Olimpia, cosa resta della stagione 2020/21: Vlado Micov

La stagione 2020/21 del ‘Professore’ tra statistiche e giudizio, con uno sguardo al contratto e al mercato

Prosegue il nostro viaggio giornaliero nella stagione biancorossa appena conclusa, con l’analisi e le prospettive per il futuro dei giocatori del roster 2020/21, aspettando i nuovi acquisti dal mercato. Oggi tocca a Vlado Micov, uno dei veterani della squadra biancorossa.

Vlado Micov | Le statistiche della stagione

Serie A: 17 partite giocate per 18.2 minuti di media, con 6.3 punti (45% da 2, 26% da 3, 75% ai liberi), 1.7 rimbalzi, 1.5 assist e 5.5 di valutazione

Eurolega: 30 partite giocate per 19 minuti di media, con 6.1 punti (50% da 2, 46% da 3, 75% ai liberi), 1.6 rimbalzi, 1 assist e 5.4 di valutazione

Vlado Micov | Il giudizio sulla stagione

Una stagione complicata per il ‘Professore’, sicuramente la più difficile da quando veste la maglia dell’Olimpia Milano. Un’annata condizionata da ben tre stop: il primo ad inizio stagione, per la distorsione del gomito sinistro, poi i problemi col Covid e con la schiena e, infine, il problema alla caviglia ad inizio 2021. Problemi che non gli hanno mai consentito di avere continuità sia in partita che in allenamento, pur non facendo mancare alcune prove di alto livello. Come le partite di fine stagione regolare con Panathinaikos ed Efes e, soprattutto, le due partite alle Final Four di Colonia, dove è stato il miglior giocatore biancorosso, sommando i due match.

Tuttavia, si è visto poche volte quel giocatore che ha fatto innamorare il pubblico del Forum, escluso poi in Italia per turnover sia dalla Coppa Italia che dai playoff. Salvo due apparizioni (non memorabili) nelle ultime due sfide della finale scudetto. Dunque, una stagione sotto gli standard a cui aveva abituato, ma, come dicevamo, soprattutto per colpa di una serie di infortuni a cui l’età sicuramente non ha aiutato un recupero rapido.

Vlado Micov | Il contratto con l’Olimpia

Il serbo è in scadenza di contratto con l’Olimpia Milano al prossimo 30 giugno e restano molte incertezze sul suo futuro. Si potrebbe pensare ad un ruolo da straniero di coppa, per sfruttare la sua esperienza e classe per gli impegni in Eurolega con un carico minore di partite, ma anche una separazione non è certo da escludere. Lo scopriremo nelle prossime settimane.

5 thoughts on “Olimpia, cosa resta della stagione 2020/21: Vlado Micov

  1. Micov mi pare l’ennesima vittima del senno di poi, la vera scuola dei Pobo con le infradito, che spuntano come prugnoli in primavera e si moltiplicano in estate. Chi avrebbe preventivato il suo calo verticale 12 mesi fa? Calo dovuto non solo agli acciacchi di non poco conto sopra citati, ma anche di una parabola discendente che la sua classe non ha più potuto nascondere? Questo ha portato alla sovraesposizione di Shields ecc ecc, perché per quanto mi riguarda, e non smetterò mai di ripeterlo, le scelte da fare con una stagione lba+ Eurolega sono di natura diversa da quelle degli altri, a maggior ragione se l’aspettativa minima del ” tifoso” è f4+scudetto come asticella minima. Per me si può anche tenere, chiediamo a Giorgio se avere micov come “insurance guy” a inizio stagione per la sola Eurolega è compatibile con un piano aziendale realistico. Detto questo, grazie a Vlado per il suo grande apporto, ma non mi pare che abbiamo il bacino economico di una franchigia NBA, quindi se abbiamo già da spendere il budget di una medio-bassa bassa di Eurolega solo per gli italiani ( perché abbiamo ” tifosi” che per meno di un quintetto panda Hackett- Tonut-Datome-Polonara -Melli gridano alla lapidazione del Pobo), o facciamo i conti con la realtà, o Armani faccia bene a lasciare Milano e comprarsi una franchigia NBA, che spende molto di più ma rientra con gli interessi, che qui si sta a parlare di dimensione economica del basket europeo, quindi del nulla.

    1. I resti di Shields li abbiamo raccolti col cucchiaino a fine stagione, il problema si pone

  2. Vlado da tenere.
    Ogni grande squadra si tiene un fuoriclasse che sia anche una bandiera in casa e lui è la nostra.

Comments are closed.

Next Post

Olimpia, ecco il secondo acquisto: è ufficiale Devon Hall

Nuovo annuncio per la squadra biancorossa: biennale per l'americano, proveniente dal Bamberg

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Davide Alviti
Davide Alviti è carico: Milano, si apre un nuovo capitolo

Davide Alviti ha salutato ieri la Pallacanestro Trieste con un sentito e lungo messaggio su Instagram. La risposta di Mario...

Chiudi