Messina: Spenta la luce, loro ci hanno creduto con la leadership di Mack

Fabio Cavagnera 3

Le parole del coach biancorosso, dopo l’incredibile sconfitta al supplementare ad Oaka

Così Ettore Messina ha commentato la clamorosa sconfitta sul campo del Panathinaikos, dopo essere stati avanti di 20 punti nel corso del primo tempo: “Congratulazioni a loro, non hanno mai smesso di crederci ed hanno giocato più duro nel secondo tempo, con la leadership di Mack, che ha giocato un’ottima partita. Noi abbiamo spento la luce, dopo aver trovato il vantaggio. Era la quarta partita in trasferta in sette giorni e, probabilmente, avevamo pensato fosse finita e questo è un errore capitale in una partita. Sono scomparsi lo sforzo e l’energia e ci hanno massacrato a rimbalzo, hanno preso 15 rimbalzi in attacco nel secondo tempo. Questa è la storia della partita“. 

I playoff? “La forma ed l’accoppiamento saranno cruciali. Bisognerà essere sani e freschi, poi ogni squadra ha delle squadre con cui si trova meglio ed altre con cui va più in difficoltà“. 

L’ingresso nella Fiba Hall of Fame? “Ringrazio la Fiba e la commissione. Ringrazio tutti quelli che mi hanno dato una chance nella mia carriera, così come gli altri coach ed i giocatori con cui ho lavorato. Devo ringraziare tantissime persone, è un grandissimo onore“.  

3 thoughts on “Messina: Spenta la luce, loro ci hanno creduto con la leadership di Mack

  1. Nelle ultime 5 partite (inclusa la trasferta di Venezia in LBA) ne abbiamo perse 4. Alla fine Belgrado è stata illusoria perché i serbi hanno mollato i pappafichi assai presto. Oggi secondo tempo (+overtime) veramente brutto, sembrava fossero i greci ad aver assoluto bisogno di 1W e non noi. Onestamente finire fuori dalle prime 4 mi rode assai, senza pensare che ci toccherà un brutto accoppiamento con il fattore campo contrario.

  2. Partita persa male, dilapidato un vantaggio di 20 punti. Come all’andata loro ci hanno creduto, noi abbiamo pensato di vincerla senza sforzo e siamo stati puniti. Davvero incomprensibile secondo tempo, una pena di 24 punti segnati e una difesa dimenticata nello spogliatoio. Tardivo e colpevole a mio avviso l’uso di Moraschini per dare fiato al Chacho evidentemente appannato nel finale. La sfiga vera è che non potremo arrivare settimi anche perdendo contro l’Efes, quindi da quarti o quinti ci becchiamo il Fener o il Bayern (e ce la giochiamo) o sesti e ci ribecchiamo l’Efes e sono fine dei sogni.

    1. Caro Hollywood, esiste ancora, una remota possibilità di finire al 7° posto : terminare sesti a pari punti con lo Zenit, che ha il confronto diretto a favore.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Panathinaikos vs Olimpia Milano | Le Pagelle di RealOlimpiaMilano

Punter improvvisamente spara a salve, Tarczewski e Moraschini in campo troppo poco, il Chacho non segna più da fuori: le pagelle di ROM
Panathinaikos Olimpia Milano

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
L’Olimpia domina e si butta via: il Pana vince al supplementare

I biancorossi volano comodi a +20 nel primo tempo, poi cambia tutto e gli ex Mack e White ribaltano il...

Chiudi