sosteniamo un po’ questo ragazzo che è con noi da qualche anno e non si è mai tirato indietro ! Poi a fine anno vedremo, ma non trovo tante alternative migliori, integri e ovviamente accessibili.

Comments are closed.

Next Post

Andrea Cinciarini, si fa la storia: è tripla doppia in Serie A

Tripla doppia per Andrea Cinciarini. L’ex capitano di Olimpia Milano sfonda un tetto che reggeva da troppo tempo in LBA
Cincia

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: