Varese vs Olimpia Milano | Quali scelte di turnover per Ettore Messina?

Varese vs Olimpia Milano con palla a due alle ore 17, e torna d’attualità il tema turnover per Ettore Messina

Varese vs Olimpia Milano con palla a due alle ore 17, e torna d’attualità il tema turnover per Ettore Messina.

La presentazione del match

Turnover | I precedenti

Il piano è stato sino ad oggi chiarissimo. Out Jerian Grant e Kaleb Tarczewski in Supercoppa, fuori Sergio Rodriguez e Kyle Hines in campionato, con Napoli come con Trento.

Anche in EuroLeague, dove il turnover è generale e non solo per stranieri, è toccato sempre a Davide Alviti e Paul Biligha.

Il derby con Varese

Ora il derby con Varese, squadra che viene da un netto ko con la Virtus Bologna come Trento prima di lei. Ma la situazione si inserisce alla vigilia di una settimana speciale, quella che prevede il doppio turno casalingo con Maccabi, martedì, ed Efes, venerdì.

Parlando di injury report, l’Olimpia Milano sarà come sempre priva di Troy Daniels, che potrebbe tornare ad allenarsi con la squadra la prossima settimana valutando il piano di recupero.

Varese recupera un Alessandro Gentile non al massimo già dal post prima giornata, e ha il dubbio Trey Kell, che comunque si è allenato con i compagni a buon passo sia giovedì che venerdì.

Tutto lascia pensare a pochi cambiamenti per Ettore Messina. Il campionato può essere utile per accrescere la fiducia in chi oggi è più in ritardo, ovvero Jerian Grant, Kaleb Tarczewski e Gigi Datome

Dunque Kyle Hines verso la tribuna, con il ballottaggio che riguarda sempre Sergio Rodriguez e Malcolm Delaney. Il Chacho verso l’esclusione, a meno che il ginocchio dell’americano pretenda un piccolo stop prima del doppio sforzo settimanale.

33 thoughts on “Varese vs Olimpia Milano | Quali scelte di turnover per Ettore Messina?

  1. Noto con preoccupazione che in tutti gli articoli che riguardano le scelte dell’allenatore nessuno parla di lasciare a riposo shields: è vero che non è anziano come hines e rodriguez, ma è altrettanto vero che questo giocatore, che tra l’altro è il più importante per l’Olimpia, non può giocare 3 partite a settimana per tutta la stagione con minutaggi sempre altissimi senza risentirne: nella migliore delle ipotesi ce lo ritroveremo bollito quando le partite conteranno davvero, ma ricordo a tutti che con questo utilizzo dissennato l’infortunio è dietro l’angolo…

    1. Parole al vento caro Roberto perché come avevi specificato in un altro post Messina ha già ribadito che non cambierà la sua gestione..

  2. Voi chiedete le dimissioni, virtualmente, di Messina, io chiederei a voi la dimissioni da parolai di basket, ma so che sono parole al vento e qui su ROM tira una brutta aria….

      1. Senza contare che nessuno ha pronunciato la parola “dimissioni”…

      2. Sarebbe un peccato far mancare a questo blog una delle ormai poche espressioni di saggezza che ancora rimangono e che cercano di parlare di basket in ottica Olimpia, invece di fare ridicole crociate con il metodo deturpante (culturalmente) di storming posts (tutti a base del nulla) contro il vostro bersaglio prediletto, il buon Ettore

      3. Tranquillo che saranno in pochi a sentire la tua mancanza forse neanche ce ne accorgeremmo. Chi si loda si sbroda da solo…

      4. Daniele che parla a nome di ROM, siamo finiti male, cmq ti ricordo che la maggioranza è sempre silenziosa a scapito delle cornacchie che sono brutte e fracassone, toh, proprio come te, e i quattro vermi che saltuariamente escono dalla palta per accompagnarti

      5. No no io non parlo assolutamente a nome di ROM ma non ci vuole una scienza per capire che i soggetti come te non contano nulla perché è troppo facile stare un po’ qua un po’ là e quando vengono smascherati sanno reagire solo insultando.

      6. Non sono insulti, sto solo descrivendo plasticamente un paesaggio, io quello vedo e quello descrivo

      7. Quindi per te dare del verme non è un insulto? Allora non ti offendi se ti scrivo che SEI UN GRANDISSIMO VERME!!!

      8. A quanto pare gli hai fatto un complimento perché la sua vita è al rovescio ahahaha

      9. Dato che è un discepolo di Orlando ilrosso consiglio a fab di firmarsi fabilverme…

      10. sono solo in quattro…..anche se frantumano le palle altrui quali fossero cento

      11. Orlando alias Iellini e fab alias palmasco?
        Il linguaggio di fab è lo stesso di palmasco, solo molto meno prolisso…

      12. @Roberto cambiano i nickname ma il risultato finale è sempre lo stesso.

      13. @Momo il bello è che Fab rimproverava Palmasco quello che è lui e gli voleva rubare li scettro ahaha

      14. Certo, hai centrato il problema.
        Fab per non farsi riconoscere usa un linguaggio conciso, senza propinarci il solito polpettone…

    1. “QUALI FOSSERO CENTO” ….???
      ORLANDO, ma almeno la licenza media l’hai presa?

    1. Caro @orlando, quel detto dice che se litighi con un cretino, purtroppo, ti devi abbassare al suo (infimo) livello

      1. Infatti noi per litigate con te dobbiamo abbassarci al tuo livello di verme ahaha

Comments are closed.

Next Post

Adriano Vertemati: Milano è stata costruita per l'Eurolega, nessuno ha la sua taglia

Adriano Vertemati, coach di Varese, protagonista su La Gazzetta dello Sport nel giorno del derby con Milano
Adriano Vertemati

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: