Kaleb Tarczewski verso la permanenza in Olimpia Milano: quale sarà il suo posto?

Non è più un mistero, l’Olimpia Milano potrebbe ripartire da Kaleb Tarczewski nella prossima stagione. Analizziamo la situazione

Non è più un mistero, l’Olimpia Milano potrebbe ripartire da Kaleb Tarczewski nella prossima stagione. Il centro di Claremont ha firmato nell’estate 2020 un contratto 2+1, difficile, o impossibile, da piazzare sul mercato.

Kaleb Tarczewski, contratto e mosse

Kaleb Tarczewski è passato in pochi mesi da punto di riferimento a giocatore di contorno in casa Olimpia Milano. Firmato un contratto pluriennale la scorsa estate, preferito al compagno Arturas Gudaitis, il giocatore si è ritrovato sul mercato nelle scorse settimane.

Non sono mancati gli interessamenti per Tarczewski in queste settimane, non certo il Barcellona che aveva sondato la situazione la passata estate, ma in rapida successione, anche di offensiva, Asvel, Monaco e Bayern Monaco.

Kaleb Tarczewki, nulla di fatto

I tedeschi sono parsi i più avanti, ma alla fine agenzia e club non sono arrivati alla fatidica mossa con il club di Ettore Messina. Complicato sondare il mercato dei pivot e al tempo stesso trattare un’uscita “colossale” con il giocatore.

E allora Kaleb Tarczewski, a meno di clamorose offerte nelle prossime ore, resterà il cambio di Kyle Hines anche nella prossima stagione. Dopo i primi buoni approcci con Ettore Messina, una stagione altamente negativa nel secondo atto: quale è il vero Kaleb?

Molto dipenderà da lui, mettendo in gioco atletismo e muscoli, come peraltro fatto nelle Final Four di Colonia. Al tempo stesso, anche la squadra dovrà trovare il modo per sfruttare i suoi centimetri in una squadra con molti elementi pericolosi dalla media e dalla distanza, ma senza grandi spunti sotto canestro.

31 thoughts on “Kaleb Tarczewski verso la permanenza in Olimpia Milano: quale sarà il suo posto?

  1. L’errore è stato tenere lui e non Gudaitis

    Però rimango della mia idea, va usato meglio e di più. Deve migliorare il tiro dalla media e più presenza in difesa

    Come terzo lungo va bene, come secondo no !!!

    1. Ho il timore che rimanga proprio come 2 centro o al massimo come terzo ma con Biligha come secondo a seconda della competizione..

  2. Situazione non piacevole.
    Io da tifoso sono contento che Kaleb resti in biancorosso, ma con quale spirito il giocatore affronterà la stagione sapendo di essere a Milano dopo che la società ha cercato di disfarsene in tutti i modi? Dopo che già in questa ultima stagione appariva sempre più triste? Senza sentire la fiducia del coach?
    Non discuto la professionalità e l’impegno di Kaleb, che ha sempre sempre sempre dimostrato attaccamento a questi colori, ma provo a mettermi nei suoi panni e temo che non sarà una stagione semplicissima per lui…

  3. Situazione quasi grottesca: l’anno scorso Kaleb è stato realmente anello debole della catena, imbranato in attacco, tenero a rimbalzo. Ma il contratto ottimisticamente (incautamente) rinnovato lo rende non piazzabile altrove. Se rimane così, non siamo completi, a pare mio.

  4. Pozzecco lo aiuterà a sentirsi ancora dentro 8n progetto dopo questa strana stagione sono contento per lui come tifoso per i motivi già detti da altri ma anche per Olimpia che sono sicuro ne trarrà vantaggi

  5. Un anno fa si sprecavano gli inviti accorati a tenere Kaleb… comunque va bene così, è un grande professionista, silenzioso, ha un fisico notevole anche a livello EL, certamente si dovrà lavorare su motivazione e auto stima perché ultimamente gli sono stati proposti bocconi molto amari. Preferisco avere un Kaleb in squadra piuttosto che altre rane dalla bocca larga.

  6. Sul professionista niente da dire, la mia era disamina tecnica (cit.)

  7. Indipendentemente da Kaleb, il rinforzo vero che manca è proprio un centrone come quelli delle squadre di vertice.
    Rischiamo di pagare dazio ancora a rimbalzo come quest’anno.

    1. Personalmente, credo che con Mitoglou e Melli, alla voce ” rimbalzi “, il miglioramento rispetto alla passata stagione, sarà notevole.

