Riccardo Moraschini dimostrerà la sua innocenza al TNA il 20 dicembre

Riccardo Moraschini si presenterà davanti al Tribunale Nazionale Antidoping il prossimo 20 dicembre. Lo riferisce la Gazzetta

Riccardo Moraschini si presenterà davanti al Tribunale Nazionale Antidoping il prossimo 20 dicembre. Ecco fissato il giorno dell’udienza decisiva per il destino del giocatore di Olimpia Milano.

Riccardo Moraschini, i passi della vicenda

Il 21 ottobre il TNA ha fermato Riccardo Moraschini cautelarmente per positività alla sostanza Clostebol.

Il controllo era stato disposto da NADO Italia, non in coincidenza con una gara ufficiale, lo scorso 6 ottobre nella struttura di allenamento ad Assago.

La comunicazione ha al centro il Clostebol Metabolita, come nel caso di un altro giocatore di Olimpia Milano, Christian Burns, nel 2019.

Secondo i regolamenti, il tesserato aveva facoltà di chiedere le controanalisi entro 3 giorni dalla notifica, per effettuarle entro 7 giorni dalla richiesta. In conferenza stampa, il 22 ottobre, Ettore Messina parla di: «attesa per le controanalisi».

Si apprende, ieri, dalle parole di Ettore Messina, che il giocatore ha rinunciato a questa chance.

Il rischio, dunque, sono due mesi di stop in caso di conferma della positività in attesa di giudizio, anche se a stagione in corso si auspicano tempistiche più brevi.

Christian Burns venne assolto: la sua tesi difensiva venne accolta per “trascurabile presenza di sostanza proibita nel corpo”. 

L’udienza

La Gazzetta dello Sport disegna lo stato della vicenda. La Procura chiede un patteggiamento per un anno di squalifica, Riccardo Moraschini rifiuta questa opzione fiducioso di dimostrare la propria innocenza.

Come? Facendo affidamento sulla “trascurabile presenza di sostanza proibita nel corpo”. Come fu per Christian Burns. Insomma, il Clostebol Metabolita non poteva essere assunto con intento dopante.

Dopo più di due mesi, insomma, si arriva finalmente ad un passaggio decisivo nella questione. In caso di dimostrazione di innocenza, peraltro credibile per un professionista serio dalla carriera senza macchia, il sistema antidoping avrebbe estromesso un tesserato dal campo per un periodo incredibilmente lungo.

Per un rappresentante della Nazionale alle ultime Olimpiadi, e per un club d’eccellenza del nostro paese, ci si sarebbe attesi un maggior rispetto da parte delle istituzioni. 

13 thoughts on “Riccardo Moraschini dimostrerà la sua innocenza al TNA il 20 dicembre

  1. Innocente o no in un certo senso Moraschini ha già scontato la sua squalifica visto che è stato fermato in via cautelativa dal 6 ottobre e nel caso dimostrasse di essere innocente nessuno gli potrà ridare indietro quanto perso.

    1. Innocente non può essere. La sostanza è stata assunta, non mi pare sia in dubbio.
      Io credo assolutamente alla sua buona fede. Ma per un atleta professionista la cosa è parecchio grave

      1. Certo che sull’assunzione non ci sono dubbi ma se dimostrasse la suo buona fede come nel caso di Burns nessuno gli potrà ridare il tempo perso. Era questo il senso del mio messaggio.

  2. Così presto?? Avrei fatto Giugno, a campionato finito !!
    Paese ridicolo !!!

  3. “Il clostebol è uno steroide anabolizzante. È il 4-cloro derivato del testosterone, che venne utilizzato dagli atleti della Repubblica Democratica Tedesca per aumentare le prestazioni fisiche. È chimicamente del tutto simile al testosterone, e varia solo per la presenza di un atomo di cloro che ne impedisce la conversione in diidrotestosterone e in estrogeno. Può essere utilizzato sotto forma di crema per uso topico, per la rigenerazione del tessuto cutaneo. Fungendo infatti da anabolizzante, favorisce la stimolazione della produzione di molecole complesse quali lipidi e proteine. Viene al riguardo utilizzato per la cura di abrasioni, ulcere cutanee e ragadi per favorirne la cicatrizzazione sfruttandone l’effetto anabolizzante.”

    Ora mi rifiuto di credere che una pomata possa aiutare Moraschini a diventare Le Bron, con il rischio pure di sedersi in panchina e non essere utilizzato da Messina.

    Una leggerezza da sanzionare, ma che direi è stata già pagata abbondantemente come sostiene Daniele a cui mi accodo

    1. @iellinipedia

      3 mesi a bagnomaria sono più che sufficienti, dopodichè Moraschini non sposta nulla negli “equilibri” di Milano

    2. Inoltre è noto che restare seduti a lungo in panchina favorisce lo sviluppo di emorroidi, ragazzi et similia.

      1. Quando tu spariranno dalla circolazione, di questo blog s’intende

  4. Gli auguro, che possa tornare a disposizione, per la partita del 26 dicembre al forum, contro la Virtus. Sarebbe per lui, il più bel regalo di Natale.

  5. Sicuramente si è allenato in questi mesi, anche se il ritmo partita è difficile da ritrovare. Mi sa che ci vorrà tempo per rivederlo in campo in modo che sia performante. Non sposta gli equilibri? Vero. Ma con Grant e Daniel bocciati abbiamo, con lui, un po’ di alternative nel ruolo di play e guardia, almeno in lba.
    Sempre che il coach gli dia spazio…in ogni caso, spero di rivederlo presto in campo!

Comments are closed.

Next Post

Brindisi vs Olimpia Milano | Quale turnover per Ettore Messina?

Domenica di campionato, si torna a parlare di turnover in casa Olimpia Milano. Quali scelte per Ettore Messina?
Brindisi Olimpia Milano Pagelle

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: