Il durissimo calendario di LBA, e Malcolm Delaney non ci sta: Follia

E’ notizia di ieri, da confermare in giornata, il nuovo assetto dei playoff di LBA al via la prossima settimana. E Malcolm Delaney non ci sta

E’ notizia di ieri, da confermare in giornata, il nuovo assetto dei playoff di LBA al via la prossima settimana. E Malcolm Delaney non ci sta.

Prima cosa, il format: 5-5-7, come nelle ultime due stagioni. Già ufficiali le date dei quarti di finale, con immediato back-to-back per gara-1 il 13 e gara-2 il 14, quindi gara-3 il 16-17, gara-4 il 18-19 e gara-5 il 20-21.

Semifinali che scatteranno subito il 22, gara-2 il 24, quindi lo stop dal 25 maggio all’1 giugno per consentire (nel caso di qualificazione alle semifinali?) ad Olimpia Milano di giocare a Colonia.

Semifinali che riprenderanno il 2 con back-to-back il 3 per gara-3 e 4. Bella sabato 5.

Infine la finalissima, con back-to-back il 7 e 8 giugno, il 10 e 11,  gara-5 il 13, gara-6 il 15 e gara-7 il 17.

In tutto, 17 partite potenziali in 34 giorni, in attesa lo ripetiamo del via libera di LBA e FIP.

E qui entra in gioco il buon Malcolm Delaney, che dopo l’annuncio ufficiale degli orari delle Final Four (ore 21 la gara con il Barcellona), chiede informazioni sui playoff in LBA.

E Malcolm Delaney non ci sta

Stimolato da una risposta sulla mancanza di collaborazione tra EuroLeague e leghe nazionali, Delaney fa notare come non sia la lega europea la responsabile, ma quelle nazionali, che come ACB e VTB lavorano per accordare i calendari nel rispetto di chi rappresenterà il movimento alle Final Four. Ricordiamo che la lega spagnola ha tagliato sostanzialmente il format in questa stagione.

Il nostro Fabio Cavagnera segnala che il blocco a favore delle Final Four arriverebbe tra il 25 maggio e l’1 giugno, il play USA si dice interdetto dalla prospettiva di 7 gare tra l’1 e il 14 giugno, con le Final Four incastrate nella serie di semifinale.

Malcolm Delaney ha poi ribadito come la squadra voglia vincere tutto, nessuno metterà in secondo piano il titolo nazionale.

E quando qualcuno accusa la LBA di essere intervenuta troppo tardi sul calendario, la risposta del giocatore è chiara.

7 thoughts on “Il durissimo calendario di LBA, e Malcolm Delaney non ci sta: Follia

  1. Mi sono già abbondantemente espresso al riguardo, quindi mi limito ad un commento brevissimo: ridicoli (quelli che hanno deciso questo format e questo calendario).

  2. Delaney ha ragione, ma ci vuol poco… però inizio ad avere fastidio a leggere tutti questi tweet o altri messaggi via social dei giocatori, ripeto non dico che ha torto però vorrei vedere meno parole da loro; lasci che sia la società a discutere con chi di dovere, rimanga concentrato sulla stagione. Semmai esprima un legittimo parere al suo coach o dirigente ma basta battaglie verbali sui social, le trovo fastidiose.

    1. È in uno dei 2 giorni di “stacco” concessi dal coach dopo gara5, non ci trovo nulla di male a twittare con qualche tifoso, educatamente.
      Che sia concentrato al 100% sulla stagione direi che l’abbia ampiamente dimostrato sul campo da settembre ad oggi.

    2. @Biancorossodasempre la penso esattamente come te. I giocatori dovrebbero esimersi dal commentare argomenti che non gli competono quando ci sono persone preposte in società come Messina in qualità di Presidente Operativo o Stavropoulos in qualità di General Manager.

  3. Faccio una considerazione provocatoria. Perché la lega avrebbe dovuto redigere un calendario particolare pensando all’eventualità di Milano alle final for, visto che è un evento che non accadeva da trent’anni e da sei non andava ai play off?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

La FIP ha già deciso: Cantù è ufficialmente retrocessa in A2

E’ previsto per oggi il Consiglio Federale della FIP. Come riportato dai quotidiani il blocco delle retrocessioni non verrà accolto

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Il Barcellona torna in campo in ACB: Abrines stende nel finale l’Obradoiro

Il Barcellona è sceso in campo per la prima volta dopo la conquista delle Final Four nella sfida di ACB...

Chiudi