Barcellona ed Unics: uno sguardo alle prossime avversarie dell’Olimpia

kevinmartorano

L’Olimpia si appresta ad affrontare un difficile doppio turno di Eurolega, visto che sfiderà il Barcellona al Palau, poi l’Unics al Forum

L’Olimpia Milano dopo la vittoria in campionato arrivata contro il Derthona si appresta ad affrontare un difficile ed estenuante doppio turno di Eurolega: si vola prima al Palau Blaugrana martedì 11 gennaio per affrontare il Barcellona e poi si torna al Forum per ospitare l’Unics Kazan giovedì 13. Ma come arrivano le prossime avversarie dell’Olimpia alla sfida? Andiamo a dare uno sguardo in quella che è la loro situazione.

Qui Barcellona: momento negativo per i catalani

La squadra di coach Sarunas Jasikevicius (appena nagarivizzato dal Covid-19), è reduce da due sconfitte consecutive, una in Eurolega contro il Baskonia, anche piuttosto sonora visto il 94-75 finale, ed una in Liga ACB contro il Manresa col punteggio di 95-96. I catalani non sono sicuramente abituati a vivere momenti negativi nell’arco della stagione, visto il roster profondo e di altissimo livello che la società ha costruito, dunque è lecito aspettarsi una reazione rabbiosa nel match contro l’Armani Exchange.

Parlando di roster, da segnalare l’assenza pesante in cabina di regia di Nick Calathes: il playmaker greco è alle prese con un infortunio risalente a fine novembre 2021, per l’esattezza si tratta di una frattura del perone sinistro, dunque nonostante sia risultato negativo al Covid, sarà indisponibile e continuerà il percorso di recupero dall’infortunio.

Altro giocatore risultato negativo al Covid è Kyle Kuric, giocatore letale nel tiro da tre punti, che è già tornato in campo contro il Manresa nell’ultimo turno di Liga Endesa.

Per quanto riguarda invece le positività al Virus, spiccano i nomi del centro Brandon Davies, il quale è risultato positivo il 31 dicembre 2021 e che non ha preso parte all’ultimo match disputato dal club blaugrana, Sergi Martinez (annunciata la sua positività il 2 gennaio), Michael Caicedo e Dante Exum (la loro positività è stata annunciata il 4 gennaio).

Sarà assente inoltre anche Alex Abrines, giocatore che non calca però il parquet da diversi mesi per una lesione al ginocchio sinistro.

Qui Unics Kazan: la formazione russa non giocano dal 30 dicembre

La formazione russa sarà ospite della squadra meneghina giovedì 13 gennaio e lo farà (se la partita si disputerà) senza mettere piede sul parquet da ben 15 giorni, visto che la prima partita del doppio turno settimanale di Eurolega è stata rinviata per troppe positività al Covid nel club russo.

La società russa ha infatti chiesto ed ottenuto il rinvio del match originariamente in programma martedì 11 gennaio contro il Monaco in quanto è alle prese con un focolaio Covid, il quale impedisce al club di avere il numero minimo di giocatori necessari per giocare una partita.

Non sono stati resi noti però i nomi dei positivi al Virus, quindi non è possibile sapere quanti giocatori abbiano contratto il Covid-19.

Next Post

Sarunas Jasikevicius e il virus: Dieci anni fa prendevi un tè e andavi al lavoro

Sarunas Jasikevicius, di recente negativizzatosi, nel dopo gara con il Manresa ha rilasciato dichiarazioni destinate a far discutere
Sarunas Jasikevicius tè

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: