Riccardo Pittis: I veterani vivono con più leggerezza le vigilie

Alessandro Maggi 11

Riccardo Pittis è l’ospite di Luca Chiabotti su «Uomini e Canestri», appuntamento fisso del martedì con Repubblica-Milano

Riccardo Pittis è l’ospite di Luca Chiabotti su «Uomini e Canestri», appuntamento fisso del martedì con Repubblica-Milano. Era in campo nelle ultime Final Four di EuroLeague disputate da Olimpia Milano nel 1992.

SUL VALORE DELL’ESPERIENZA

«I veterani riescono a vivere con più leggerezza vigilie di sfide che hanno giocato mille volte. Non significa che quando sei vecchio non provi emozioni, ma solo che riesci a gestirle un po’ meglio»

SU OLIMPIA MILANO

«La pressione sull’Armani è elevata, soprattutto sui giocatori che inseguono questo obbiettivo a Milano da più tempo, ma l’esperienza potrà fare la differenza. Non sono un tifoso di nessuno, ma sarei molto contento se Milano tornasse tra le top 4 d’Europa».

SU ETTORE MESSINA COACH

«Uno che sentiva molto le partite, sempre concentrato, tanto lucido in panchina quanto teso, sempre col controllo della situazione. Ma la cosa che già allora, come oggi, lo contraddistingueva è la qualità superiore della preparazione di ogni singola gara».

11 thoughts on “Riccardo Pittis: I veterani vivono con più leggerezza le vigilie

  1. Infatti stasera confidiamo sul Chacho, su Hines, su Datome, su Micov, veterani di mille battaglie sportive che sappiano trascinare i compagni alla vittoria.

  2. Io credo che Hines e Rodriguez sapranno trovare gli stimoli giusti, spero anche Datome e Micov anche se la vittoria passerà soprattutto attraverso le percentuali al tiro di Punter, Leday, Shields e Delanay. Certo la difesa è essenziale ma se poi la palla non entra sarà difficile riuscire a prevalere. Comunque forza uomini delle scarpette rosse,siate degni della maglietta che indossate: da lassù Cesare vi guarda e alza il pugno per indicare la via da seguire.

  3. Sta storia che noi avevamo tanti giocatori con grande esperienza di PO di EL non è che abbia portato troppa acqua al nostro mulino, adesso parliamo pure delle vigilie “privilegiate” dei nostri veterani; la verità è che per ora si è notata di più l’energia dei novizi tedeschi, che l’esperienza dei navigati milanesi

    1. Effettivamente essere lì a giocare una gara5 di playoff, ad un passo dalla final four, cosa vuoi che sia, siamo abituati ogni anno ad appuntamenti simili…
      Dovevamo vincere 3-0 in carrozza dominando, un pò come han fatto Barcellona ed Efes coi loro fuoriclasse e veterani.

      1. Io fossi in te sarei meno ironico perché Datome Hines e Rodriguez hanno esperienza da Final Four visto che oltre a disputarle le hanno pure vinte: Hines 4 Rodriguez 2 e Datome 1. Questi sono i fatti il resto chiacchiere

  4. Fab, sarà anche vero ma è così deprimente ciò che hai scritto….alla vigilia di un match così importante eviterei tutto questo pragmatismo. È solo un invito eh non prendertela

  5. Ma come fa una bandiera dell’Olimpia, cresciuto nelle giovanili, solo perchè ha percorso in seguito altre strade, a non dirsi tifoso Olimpia? Mah

    1. Probabilmente non si è lasciato molto bene con l’Olimpia. Nelle sue telecronache, quando giocava Milano, ho sempre avvertito un leggero “tifo” contro.

  6. @fab : lui era il Capitano di Treviso, tiferà quella squadra.

    Giocatore sopravvalutato per me vale di più un Mason Rocca !!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Quando Acciughino trascinò Olimpia Milano alle Final Four del 1992

Le Final Four, come noto, mancano a Milano dal 1992. Già, ma come andò in quella stagione lontana ben 29 anni?
Olimpia Milano Final Four

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Live Olimpia Milano
LIVE Olimpia Milano – Tutte le notizie di oggi, dal giorno più lungo

Gli avvenimenti di questo 4 maggio in casa Olimpia Milano tutti nella stessa pagina. Dalla rassegna stampa alle voci, al...

Chiudi