La Virtus espugna Brindisi: Teodosic e Belinelli ad un passo dalla finale scudetto

La Virtus Bologna passa ancora a Brindisi e ipoteca la finale scudetto. 74-83 il finale, serie sullo 0-2. Ora il lungo stop

La Virtus Bologna passa ancora a Brindisi e ipoteca la finale scudetto. 74-83 il finale, serie sullo 0-2.

La Brindisi pre-Covid pare non esserci più. Lenta, incapace di reggere sui 40’, senza il colpo di reni nei momenti chiave. E con un Harrison troppo impreciso per essere l’iniezione in più.

D’altro canto, la Virtus Bologna vola, con Milos Teodosic in regia, Ricci e Belinelli a condurre un’anima italiana preziosa e vincente. La rottura arriva nell’ultimo quarto, ma veemente e definitiva.

Per la squadra di Sale Djordjevic, 16 di Milos Teodosic con 3 assist, 16 du Marco Belinelli con 4/8 da 3, devastante Pippo Ricci con 15 punti e 11 rimbalzi.

Per quella di Vitucci, chiamata ora a due successi alla Segafredo Arena, 16 di Harrison ma con 4/12 dal campo, 12 di Willis con 8 rimbalzi, 9/28 da 3 e 13 palle perse.

13 thoughts on “La Virtus espugna Brindisi: Teodosic e Belinelli ad un passo dalla finale scudetto

  1. Dovessimo arrivarci anche noi, sarà hello battere la Virtus in finale.
    Sinceramente avrei scommesso su Brindisi, anche perché Bologna mi sembrava frastornata dalla mancata qualificazione in EL e in preda a difficoltà, con il coach e altri giocatori già con la valigia pronta.

  2. La Virtus ha giocato due ottime gare, ma Brindisi ha pagato a caro prezzo l’inesperienza a partite di questo livello. La frenesia di recuperare velocemente ogni passivo che i bolognesi costruivano ha provocato palle perse e giocate assurde a ripetizione lasciando i ragazzi di coach Vitucci senza idee. La difesa ha latitato permettendo alla Virtus buone scelte offensive ed il trio Teo Markovic e Paiola si è dimostrato di livello superiore. A Bologna sarà durissima e solo un miracolo permetterà a Brindisi di tronare a casa per la quinta.

    1. Brindisi paga a caro prezzo tutti i recenti problemi legati al Covid, e il lungo infortunio patito da Harrison. Poi come dici tu c’è anche inesperienza e pressione nel giocare dei playoff da secondi classificati di rs, dopo aver battuto in rs Milano e Bologna sia all’andata che al ritorno, con il fattore campo a favore per quarti e semifinali e quindi partendo sulla carta da favorita in queste due serie. Gara1 l’ho vista distrattamente, gara2 l’ho vista più attentamente, in generale mi sono sembrate due partite giocate piuttosto male da entrambe le squadre, con parecchi errori, arbitraggi pessimi (in gara1 ho avuto l’impressione che fosse palesemente a favore di Brindisi), Brindisi in difficoltà fisica che difende piuttosto male e Bologna ne ha saputo approfittare.
      In una serie finale di 7 gare, onestamente, non vedo come Milano possa perdere 4 partite contro ciascuna di queste due avversarie; poi magari tra 10 giorni le cose saranno diverse, ma questa è l’idea che mi son fatto attualmente.

  3. Concordo con Cap. Mi dispiace per il focolaio occorso a Brindisi a fine stagione ( ma d’altronde i protocolli bisognerebbe osservarli, oltre che firmarlo) perché pare evidente li abbia messi in ginocchio, e non sapremo mai quanto avrebbero potuto dare. Mi dispiacerebbe anche non affrontarli in finale, più che altro perché sia all’andata, sia al ritorno, noi eravamo al massimo del disinteresse mentre loro erano, per motivi diversi, in hero mode, e non mi sarebbe dispiaciuto godermi una serie ” ad armi pari”, se mi si consente l’espressione.

    1. Ora scrivere che l’eventuale finale tra Milano e Brindisi sarebbe ad armi pari mi sembra un po’ esagerato e alquanto azzardato.

  4. Perché , Milano e’ già in finale?? Anzi, se esiste un modo certo di mettere a rischio il passaggio in finale è proprio quello di dare per finita Venezia e pensare che ormai bisogna solo staccare il biglietto , se non alla prima alla seconda occasione.

    1. Ok, tutto può essere, però bisogna dire le cose come stanno. L’Olimpia è la più forte in LBA, anche abbastanza nettamente, poi se Venezia sarà in grado di sconfiggere Milano per 3 volte di fila gli si faranno i complimenti ma in tal caso vorrà dire che Milano ci ha messo molto del suo.
      Poi, in finale, che Milano perda 4 volte contro Brindisi o Bologna viste giocare in queste partite anche qui vorrebbe dire che Milano improvvisamente ha finito la benzina o ha smesso di giocare.
      Questo non significa che saranno delle passeggiate, saranno sicuramente partite difficili come è giusto che sia in una serie di semifinale ed in una serie di finale, ma non andava bene nemmeno quando scrivevo che Milano contro Trento dovesse vincere 3-0, “Trento è la peggior avversaria possibile” quando invece si è rivelata poi ovviamente essere squadra modesta e poco più e si è proprio vinto 3-0.
      Ragazzi, l’Olimpia è forte, tanto. Rispetto per gli avversari, sempre, ma constata la forza e l’unità più volte dimostrata dall’Olimpia e constatato il livello e le lacune degli avversari, insomma, non andare in finale prima e perdere eventualmente poi 4 partite di finale sarebbero risultati che, attualmente, creerebbero sorpresa. Poi, appunto, magari tra 10 giorni le cose cambieranno.

