Asvel vs Olimpia Milano | Le Pagelle di RealOlimpiaMilano

Le pagelle di Asvel vs Olimpia Milano: Delaney non esce quando conta, Tarczewski meglio di Hines, Shields unico sbocco di produzione

Punter 5.5 – Ha le mani calde da assistman, 6, ma gelate al tiro. 9 punti con 2/12 al tiro. Non riesce ad essere fattore neanche in difesa.

LeDay 6 – Uno dei due sbocchi difensivi nei primi tre quarti, si ritrova senza palloni davvero giocabili nell’ultimo parziale. 14 punti con 5 rimbalzi e 6/10 da 2.

La cronaca della partita

Moretti ne

Moraschini 5.5 – Si prende due tiri, prova a fare il suo a livello di presenza con 2 rimbalzi e 3 assist. Ma non basta.

Roll 6 – Vivace quando chiamato in causa, spettatore nel finale. 6 punti con due triple, 2 rimbalzi e 1 assist.

Tarczewski 6 – E’ in campo quando Milano prova la fuga, battagliando contro la fisicità francese. 4 punti e 7 rimbalzi.

Le parole di Ettore Messina

Biligha ne

Cinciarini ne

Delaney 5 – Per tre quarti si comporta egregiamente in difesa, non trovando confidenza in attacco, se non per una tripla nel primo quarto. Quando serve lo scatto, lui esce totalmente di scena.

Shields 6.5 – Unico reale produttore offensivo, con 10 punti nel primo quarto e 6 in apertura di quarto. Quando l’Asvel prende le misure, per Milano è la fine. Tutti gli altri non ci sono.

Hines 5 – Un canestro di qualità nel pieno del parziale francese, ma con lui l’Olimpia va a picco. 

Datome 5.5 – Gioca solo 12’, in cui si mette in mostra per una tripla, ma anche con tanta sofferenza in difesa.

Coach Messina 5.5 – Pare guadare il match in attesa del colpo di reni finale, custodendo il giusto quintetto per l’assalto. Ma nel momento culminante, i prescelti sono travolti.

5 thoughts on “Asvel vs Olimpia Milano | Le Pagelle di RealOlimpiaMilano

  1. Per me Tarczewski è stato il migliore dei nostri, ha fatto un sacco di cose che hanno reso la vita molto difficile ai loro attacchi, tante delle cose che non si vedono se non si sa dove guardare, e ha fatto anche tante cose che invece si sono viste e meritano un voto almeno pari a quello di Shields.
    Poi ha fatto una stoppata galattica, che da sola vale il mezzo punto in più.
    Al netto del fatto, Alessandro, che ormai s’è capito che Kaleb non ti piace. Ogni volta lo tratti peggio di come lo trattano gli arbitri 😀

    1. Va da se, ovviamente, che , allorquando, il migliore dei nostri è Tarcisio…..puntini puntini

  2. Avrei dato mezzo punto in più a Tarci che secondo me insieme a Shields è stato l’unico ad un livello discreto. Gli altri purtroppo oggi tutti sotto il loro standard. Ma nessun dramma.

  3. Shields e un buon Tarcisio a parte, tutti sottotono: grande il gap energetico a favore dei francesi, che sono una bella squadra e contro di noi hanno dato il 101 per cento. Sono rimasti in partita finchè davano il meglio attaccando il ferro, ci hanno distrutti quando gli sono entrate anche le triple- bravi loro, per noi una sconfitta che ci può stare

Comments are closed.

Next Post

Perdono tutte le prime, l'Olimpia resta terza in classifica

Grande ammucchiata in zona playoff, con solo cinque gare di distacco tra la terza e la quattordicesima

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: