Gianmarco Pozzecco ha detto sì. Sarà l’assistente di Ettore Messina

Gianmarco Pozzecco nella prossima stagione sarà assistente di Ettore Messina sulla panchina di Olimpia Milano

Gianmarco Pozzecco nella prossima stagione sarà assistente di Ettore Messina sulla panchina di Olimpia Milano. Andrea Tosi de La Gazzetta dello Sport dà certezze annunciando per le prossime ore le ufficialità.

Gianmarco Pozzecco in Olimpia Milano

Gianmarco Pozzecco sarà l’assistente di Ettore Messina sulla panchina di Olimpia Milano. Secondo gazzetta.it l’accordo tra le parti è raggiunto.

L’ex stella di Varese ha chiuso la sua esperienza di due anni e mezzo alla Dinamo Sassari e torna a fare l’assistente come ai tempi della Dinamo Sassari.

E’ fatta per l’ex Dinamo Sassari

Andrea Tosi de gazzetta.it non ha dubbi. Gianmarco Pozzecco sarà l’assistente di Ettore Messina sulla panchina di Olimpia Milano.

«Dopo il “rumor” di tre giorni fa, adesso c’è pure la conferma anche se per l’ufficialità bisognerà attendere le prossime ore: Gianmarco Pozzecco entra nello staff tecnico di Milano come primo assistente di coach Messina» riporta la rosea.

E ancora: «È il colpo grosso dell’Olimpia che scuote il mercato mettendo in pista un binomio di altissimo spessore». 

Si attendono dunque le ufficialità.

29 thoughts on “Gianmarco Pozzecco ha detto sì. Sarà l’assistente di Ettore Messina

  1. Questa finora è la vera bomba di mercato, il Poz, uno che Milano ce l’ha nel cuore, ma si sa: i meccanismi che regolano lo sport pro non vanno trovati nella coerenza emotiva……nel caso cmq buon lavoro

  2. se cosí sará, beh, grande idea dell’Olimpia, segno di notevole forza e convinzione da parte di Messina. Credo che il Pozzecco vice abbia già mostrato ottime cose, essendo libero dagli affanni e dall*esposizione dei capo allenatori. E come tecnico ha fatto vedere un bel Basket a Sassari. Non mi stupirebbe se a lui andasse un pó la “delega” del gruppo italiano, con cui Messina forse ha un pó faticato. comunque sia, sarebbe una soluzione assai intrigante.

  3. Tempo 2/3 mesi e lo cacciano.

    Gran giocatore, persona a suo modo divertente ma incapace di stare nei ruoli.
    Messina è un sergente di ferro stile Repesa e sapete come finì

    Poi , come giustamente, sottolineato da @fab , evitiamo di commentare il.suo passato e legame sportivo

    Ma d’altronde abbiamo visto Bianchini, Coldebella, Rossini, Pianigiani,Basile,Moss…

  4. Presumo che sia stato scelto da Messina anche per delegare una buona parte delle partite di RS LBA, indubbiamente 90 partite ed oltre sono un problema mentale e fisico per i giocatori ma lo sono anche per il nostro tecnico. Mossa intelligente senz’altro che probabilmente fornisce garanzie maggiori al gruppo degli italiani. Io credo che Pozzecco sappia benissimo in che società va ad operare e quali sono le aspettative, per cui mi aspetto che sfrutti bene l’occasione che gli si presenta.

  5. Poz: benvenuto. Anche se non ti avrei voluto a Milano, non per i tuoi trascorsi a Varese da giocatore e a Sassari in panca. Semplicemente non mi piace come si pone. Ma se la scelta è arrivata, vuole dire che più di wualcuno, al Forum, crede in lui

    1. La lettura corretta è questa secondo me. Alcuni ne parlano come se chi l’ha appena messo sotto contratto fosse completamente all’oscuro di chi è Pozzecco ma ovviamente lo staff sa benissimo chi è e cosa può dare, quindi quei limiti sono stati valutati e considerati superabili (posto che li vedano dei limiti come li vediamo noi ovviamente). Sono semmai più curioso di capire cosa ci abbia visto Messina per il suo gioco/per la sua gestione specificamente.

      Non so nemmeno sinceramente quanto potremo valutarlo stando a casa considerando che Bialaszewski non credo abbia ricevuto mezzo commento in 2 anni perché non è esattamente un ruolo facile da giudicare senza sapere cosa dice al coach e che valore porta in ogni partita. A meno che ovviamente Messina non voglia lasciargli la panchina in alcune partite.

