Andrea Cinciarini, si fa la storia: è tripla doppia in Serie A

Tripla doppia per Andrea Cinciarini. L’ex capitano di Olimpia Milano sfonda un tetto che reggeva da troppo tempo in LBA

Tripla doppia per Andrea Cinciarini. L’ex capitano di Olimpia Milano sfonda un tetto che reggeva da troppo tempo in LBA. La gara è ancora in corso tra la sua UNAHOTELS Reggio Emilia e la Nutibullet Treviso alla Unipol Arena.

Il dato finale è 12 punti, 11 rimbalzi e 10 assist secondo il sito di LBA. E’ il primo italiano a riuscirci, l’ottavo di sempre in LBA.

Il comunicato ufficiale della Legabasket

Andrea Cinciarini entra nella storia della Serie A realizzando nella gara di ieri tra UNAHOTELS Reggio Emilia e Nutribullet Treviso la prima e unica “tripla-doppia” di un giocatore italiano di nascita.

Il playmaker dei biancorossi ha chiuso con 12 punti, 10 assist e 11 rimbalzi realizzati in 38 minuti di gioco.

L’ultima tripla doppia per punti, rimbalzi e assist l’aveva realizzata in campionato Alexander Volkov con la maglia di Reggio Calabria nel match contro Montecatini nel lontano 28 marzo 1993.

L’ultima tripla doppia in assoluto è stata quella Tyrone Grant con la maglia di Teramo nella gara contro Avellino risalente alla stagione 2003/04 con 29 punti, 10 rimbalzi e 11 recuperi.

Prima del nativo di Cattolica solo 7 giocatori sono riusciti nell’impresa: Ricky Brown (Milano), Scott Brent (Forlì), Joey Beard (Rimini), Toni Kukoc (Treviso), Darren Daye (Pesaro) oltre ai già citati Grant e Volkov.

Il record di Cinciarini arriva dopo che il play ha messo insieme 488 presenze in campionato con 3181 punti segnati, 1359 rimbalzi e 1475 assist.

Proprio in quest’ultima voce statistica, Andrea sta facendo la storia della Serie A: dopo aver superato da poco Marques Green e Riccardo Pittis, è ora al terzo posto assoluto della classifica di tutti i tempi del campionato italiano. Davanti a lui solo Pozzecco (1772) e Luca Vitali (1621).

9 thoughts on “Andrea Cinciarini, si fa la storia: è tripla doppia in Serie A

  1. Senza polemiche, ma qualcuno pensava che non potesse giocare nemmeno in lba, da noi. Vero che non segna molto, ma fa giocare gli altri e difende. E soprattutto è un gran professionista. L’avrei tenuto ancora e fatto giocate di più po scorso anno. Grande Cincia, contentissimo per te!

    1. Credo che la scelta sia stata fatta per un discorso di prospettiva di crescita. Il giocatore per me non si discute e non si discute la sua utilità in LBA ancora oggi per l’Olimpia, però gli italiani arrivati sono in una fascia d’età diversa che suggerisce un processo di rinnovamento.

      1. Il rinnovamento è giusto. Un dato di fatto è che lo scorso anno giovava pochissimo, anche se in lba poteva dare 15-20 minuti di buon basket. Peccato.

  2. Il rinnovamento ci sta ed è giusto. Che lo scorso anno giocasse soli cinque minuti a gara, lo vedo invece come un errore, visto che in lba può fare i suoi enti minuti di buon lavoro. Ma è andata così….

    1. No, 20 minuti secondo me è impensabile. Ricci ne sta giocando 15 e ha un apporto importante. 20 minuti per un play italiano vorebbe dire aver trovato una certezza per il futuro. 12-15 è possibile, e speriamo arrivi a giocarli Baldasso su cui si può magari costruire qualcosa.

  3. Grande capitano! Capisco l’esigenza di rinnovare, ma qualche minuto buono in LBA lo sa dare eccome , in EL forse no ma in generale poteva essere molto più utile del buon Baldasso, anche come uomo squadra, carisma, presa sui compagni. Va beh, è andata così.

  4. Cincia è un giocatore che ha dato tutto all’Olimpia, e non sarà mai ringraziato abbastanza per l’attaccamento alla maglia e per la sua professionalità.
    Proprio per questo è stato giusto rilasciarlo e permettergli di gestire il suo fine carriera al meglio delle proprie possibilità.
    Quando si ritirerà sarà giusto che lo faccia a Reggio, penso e spero che anche il Forum avrà la possibilità di riconoscere il giusto tributo ad un grande giocatore ed a un grande uomo quale lui è.

Comments are closed.

Next Post

LBA, 20ª giornata | L'Olimpia detta legge, Brescia fa paura, la Fortitudo verso l'A2

Ventesima giornata di LBA Serie A UnipolSai dove saltano altre due gare, rendendo ancora più caotica la classifica
LBA 20ª giornata

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: