Ettore Messina: Obradovic ha detto che giocare di più li ha aiutati? Aveva detto il contrario

Ettore Messina commenta così il ko di Olimpia Milano al Forum contro la Stella Rossa: I minuti di Tarczewski? Non ne discuterò con voi

Ettore Messina commenta così il ko di Olimpia Milano al Forum contro la Stella Rossa Belgrado: «La Stella Rossa ha desiderato vincere, ha avuto più energia, più solidità. Abbiamo avuto una buona partenza, poi la difesa è stata in up and down».

Sul fatto che Obradovic avesse riconosciuto più ritmo per le maggiori gare disputate: «Questa mattina aveva detto il contrario, evidentemente vi prende per il culo».

«Con due giocatori come Delaney e Punter appena rientrati, oltre a Moraschini, ovvio che si debba ridistribuire tiri e gerarchie. Non è facile, ci saranno altre occasioni».

Sui minuti di Tarczewski: «Non è una cosa che vengo a discutere con te».

20 thoughts on “Ettore Messina: Obradovic ha detto che giocare di più li ha aiutati? Aveva detto il contrario

  1. Io preferirei non scendere ai livelli infimi di obradovic. Anche perche su quel campo si perde sicuro.
    C e un video dell intervista? Mi fa strano una risposta cosi su tarcisio. Non da messina. Ho il sospetto sia stata estrapolata

  2. Dopo aver amministrato il 1Q (23 a 18) abbiamo smarrito carica agonistica e lasciato 30 punti a Belgrado nel 2Q. Malissimo, la sconfitta nasce lì. inutile ripetere che questa squadra se non difende con intensità smarrisce armonia in attacco. Persa l’inerzia del match non siamo più riusciti a recuperare e le rare volte che ci siamo avvicinati Belgrado ci sempre ricacciato nel nostro inferno. Punto e a capo, venerdì altra partita da affrontare con maggior grinta e determinazione.

  3. Se fosse confermata la risposta di Messina su Tarczewski, non è altro che l’ennesima dimostrazione della sua arroganza. Troppo facile rispondere alle domande quando si vince…

  4. @SC74 fortunatamente ogni partita ha la sua storia….. ed io sono un inguaribile ottimista. Lo Zalgiris vale di più della Stella Rossa, ma vedrai che l’Olimpia giocherà con la giusta carica per vincere.

  5. Un Messina piuttosto incazzato a giudicare da questa intervista (si può dire Messina?).

    E ha ragione, secondo me, perché questa è la prima brutta partita che facciamo.
    È andata giù abbastanza dolorosamente, man mano che passavano i minuti la reazione sperata non arrivava, Stella Rossa continuava a giocare molto bene.
    Ha giocato bene davanti, e in difesa, spezzando tutte le linee di passaggio, facendosi sempre trovare pronta sul pallone, rendendo difficile costruire buoni tiri anche ai nostri migliori attaccanti, peraltro piuttosto scarichi questa sera, tranne Micov.

    Peccato perché Brooks ha dato segnali di grande energia in difesa, con una stoppata da hlights, e un bell’attacco al ferro, e Micov per me ha fatto una signora partita, mostrando come si sarebbe potuto raggiungere il canestro avversario – gli fossero entrate un paio di triple che hanno girato sul ferro…

    Fisicamente ci hanno distrutto, mettendoci le mani addosso con sapienza e potenza, spostando Hines quando O’Bryant partiva per il ferro.
    Hanno giocato meglio e, come ha detto Messina, hanno voluto la partita molto più di noi.

    Shields non ha avuto gli spazi che di solito riesce a crearsi, non ha potuto dare il suo solito eccellente contributo, non ha “trovato” la partita.
    Purtroppo credo di potere confermare quanto ho scritto proprio la volta scorsa, che il tandem con Micov, ambedue in campo insieme, non mi pare che funzioni – i due non riescono a diventare più dei singoli valori addizionati, e direi che a Shields vengono a mancare i quarti di campo nei quali sa esprimersi.

    Il Chacho è mancato non tanto perché abbia fatto 2/8 da tre, ma secondo me perché ha tentato quegli otto tiri – di cui almeno quattro forzati, per il tempo troppo breve nei 24 secondi, e altri per la marcatura che non glieli avrebbe consentiti.
    Penso che abbia sentito la partita scivolare via, e provato a rimediare da solo, come succede ai campioni.
    Purtroppo non ha replicato la serata magica contro Cantù.