      1. “Trento è la peggior avversaria possibile” e “e si è proprio vinto 3-0” non sono in alcun modo in contrasto. Detto questo, esattamente come avevo detto, quello dell’Olimpia era il peggior tabellone possibile, come ha dimostrato il fatto che l’unica serie andata oltre le 3 partite è quella che ha prodotto Venezia e come ha dimostrato il fatto che Venezia è arrivata a un paio di canestri da vincere gara-1. Questo lato era tosto, l’altro non molto. Inoltre col fatto che Brindisi è stata sfasciata dal virus e ha probabilmente beneficiato di una prima metà di campionato giocata sopra le proprie possibilità, evidentemente il percorso di Bologna è stato reso molto più facile (però su questo torno dopo).

        Concordo invece che sarebbe più che sorprendente non fare finale: dopo Colonia puoi sbandare in gara-3, Venezia potrebbe fare la partita della vita in gara-4, ma credo che quando si tratta di andare oltre i limiti l’Olimpia quest’anno sia sempre stata capace di farlo, quantomeno con squadre che non la surclassano.

        Per Bologna in finale, ok, Olimpia sicuramente favorita, ma mentirei se dicessi che non riesco a immaginare Milano che perde 4 partite contro una Bologna senza pressione (se saranno bravi a non mettersela), con tutti i titolari e magari contro una Milano senza un paio di pezzi persi per strada alle F4. Non credo siamo distanti in questa valutazione in realtà, io però credo che post Brindisi, Bologna possa avere trovato certezze che le mancavano un po’, la vedo forse meglio di come la vedi tu.

      2. Trento era avversaria modesta, poi che magari Trieste o Treviso fossero pure peggio può essere, ma quando ho scritto che Trento fosse da battere 3-0 sembrava quasi avessi scritto la più grande cavolata del secolo o aver preteso chissà quale impresa dall’Olimpia. Invece è stato proprio 3-0, abbastanza facilmente, con qualche piccola difficoltà giusto in gara3 e nulla più, come logico che fosse visti i roster delle due squadre.
        Venezia è sicuramente avversario tosto, che comunque abbiamo battuto di 30 punti al termine di una partita in cui abbiamo giocato “da Eurolega” e non come in gara1 in cui abbiamo difeso piuttosto male e attaccato peggio.
        Se mi dici che la nostra parte di tabellone è la peggiore, allora in finale per noi sarebbe una passeggiata, eh. 😉
        Quello che voglio dire è che le sorti delle serie le decide Milano, sia che dall’altra parte vi sia Venezia o Bologna o Brindisi; una Milano che gioca “da Eurolega” non può mai e poi mai venire battuta in 3 gare di fila da Venezia o in 4 gare su 7 da Bologna o Brindisi.
        Poi appunto le cose possono cambiare tra 10 giorni, se avessimo infortuni in serie, improvviso calo, gli altri si trasformano negli All Star, insomma tutto potrebbe accadere però insomma…

      3. 100% d’accordo sul fatto che, eccetto per pochissime avversarie in Europa, il futuro dell’Olimpia lo decide l’Olimpia, che è un risultato straordinario. Poi ci sono le partite eccezionali (ripeto, Venezia l’ha messa col 44% da 3 in gara-1, sono numeri che iniziano a somigliare a una sentenza) ma su una serie da 7 gare o da 5 Milano ha il futuro in mano, che poi è il motivo per cui speravo non si giocasse nessuna serie al meglio delle 3.

        Sul discorso tabellone, io ho zero dubbi sul fatto che se fossimo 2-0 su Bologna e che Venezia di là fosse 2-0, io sarei più preoccupato del ritorno da Colonia per la finale in ottica di Venezia come avversario, sì. Non è una passeggiata con Bologna e come dicevo la serie con Brindisi può averli galvanizzati, però io ho detto prima dei playoff che preferivo Bologna da questa parte del tabellone. Venezia o Bologna possono battere l’Olimpia su 7 gare con qualche SE: credo, e spero ovviamente, che quei se non si verificheranno.

    2. Milano va in finale se non si suicida da sola o non succedono disastri in serie, ma una serie molto lunga e sfortunata.

  5. A questo punto, è probabile che Bologna, dovrà disputare solo una partita, prima della finale scudetto. Ideale, sarebbe chiudere il discorso, già a Venezia, per evitare di ritrovarci con 4 / 5 partite sul groppone, prima della finale contro la Virtus.

Comments are closed.

Next Post

LIVE Olimpia Milano | Tutte le notizie di oggi, da Colonia

La giornata di Olimpia Milano tutta LIVE su ROM. La squadra di Ettore Messina è a Colonia, tutti i contenuti del nostro sito saranno qui
Olimpia Milano LIVE

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: