Luca Banchi è ufficialmente il nuovo ct della Lettonia di Kristaps Porziņģis

Alessandro Maggi

Ora è ufficiale. Luca Banchi è il quattordicesimo coach della storia della nazionale lettone, e avrà dunque in Kristaps Porziņģis la stella

Ora è ufficiale. Luca Banchi è il quattordicesimo coach della storia della nazionale lettone, e avrà dunque in Kristaps Porziņģis la sua stella.

Il primo test sarà al torneo di qualificazione ai Mondiali del 2023, al via in agosto.

L’accordo avrà durata sino al termine del ciclo iridato, con possibilità di risoluzione anticipata in caso di mancata qualificazione.

Luca Banchi è atteso in Lettonia dopo Pasqua per la firma e la presentazione.

Ecco le sue parole.

SULLA LETTONIA

«Anche prima che iniziassero i colloqui sul mio possibile lavoro in Lettonia, sapevo che la Lettonia ha una forte tradizione nel basket, buoni risultati nelle competizioni per adulti e giovanili, così come molti buoni giocatori sia nell’NBA che nei buoni club europei. Questo è un momento speciale per il basket lettone, perché non sei andato al torneo finale del Campionato Europeo. È un segnale di problemi, ma è un buon momento per lavorare. Molti vogliono vendicarsi, molti vogliono fare un passo avanti. La mia carriera e la mia esperienza finora suggeriscono che posso aiutare a unire le forze».

SUI RISCHI

«Prima di tutto, la barriera linguistica: non credo che imparerò presto a parlare il lettone. Tuttavia, molti giocatori lettoni hanno già esperienza di lavoro con allenatori stranieri e insieme supereremo questa barriera. Secondo, tempo limitato. Il club ha l’opportunità di correggere gli errori, nei tornei della nazionale ogni partita gioca un ruolo enorme, quindi il numero di errori dovrebbe essere ridotto. I potenziali problemi devono essere anticipati e affrontati in anticipo. Ecco perché l’intero lavoro del team di coaching è di grande importanza»..

SULLA G LEAGUE

«Non ho smesso di studiare nei miei 55 anni. L’allenatore della squadra di Long Island ha solo 35 anni, ma ho imparato molte cose interessanti».

SUL POTENZIALE

«L’approccio deve essere realistico: il mio compito è lasciare la squadra in una posizione migliore quando il lavoro è completato. Devi andare passo dopo passo: devi vincere nelle prime partite, devi avere il diritto di giocare nelle qualificazioni ai Mondiali, poi devi superare la fase successiva. Ovviamente, il grande obiettivo è partecipare al torneo finale della Coppa del Mondo 2023, un livello che la squadra maschile lettone non ha mai giocato. Questo è un progetto stimolante e per realizzarlo avrò bisogno dell’aiuto della comunità di basket lettone».

SULLE GARE AD AGOSTO

«Sarà molto importante riunire la migliore squadra possibile per utilizzare questo tempo, conoscersi e unire la squadra. Lascia che tutti siano su una pagina. Ciò continuerà ad aiutare, anche se un giocatore non è in grado di unirsi a un certo punto»

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Ettore Messina: Umili per portare a casa un posto playoff

Ettore Messina presenta Baskonia vs Olimpia Milano: «Il Baskonia è una squadra eccellente, in buona forma e molto disciplinata»

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Infortunoo Jeremy Evans
Olimpia Milano, stiramento per Jeremy Evans

Pallacanestro Olimpia Milano comunica che Jeremy Evans ha riportato uno stiramento all’adduttore della coscia sinistra

Chiudi