      Non mi piace come allenatore per come si pone e per le sue esagerazioni, ma ripeto non sono neanche molto sicuro che saprò giudicarne l’operato così facilmente…

      1. I miei complimenti per la pazienza che hai avuto nello scrivere, non so se in maniera corretta,l’impronunciabile ex secondo di Messina, cosa nella quale io non azzardo a cimentarmi. Ovviamente l’appeal di mster B. era ai nostri occhi e della critica di tutt’altro spessore, di qui la scarsa “considerazione “. Qualsiasi mossa o movimento del Poz verrà viceversa analizzato non essendo il ragazzo uno che si limita a chiudere i sipari

  6. Lo sport è strano, un nemico (sportivamente) acerrimo dell’Olimpia sulla panchina come assistente di Messina. Dimenticando le antipatie vediamola come un’opportunità per ambo le parti: per noi è un acquisto di grande livello, il Poz ha carattere, sa allenare e sarà di grande aiuto al coach, per lui sicuramente un’ occasione incredibile per un salto professionale con l’EL in una città dove la vittoria è sempre scontata e le sconfitte da seduta psichiatrica.

  7. Spero che sia un grande acquisto.
    Naturalmente le scelte della società sono fatte sulla base di ragionamenti dettati dalla razionalità ed opportunita rispetto alle scelte che farebbero alcuni tifosi comandate più dalla logica amore/odio o amico/nemico ( vedi Pianegiani ecc. Ecc.).

    È curioso vedere come Messina abbia scelto un personaggio antitetico a lui e sarà interessante vedere come andrà.

    Penso anch’io che gli psichiatri dovrebbero offrire pacchetti di sedute a buon prezzo per alcuni tifosi dopo le sconfitte. Farebbero soldi a palate

    1. @iellini, non chiamarti fuori, che fai anche tu l’elevato? Le tue opinioni non sono forse da tifoso? O forse hai un posto riservato nel “cda” Olimpia? Ah, forse che ci sono opinioni di tifosi cat. superior e altre di cat. inferior……togliamoci un pò di questa presunzione, fino a ieri di Pozzecco avevi la stessa opinione della maggioranza e cioè che fosse un fiero oppositore sportivo di Olimpia Milano

      1. Caro Fab non ho mai fatto commenti su Pozzecco.
        La logica amico/nemico l’ho abbandonata dai tempi dei gruppi extraparlamentari che tanti guai hanno fatto.
        Quindi non capisco il tuo commento o ti sei offeso perché ho detto che quando l’ Olimpia perde ci sarebbe da riflettere sugli atteggiamenti di alcuni tifosi, non mi riferisco a te, che farebbero sei roghi per liberarsi del coach di turno o del giocatore che non gli è piaciuto.

      2. No, mi riferisco al fatto che quel post è un pò troppo sopra le parti, mentre pensavo che anche tu, come noi, ti sporcassi le mani con la cacca, non rinnegando appunto di far parte di un blog di tifosi con i più e i meno che ne conseguono

      3. @iellini, non sei tanto tu che devi considerare il Poz un nemico, di certo lui, il Poz, ha considerato noi in passato dei nemici

    2. Iellini le tue opinioni contano ne più ne meno delle nostre, quindi visto che scrivi di psichiatra inizia tu a dare l’esempio e recati a farti una seduta che ne hai bisogno. Oltretutto tu eri uno di quelli che qualche mese fa criticavi molto aspramente Pozzecco perché non avresti mai immaginato che il tuo amato coach potesse scegliere un giorno come suo vice proprio chi hai criticato. Questa è l’ulteriore dimostrazione che tu non sei un tifoso Olimpia ma piuttosto un discepolo di Messina perché se fossi stato coerente (qualità che non hai mai avuto) con quando scritto qualche mese fa avresti dovuto perlomeno come minimo criticare questa scelta ma tanto si sa che tu avalleresti qualsiasi decisione del nostro coach.
      PS..ti ripeto per l’ennesima volta che non basta metterti un nickname di un grande nostro ex giocatore per passare per un intenditore di basket ahahaaha

  8. @iellini : l’unico che ha bisogno dello psichiatra sei tu

    Ci sono almeno 5 commenti “contrari” a Pozzecco peró la Società fa bene e gli altri sono stronzi.

    Non mi stupirei se tu facessi parte della Società, non sarebbe la prima volta.

    Qui si tifa Olimpia non Armani non Messina non Punter o chi per essi.
    E per chi tifa Olimpia, essere stato allenato da chi ti rubava scudetti in faccia è stato un DISONORE. Per te, no?? Bene.

    Comincio a capire Pittis….