    Punter sì, ha fatto 10 punti ok, ma è come se non ci fosse stato. Abbastanza impalpabile: quando ho visto nello score che ha fatto 10 punti mi sono meravigliato parecchio.

    Per me Messina, quando ha visto che la reazione di cui avremmo avuto bisogno non veniva, avrebbe potuto provare a mettere dentro Moraschini, che forse avrebbe avuto la taglia e la grinta per stare con gli esterni di Belgrado.
    32 rimbalzi loro contro i 22 nostri, forse avrebbe potuto provare anche a buttare dentro Tarczewski, che comunque aveva iniziato con tanta energia.
    Un paio di riprese della panchina l’hanno mostrato in atteggiamenti remissivi – linguaggio del corpo – che non gli sono abituali: forse la stanchezza mostrata dalla squadra stasera, è partita dalla sua mente.
    Capita.

    Adesso vengono tre settimane di fuoco, di doppi turni che dovrebbero essere illegali, tre di fila, e non sono sicuro che sarà il terreno migliore per mostrare una reazione.
    Eppure è quello che bisogna fare, reagire e rimettersi a giocare bene.
    E per il momento abbandonare il campionato.

    La situazione comunque non è affatto grave.
    Ci sono soltanto tre squadre che hanno meno sconfitte delle 3 nostre, Bayern (!), Barcellona e Zenit, tutte le altre ne hanno di più, quattro con quattro sconfitte, o molte di più.
    Quindi se torniamo a giocare si può essere ottimisti. Con cautela, ma ottimisti.

  6. Non sa perdere é evidente, intrattabile, dovrebbe aver rispetto di chi per educazione pone delle domande e cerca di fare il proprio lavoro

  7. L ‘Armani di quest’anno è sicuramente più forte dello scorso ma è comunque, a mio parere, costruita male:
    anzitutto dispone di un roster di soli 15 giocatori mentre le altre di euroleague ne hanno 17-20 , i nostri giocatori importanti sono tutti 34-35enni , l’apporto degli italiani in coppa alla fine dei conti è spesso nullo ( vedasi con la Stella Rossa), alla fine giochiamo sempre in 10, sempre gli stessi….
    Domanda : da qui in avanti ci aspetta una partita ogni 2 giorni , contro squadre ben più forti della Stella Rossa, quante credete saremo in grado di vincerne ?
    E il problema centri ? Disponiamo nel roster di un solo giocatore sopra i 2.03 ( SIC), si tratta di Tarcisio, che praticamente non gioca quasi più; gli altri centri sono Biligha che non gioca mai e Hines che è un campione ma è 1.98 ….ha 35 anni e verrà fatto giocare sempre di più fino al probabilissimo infortunio…MA DOVE VOGLIAMO ANDARE? (comunque agli scettici consiglio di monitorare la voce RIMBALZI durante le partite)

    Ora a mio parere siamo davanti a un bivio:
    1) lasciamo da parte ogni ambizione europea e ci concentriamo sull’Italia dove possiamo vincere alla grande Coppa Italia e Campionato

    2) ci dimentichiamo il campionato e concentriamo tutte le risorse per raggiungere i playoff di euroleague ; in campionato giocano gli italiani e quelli che hanno meno spazio in euroleague, mentre i vari rodriguez micov hines
    se ne stanno a riposo, puntiamo all’8 posto , utile per l’accesso ai playoff, secondo me ce la potremmo fare tranquillamente. In questo caso è ovvio che servirebbe un bel centrone di 2.10 per l’eurolaegue.

    Solo così potremmo sperare di fare bene, ma una cosa è certa: QUESTA SQUADRA COSÌ CORTA COSÌ VECCHIA NON PUÒ REGGERE IL DOPPIO IMPEGNO COPPA CAMPIONATO!!!

    P.S.Sono certo tuttavia che il nostro coach seguirà una terza via, ovvero quella di cercare di vincere tutte le partite, anche quelle di campionato che non contano niente, portando la squadra al naufragio totale in euroleague e a consegnare lo scudetto nelle mani della solita Venezia o Bologna o addirittura Brindisi, squadre infinitamente più deboli della nostra ma guidate da nocchieri ben più scafati….

