Mike Hall dice la sua: Melli un downgrade rispetto a LeDay, ma la scelta è sensata

Alessandro Maggi 15

Mike Hall, una bandiera indimenticata di Olimpia Milano, dice la sua sull’addio di Zach LeDay, e il conseguente arrivo di Nicolò Melli

Mike Hall, una bandiera indimenticata di Olimpia Milano, dice la sua sull’addio di Zach LeDay, e il conseguente arrivo di Nicolò Melli. Una visione tutt’altro che banale.

Il giocatore, di fatto, ha una visione duplice: «Melli è al 100% un downgrade rispetto a Zach ma anche un upgrade al 100% nel pacchetto italiano. Quindi, ha senso».

Una scelta quasi forzata rispondendo a chi teme una rivoluzione troppo profonda nel roster di Ettore Messina: «Tirare fuori 3.5/4 milioni per Kevin Punter è difficile, e al tempo stesso le star italiane che giocano in Italia sono poche. Quindi, se puoi prendere Melli, lo prendi».

Arriva il paragone rispetto alla scorsa stagione, con il quintetto Rodriguez, Daniels (poi il giocatore si corregge e mette Shields), Grant, Melli e Hines e dice: «Zach era grande, avrà una grande carriera, ma datemi una guardia (e il giocatore, come detto, poi si ricorda di Shields) e con Delaney, Datome e Mitoglou sani la squadra sarà ancora alle Final Four».

Mike Hall non fa altro che sottolineare come: «Grant non è meglio di Punter, ma Punter costa 3.5 milioni di dollari…», e su Melli: «Melli e Gigi a Milano vanno bene, e benissimo in LBA. Zach è davvero buono, ma lo puoi sostituire facilmente rispetto a trovare un altro italiano con il talento di Melli».

15 thoughts on “Mike Hall dice la sua: Melli un downgrade rispetto a LeDay, ma la scelta è sensata

  1. Per me non è Melli / LeDay … ma Dinos / LeDay … anche per il tema dei panda in rosa …. Allora Dinos / LeDay upgrade o meno? Di certo il greco (e Melli) in un team dove sei small sui 5 risulta un upgrade … poi vedremo sul campo … ma come logica ci sta

    1. Per me manca sempre il vero centro. Puoi alternare tutte le ali forti che vuoi ma il nostro tallone d’Achille è sempre la mancanza di un centro vero da affiancare a Hines. Se già ora si fa fatica a trovare un centro pensa l’anno prossimo che ne serviranno due..

  2. A mio avviso si ha un idea non corretta di quanto Melli possa giocare da 5 meglio di LeDay: a fronte di qualche cm in più, fisicamente LeDay è più potente e tiene meglio i contatti: vi assicuro, avendolo visto di persona, che Melli è un longilineo magro a fronte di un LeDay atleta “atletico”, staremo a vedere………e non inganni il fallo fischiato a Marijanovic in attacco contro di lui

  3. Melli era longilineo magro prima della cura “ormonale” fatta in Nba.
    Il plus in meno è il tiro da tre e l’età (ma l’anno prossimo il contratto scadeva e si rischiava la fine di Punter) per il resto Melli mi sembra un upgrade e con un QI cestistico nettamente superiore, ma sopratutto è italiano e questo credo che determini la bontà della scelta.
    A meno che tu non voglia fare come l’Olimpiacos ed uscire dal campionato.

    1. Sarà,attendo da Melli fior di prestazioni che possano smentire le mie valutazioni, per la verità me le attendevo già nel preolimpico, cosa che non è avvenuta………avere un lungo veloce come Melli, che sotto non incide e da 3 non la mette sostanzialmente mai è cosi diverso dall’avere il buon Brooks che faceva della difesa il suo pezzo forte?

      1. Stanno in campo un pochino diversamente pero eh… Però ragazzi tutti a dire che servono i migliori italiani, che Melli chissà se molla l’NBA, che magari ce lo portano via altri, e ora siamo qui a dire che tutto sommato era meglio Brooks? 🙂 Mi sembra un filo ingeneroso.

      2. Per me il problema non è lo scambio Melli/Brooks perché stiamo parlando di un vero giocatore in confronto a nessuno ma quello tra Leday/Mitoglou..

      3. Di Brooks abbiamo già detto e, quello che ho fatto, come avrai capito, (avrai capito?) era un paradosso. Ok, togliamo di mezzo Brooks, semplicemente io non sono convinto della forza di Melli, del suo QI cestistico, dell’impatto che potrà avere a Milano etc etc, è un opinione, opinabile, che potrà essere smentita sul campo dal grande Nick

      4. Paradosso o meno, resta il fatto che, a meno che tu non pensi che non servano italiani più forti (più che legittimo se lo pensi, non discuto quello), serve gente più forte. Durante la stagione per l’esattezza si è parlato dei “migliori”. Io non so se Melli è il migliore accessibile, ma se non lo è, chi può portarsi a casa l’Olimpia per aumentare i colpi? Tu hai dei nomi? Io temo di no.

        Non sono un fan di Melli ma se penso a un nome che mi dia l’idea che stiamo provando a fare un salto di qualità è il suo, esclusi gli inarrivabili.

      5. Se non sei mai stato un fan di Melli, lo si sarà capito, siamo in due, quanto agli italiani, anche se non è lo stesso ruolo, è da qualche anno che vorrei vedere a Milano il sig. Polonara, ma tant’è…….

  4. Alla luce di questi commenti da parte di giocatori, che peraltro potrebbero essere di parte visto che sono americani come LeDay, non capisco le vesti stracciate. Vedremo all’atto pratico come andrà ma questi movimenti hanno una logica evidente e chiara.

  5. A Mike Hall voglio bene, ma davvero non si può senitre che Melli sia un downgrade rispetto a Leday.

    1. Premesso che Leday verrà sostituito da Mitoglou, io non sarei così sicuro che Leday sia inferiore a Melli…

  6. Non capisco questa contrapposizione tra Leday e Melli quando in realtà Melli sostituisce Brooks mentre il sostituto di Leday è Mitoglou A volte sarebbe meglio tacere.

  7. Nei nostri desideri Melli sostituisce Brooks, ma ad oggi è arrivato Ricci, non Melli. Anche Bologna ha uno spot 4 italiano libero, occhio!
    LeDay e’ stato sostituito da Mitoglou, che molto difficilmente farà meglio.
    Adesso stiamo cercando l’ennesima guardia straniera, questo Daniels fermo da novembre.

Comments are closed.

Next Post

Ufficiale: l'Olimpia Milano saluta Zach LeDay

Dopo le indiscrezioni di ieri sera, è arrivato il comunicato ufficiale del club. Lo 'zainetto' lascia il Mediolanum Forum

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Olimpia Milano post Pesaro
Melli-LeDay, Michael Roll approva. E anche Kevin Punter dice la sua

Nicolò Melli, Michael Roll, Malcolm Delaney e anche Kevin Punter dicono la loro sull'addio di Zach LeDay, per Melli, a...

Chiudi