  8. L’unico reparto nel quale si doveva intervenire pesantemente era quello del centro e morale della favola siamo rimasti così come eravamo…

  9. Fuori Punter, Leday e dentro Cinciarini, Tarczewski è un downsize. Però è arrivato Ponzecco che farà spettacolo.

  10. Quando ti ritrovi in squadra gente che non avresti voluto è sempre un problema, perchè, se non hai nulla da mangiare ti accontenti anche di qualcosa che non ti piace, altra cosa è la gestione di un team di basket che ambirebbe restare ai livelli consoni, insomma si va incontro ad una soluzione di compromesso: non quello che ci si aspettava e si voleva

  11. Forse Kaleb accoppiato ad un 4 di 208 cm o più sarà più tranquillo sotto canestro e giocherà meglio. Sono ottimista per natura, meglio essere ottimisti e sbagliare che pessimisti e aver ragione.

  12. Diciamo anche che la scorsa stagione si e’ insistito troppo su hines con il risultato di averlo decotto nel finale….il vero problema della stagione non e’ stato kaleb ma il reparto italiani assolutamente inadeguato che non era schierabile nemmeno in Italiia

  13. Un centrone forte? Certo. Ma chi? A quale costo?
    Smettiamola di parlare di Punter: ha voluto monetizzare, nulla si poteva fare per trattenerlo.
    Tarczewsky doveva essere ceduto ma non è stato possibile. Resta, e sarà contento. Ha un’altra occasione e può darsi che riuscirà a sfruttarla, anche perché a fianco avrà gente un po’ più fisicata e questo potrebbe essergli da stimolo.
    Di buono c’è che conosce l’ambiente e molti compagni e non farà fatica ad inserirsi.

      1. Purtroppo c’è stato un errore tipografico nelle figurine Panini e sono spariti i 5 quindi meno male che c’è silenzio …..
        Comunque con Melli ed il greco non mi straccerei le vesti.
        Aspettiamo come finisce..

      2. Il nome lo dovrebbe trovare la società che ha un organigramma tale da poterlo individuare come ha fatto con Daniels non noi tifosi che appunto siamo tifosi. Poi se mi offrissero un decimo di quanto prende il nostro coach un pensierino lo potrei anche fare..

      3. Ma che discorso, riepiloghiamo: c’era un problema al termine della stagione appena conclusa, bisognava trovare un 5 grande e grosso ma bravo; soluzione: secondo te la soluzione la dobbiamo trovare noi del blog!!! Io non avevo e non ho nomi, speravo e confidavo nel lavoro del greco, ma guarda un po’ che strano!!

  14. Cambiare per cambiare non ha senso … il mercato dei 5 non è semplice … e ha un contratto da cui uscire penso che sia decisamente oneroso … speriamo che esca dal tunnel in cui si è cacciato …

  15. Il bravo ragazzo ci sta rovinando il mercato e probabilmente, come l’ anno scorso, complicando il tentativo di portare a casa la coppa. Per aver fatto letteralmente schifo dovremmo premiarlo con un uscita colossale. Ma che bravo e amabile ragazzo.

    1. Guarda che Messina, non aveva una pistola puntata alla tempia, quando gli ha fatto firmare il 2 + 1. E, i contratti, sono fatti per essere rispettati. A Tarczesky, spettano ancora 24 mensilità.

  16. 5 disponibili a prezzi convenienti non ce ne sono. Da tempo in difesa giochiamo il cambio sistematico per il quale occorre gente reattiva e veloce rarissima tra i pivot. Quindi small ball a iosa con ali che lavorano a rimbalzo alla grande come il mito e il melli sanno fare.

    1. Aggiungo che 15 minuti in velocità li può dare anche Tarczewski quindi se non gli fanno passare i piccoli avversari può dire la sua in difesa davanti deve imparate a metterla da vicino credo che per il gioco spalle a canestro e l’uso del piede perno sia difficile migliori.

  17. Vedrete che sarà più importante Ricci di Melli perché è grosso e sotto si fa rispettare e da 3 non fa finta di metterla come il grande Nick, ma la mette con continuità ….vedrete

Comments are closed.

Next Post

Ricci: Orgoglioso della chiamata dell'Olimpia, sarà emozionante

Il primo saluto ai tifosi biancorossi del neo acquisto, prima della partenza per Tokyo con la Nazionale italiana

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: