Olimpia, calendario in salita. Ma i playoff sono ad un passo

La corsa ai playoff ed alle prime quattro in classifica, dopo il doppio turno della settimana

La fondamentale vittoria di ieri sera a Kaunas avvicina sensibilmente l’Olimpia Milano ai playoff. Tre vittorie di vantaggio ed il 2-0 negli scontri diretti sullo Zalgiris nono in classifica sono un bottino importantissimo, quando mancano sei turni alla fine. Sono quattro i successi in più di Valencia e Baskonia, le uniche altre due squadre in grado di poter raggiungere o superare i biancorossi tra le formazioni della seconda metà di classifica. 

La squadra di Ettore Messina dovrebbe quasi smettere di scendere in campo per non difendere un vantaggio così grande. E ci mettiamo anche uno Zalgiris che, nei prossimi due turni, affronterà prima l’Efes e poi il Fenerbahce (sempre in trasferta), cioè le due squadre più calde di questo momento. Dunque, lasciando da parte la scaramanzia, non c’è ragione per cui l’AX non sarà tra le prime otto. Aspettando di celebrare anche con la matematica.  

Olimpia Milano Eurolega | Il calendario

Il tutto nonostante un calendario complicato, per un finale di stagione con quattro partite su sei fuori casa ed i prossimi due turni contro le prime due in classifica, prima il Cska a Mosca e poi il Barcellona al Forum. La gara contro i russi è anche uno scontro diretto per il secondo posto attualmente, visto che le due squadre hanno entrambe 18 vittorie, anche se i moscoviti con una gara in meno.

Superato questo doppio scoglio, c’è un tris di viaggi consecutivi: Baskonia, Stella Rossa e Panathinaikos. Sulla carta non impossibile, visto che le ultime due sono già fuori dalla lotta playoff e gli spagnoli rischieranno di esserlo se non faranno punti prima con Bayern e Zenit, ma tutte hanno vinto contro Rodriguez e compagni al Mediolanum Forum. Dunque, grande concentrazione. Ultima, poi, in casa contro l’Efes. E lì conteranno molto le motivazioni. 

Olimpia Milano Eurolega | La corsa alle prime quattro

Se i playoff sono cosa quasi fatta, ci sarà da sudare moltissimo per l’Olimpia Milano per provare a centrare uno dei primi quattro posti. Detto che il Barcellona è obiettivamente fuori portata, i biancorossi dovranno guardarsi soprattutto dal fortissimo ritorno delle due turche, con un occhio allo Zenit per lo scontro diretto sfavorevole e per un calendario migliore, nonostante le due vittorie di vantaggio in classifica. 

I russi, con una partita da recuperare, avranno l’unico grande ostacolo nel derby con il Cska, poi affronteranno tutte squadre della seconda metà della classifica, molte delle quali con poche motivazioni. Le altre avversarie dirette, invece, avranno un cammino non così lontano da quello milanese, forse con l’eccezione di un Real con Barça, Cska, Fener ed Efes ancora da affrontare. Sarà una dura battaglia, sperando di poterla affrontare con un LeDay in più.

Olimpia Milano Eurolega | La situazione degli scontri diretti

Nella classifica avulsa, viene considerato il risultato alla fine dei regolamentari, escludendo i supplementari

One thought on “Olimpia, calendario in salita. Ma i playoff sono ad un passo

  1. D’accordo con tutto, mi permetto di aggiungere che fare conti ora, a parte forse il settimo e l’ottavo posto da evitare, non serve: è così tutto in bilico che arrivare sesti potrebbe essere meglio che arrivare secondi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Ettore Messina: Trento ha fisicità, noi dovremo trovare energia

Le parole del coach biancorosso e le ultime news, alla vigilia della gara del 21° turno di Serie A

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Olimpia Milano post Zalgiris
Olimpia Milano post Zalgiris | C’è un sistema, c’è una squadra, ma diteci un “3” superiore a Shields

Olimpia Milano post Zalgiris che lascia dietro di sé trionfalismi, anche eccessivi. Ma certamente i playoff non sono mai stati...

Chiudi