    1. Sgradito, neanche a me piace Pozzecco, ma il rancore non paga e scordare il passato è mettersi alla finestra può essere la miglior soluzione. Ricordi a Milano arrivò un certo Meneghin e prima ancora Bariviera e non furono accolti con gli osanna ma quanto hanno dato all’Olimpia?

      1. Con tutto il rispetto per il Poz, puoi paragonare la caratura umana di un Dino Meneghin con appunto Pozzecco? Anche no…..dopodichè come già detto, buon lavoro a lui

    2. Caro Sgradito il caldo fa brutti scherzi se pensi che la società mi abbia dato il mandato di intervenire sul blog.
      La mania di persecuzione va curata.

      Si ammetto la mia colpa io non ho capito l’ostracismo nei confronti di Pianegiani per partito preso.

      Questa logica aberrante delle squadre e dei giocatori nemici non mi appartiene.
      il basket è un gioco non una guerra e quindi non ho bandiere da difendere.

      Quindi benvenuto Pozzecco e giudichiamo sui fatti e non sui pregiudizi.

      Fatti una domanda: come mai una persona egocentrica ambiziosa incazzosa …. come Messina ha scelto un secondo scomodo e diverso da lui.
      Dai uno sforzo : esci dal tuo cliché e ipotizza una risposta e non un giudizio.
      Aspetto le tue considerazioni e vediamo se troviamo un punto in comune

  9. @Orlandoilrosso

    A parte il passato varesotto, Pozzecco non ha mostrato di essere un personaggio positivo nei suoi comportamenti. E mi sembra che per il Sig.Armani la cosa abbia sempre avuto importanza. E di certo, Vanterpool è meglio come assistente, sia perché conosce già Messina sia per esperienza.

    Sul resto, glisso……per me chi difende scelte come Pianigiani dovrebbe tifare Cantù (ovvio, è un parere personale, quindi criticabile e non condivisibile)

    Saluti

  10. @iellini

    Non ho interesse a confrontarmi con chi offende a prescindere

    La pensi differentemente, va benissimo. Di certo non ti dirò che sei un frustrato o che hai bisogno di psichiatri.

    Se Pozzecco farà bene, verrò qua a dire che mi ero sbagliato, senza problemi ( cosa che tu non hai mai fatto). È un nemico sportivo,fa parte del tifo. Non sono un violento.

    Ps: Salutami Limardi

  11. A meno di accordi che prevedono in futuro un passaggio di consegne con Messina dietro la scrivanie in qualità di Presidente e Pozzecco come Coach, io scommetto che Pozzecco non finirà la stagione con noi…

  12. mah, non vorrei si trattasse di un operazione di immagine, Vero è che dove Messina pecca è nel rapporto umano con i giocatori, laddove invece Poz eccelle, vedremo, per ora perplesso

  13. @fab ammetto che ogni tanto apprezzo le tue considerazioni ed ogni tanto non ti capisco.

    Io non faccio parte di questo blog, io ogni tanto scrivo su questo blog, pensaci non è la stessa cosa.

    Allo stesso modo io “tengo” all’Olimpia cioè guardo le partite con tensione partecipazione e via dicendo ma dopo la stretta di mano fra le squadre non ho nemici da combattere.

    Quindi solo avversari che sono tali finché stanno sulla panchina opposta e li finisce e capisco che questo per te non è essere tifoso (forse dovrei scrivere fazioso)

    Quindi viva Pozzecco, viva Pianegiani, viva Proli, complimenti a tutta la Virtus in particolare a Belinelli.
    Viva Cantù con il suo miracolo cestistico e viva i giocatori di Siena.

    L’unico nemico che ho qui dentro è l’idiozia che scorre a fiumi quando l’Olimpia perde e quando qualcuno afferma che è stato un anno fallimentare e di fatto insulta la squadra e lo staff

    1. Se sei tifoso e non fazioso allora siamo in due, nulla da eccepire anzi, per il resto quello che ho scritto è chiaro, prendo atto che pur scrivendovi non ti senti parte del blog e lo rispetto

Comments are closed.

Next Post

Jerian Grant: in arrivo il sostituto di Kevin Punter?

Olimpia Milano ad un passo da Jerian Grant. Arriva dalla Grecia il sostituto di Kevin Punter, il cui contratto scade mercoledì?
Jerian Grant Kevin Punter

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Kostas Mitoglou to10gr
La storia di Dinos Mitoglou: da Wake Forest all’Olimpia Milano

Si tratta del settimo giocatore greco a vestire la maglia biancorossa: il racconto della sua carriera

Chiudi