  8. @RobertoMonti non credo sia possibile dimenticare una manifestazione a favore dell’altra perchè i giocatori professionisti, in ogni sport, voglio vincere, vincere, vincere, nessuno mai gioca per perdere o per impegnarsi di meno. E’ la tua professione, la fai sempre al meglio. E’ come se un chirurgo facesse degli interventi bene e altri con minor impegno, o un ingegnere progettasse una struttura bene e un’altra senza cura. E’ naturale che non tutto ti riesca sempre al meglio ma l’impegno a fare bene, la voglia di primeggiare è innata in ogni grande sportivo e direi in ogni grande uomo.

  9. Roby, vuoi fare concorrenza al miglior Palmasco? Comunque i tuoi “polpettoni” sono di gran lunga i migliori, preferisco i tuoi perché esprimi perfettamente il mio pensiero e non quelli, che anche quando si perde malamente, hanno sempre uma giustificazione pronta!

  10. Hollywood, tutto giusto però allora vuol dire che la costruzione del roster è stato totalmente sbagliato, ci volevano altri giocatori, più giovani…con questi e con impegni così ravvicinati non abbiamo alcuna speranza di fare bene…

  11. Grazie Andrea, a proposito ieri dopo la partita ho visto un vecchio film TUTTI GLI UOMINI DEL PRESIDENTE (operativo)
    la versione era rimasterizzata e con attori presi direttamente dalla strada
    I principali erano
    Tom
    Tate
    Orlando
    Palmasco
    È stato uno spasso totale : nel film ,dopo una pesante sconfitta sportiva, i 4 protagonisti hanno tenuto comportamenti diversi:
    Tate ha pensato bene di andare a nascondersi
    Tom ha fatto il piangina e poi si è eclissato anche lui
    Orlando ha sputato frasi senza senso prima di andare in camera a impiccarsi
    PALMASCO invece dopo l’ennesimo infinito polpettone arrivato a tarda notte , ha espresso opinioni largamente condivisibili, specialmente quando ha dichiarato che , per il momento, occorre dimenticarsi del campionato….
    Purtroppo anche il suo grido rimarrà inascoltato….

    Comunque, te lo consiglio…è assolutamente da vedere…

  12. Credo che in una stagione qualche partita sbagliata ci sta. Siamo comunque una squadra che sta costruendosi.
    Detto questo alcune scelte di ieri non le ho compresa a fondo.

    Comunque se è vero che dobbiamo ambire al top e che ieri sera post sconfitta a momenti rompo il televisore, da qui ad avanzare discorsi disfattisti a novembre personalmente mi pare quantomeno fuoriluogo. Se non altro perché non ho visto nessuno vincere il campionato o l’Eurolega a dicembre (considerando che non siamo nemmeno ad un quarto delle rispettive stagioni che nelle ultime stagioni di eurolega ha sempre vinto chi non è arrivato primo ma è arrivato meglio).

    In ogni sport comunque il reinserimento dopo lunghi tempi di fermo di tanti giocatori che devono essere protagonisti, ridefinendo le gerarchie che si sono consolidate nel frattempo, non è mai semplice.

  13. Roberto, il termine piangina te lo puoi ficcare dove preferisci.
    Ho suggerito di ignorarci e stare a due tavoli separati qua al bar sport ma vedo che non ti riesce.
    Quindi divertiti pure se ti fa stare meglio, ma non pretendere di essere interessante, ripeti il solito disco e niente di più a beneficio del tuo cortigiano.

  14. Dopo la visione del primo (L’avvocato del diavolo) e del secondo film (Tutti gli uomini del Presidente Operativo) aspetto il terzo, Roby.

  15. A domani Andrea, in occasione del probabile disastro con lo Zalgiris….ti proporrò un film cult molto interessante…

  16. Andrea, in attesa del cult di domani, per stasera ti consiglio RETURN TO SENDER ( torna al mittente),
    storia lacrimosa di un Tizio tornato in Italia dagli USA, e poi rispedito a furor di popolo là da dove era venuto …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Olimpia Milano vs Stella Rossa | Le pagelle di RealOlimpiaMilano

Troppi giocatori sottotono e non bastano le buone prove di Micov e Roll per battere la Stella Rossa: i voti del match

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Olimpia, questa fa male: la Stella Rossa passa ancora al Forum

La squadra di Messina vive una serata difficile in molti suoi protagonisti e subisce la prima sconfitta casalinga dell'anno

Chiudi