Olimpia Milano, stiramento per Jeremy Evans

Alessandro Maggi 12

Pallacanestro Olimpia Milano comunica che Jeremy Evans ha riportato uno stiramento all’adduttore della coscia sinistra

Infortunio Jeremy Evans. Pessime notizie in casa Olimpia Milano. Si ferma Jeremy Evans, ultimo arrivato in casa biancorossa, e proprio dopo la prima ottima prestazione, in casa con il Barcellona settimana scorsa.

Il comunicato del club

La Pallacanestro Olimpia Milano comunica che Jeremy Evans ha riportato uno stiramento all’adduttore della coscia sinistra. Il giocatore verrà rivalutato in due settimane.

L’infortunio di Jeremy Evans

Uno stop di natura muscolare per Jeremy Evans, come Kevin Punter, Gigi Datome, Sergio Rodriguez, Jeff Brooks, Shavon Shields, Michael Roll, Paul Biligha e Zach LeDay prima di lui.

A meno di indicazioni differenti, il giocatore dovrà essere tenuto a totale riposo per i prossimi quindici giorni, prima di esami strumentali, che in caso positivo darebbero il via libera alla ripresa.

Certamente non una bella notizia questo infortunio per Jeremy Evans: il giocatore era fermo dal gennaio 2020, e sino ad oggi aveva raccolto con Milano 4 presenze in EuroLeague, con 9.5’ di media.

Contro il Barcellona il 19 marzo aveva toccato il top, con 13’, 9 punti e 3 rimbalzi.

12 thoughts on “Olimpia Milano, stiramento per Jeremy Evans

    1. Bisogna dare fiducia a Tarcisio in quanto la stagione è molto lunga e non sai mai se che infortuni puoi trovarti a gestire

  1. Kaleb e’ un ragazzo serio e farà il suo meglio come sempre. Però capite che non è molto bello prendere Kuba in Italia Evans in EL e poi chiedergli ancora di metterci una pezza perché uno non convince e l’altro è rotto.

  2. Mi limito a osservare che ancora una volta si tratta di un problema muscolare.
    Non un incidente traumatico, un danno da contatto, ma un problema muscolare come in squadra ne abbiamo avuti tanti, quest’anno e in quelli scorsi.

    Ora: è vero che tutte le squadre hanno infortuni vari, e più di una volta la redazione qui ci ha ricordato esattamente quanti e quali.
    A me però pare che gli infortuni da problemi muscolari (stiramenti, distorsioni, lesioni varie) da noi siano particolarmente frequenti.
    Il dubbio sul lavoro dei preparatori per me rimane.

    Non ho elementi per fare affermazioni, tantomeno per dare giudizi, però sento la necessità di osservare quello che succede.
    Evans ha giocato 4 partite da quando è a Milano, per una media di 8 minuti a partita.
    Non mi sembra quindi il caso di invocare ruggine da lungo stop, o sforzi eccessivi in gare agonistiche.
    È nella preparazione che si è fatto male, la preparazione che dovrebbe permettergli di fare sport a livello agonistico senza farsi male…
    Punto.

    1. Sono d’accordo. Sembra anche a me che la squadra sia particolarmente flagellata da questo tipo di infortuni. Sperem

  3. ???? Non sappiamo e se lo chiederanno anche lo staff allenatori penso. Comunque è l’occasione per il ragazzone d’oro che risponde al nome di Tarczewski di dimostrare che lui c’è ed è ancora utile alla causa. Allora chiediamo alla signora Ines di toglierli di dosso le ragnatele e mettiamolo in campo alla Fernando Buesa Arena!

  4. Quello di Evans è il tipico infortunio di chi non gioca a livello agonistico da più di un anno.

  5. Non so fare una diagnosi on line, diciamo che in generale questi innesti di primavera c.d. Assicurazioni, non funzionano tanto. Arrivano giocatori che per vari motivi non giocano, alcuni sono fuori forma altri sono proprio modesti e comunque devono adattarsi a metodi di allenamento e di gioco diversi. Solo Batista nel 2016 ha dato un cambio di marcia.

  6. Questa ci mancava: allora è il monto del TARCISIO di dimostrare che vale, ma tocca a Messina affiancarlo al CHACHO così realizza un po’ di assist, spero un doppia-doppia per riscattarsi ma anche pochi falli 10 punti e 5 rimbalzi vanno bene, ci starebbere anche le sue 2 solite stoppate

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Luca Banchi è ufficialmente il nuovo ct della Lettonia di Kristaps Porziņģis

Ora è ufficiale. Luca Banchi è il quattordicesimo coach della storia della nazionale lettone, e avrà dunque in Kristaps Porziņģis la stella
Luca Banchi Lettonia

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Ivanovic Messina
Ivanovic vs Messina, i precedenti tra due santoni del basket europeo

Baskonia vs Olimpia Milano è anche il confronto tra due coach che hanno fatto la storia del basket europeo, Dusko...

Chiudi