L’Olimpia controlla e fa il bis europeo: Asvel ko al Forum

I biancorossi continuano il percorso netto stagionale, superando anche i francesi e restando a punteggio pieno in Eurolega

L’Olimpia Milano prosegue il suo percorso netto stagionale e conquista il secondo successo in Eurolega. I biancorossi, esclusi i primissimi minuti, sono sempre davanti nel match con l’Asvel Villeurbanne (87-73) e lo controllano, respingendo i tentativi di rimonta dei transalpini. La difesa costringe gli avversari a numerose palle perse, poi sono molti i protagonisti offensivi, in vari momenti della partita. Dall’avvio di Hines alle penetrazioni di Moraschini, passando per le giocate di Rodriguez o i momenti ‘caldi’ di Delaney, Shields e Datome. Vincendo anche la temuta lotta a rimbalzo. 

Olimpia Milano vs Asvel | La partita

L’avvio biancorosso è con tanti errori al tiro, con l’ex NBA Cole a dare un primo vantaggio esterno (6-11 al 3’) ed il dominio a rimbalzo di Fall. Esce il totem francese, entra un buon Tarczewski e l’AX torna subito a contatto, per poi firmare il sorpasso con una gran penetrazione vincente di Moraschini. La difesa milanese sale di colpi, l’attacco diventa fluido, con buone giocate di Rodriguez, ed arriva il parziale di 9-0 in avvio di secondo quarto, per volare anche a +14 (36-22 al 14’). Il rientro di Fall coincide con un buon momento transalpino, in cui un arrabbiato Messina chiama due timeout ravvicinati. 

L’Asvel torna sotto prima dell’intervallo lungo (42-38 al 19’), da cui i biancorossi rientrano con la giusta carica: la difesa tiene i francesi a 5 punti in 5’, dall’altra parte la coppia Delaney-Shields punisce ed è di nuovo +12 (59-47 al 25’). Però l’AX non sfrutta un paio di occasioni per spaccare in due il match e lo paga, perché Yabusele cresce a livello offensivo, arriva qualche errore di troppo al tiro e gli ospiti sono di nuovo lì (61-57 al 31’). Arriva la zampata del campione: cinque punti in fila di Datome per scacciare le paure, poi le triple di Shields e Rodriguez chiudono a chiave il successo.

Olimpia Milano vs Asvel | Il tabellino

AX ARMANI EXCHANGE MILANO-ASVEL VILLEURBANNE 87-73 (20-17, 45-40, 61-54) 

Clicca qui per il tabellino della partita

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

La squadra di Ettore Messina tornerà in campo domenica pomeriggio (ore 17) sul campo dell’Allianz Trieste, poi la prossima settimana ci sarà il primo doppio turno di Eurolega della stagione. Mercoledì la trasferta sul campo dell’Olympiacos (ore 20), venerdì sfida interna contro il Real Madrid (ore 20.45).

12 thoughts on “L’Olimpia controlla e fa il bis europeo: Asvel ko al Forum

  1. Un saluto ai detrattori di Datome, veri appassionati e grandi competenti di basket.
    Ah già… voi aspettate marzo.
    Che vi si spezzi il ramo da sotto, corvacci maledetti!

  2. Datome chi?
    Quello vecchio che viene a Milano solo per soldi?
    Dai Palmasco, su, sii serio, non parliamo di gente bollita…
    Come dice l’assistente si tratta solo di “good people” mica di fuoriclasse.

  3. E’ un piacere vedere giocare l’Olimpia.
    E’ un piacere vedere Datome che con 3 tiri fa 10 punti in un momento importante
    E’ un piacere vedere la fiducia che viene data a Moraschini che contraccambia con una grande partita
    E’ un piacere vedere (questo lo dico solo per chi capisce di basket) la grande mossa di Messina di mettere Hines sul lungagnone.
    E’ un piacere per qualche giorno non leggere …spero cazzate sul minutaggio e sul dodicesimo uomo da inserire a roster.
    E poi licenziamo quel bollito di Pablo Laso che ne ha gia’ perse due

  4. anch’io a questo punto mi aspetto da Palmasco un resoconto serio e non solo un sassolino tolto dalla scarpa

  5. Direi che provocano i troll coi loro commenti stupidi e insipidi, o non te ne sei accorto, Alessandro?
    Perchà Messina fa una grande squadra e quelli lo sfottono, prende grandi giocatori e quelli li sfottono,
    E allora quando vinciamo, ti pare che non vengo a godere in faccia a loro?
    Dai tu, Alessandro, sii serio, per favore!
    Vengo a godere, non a provocare.
    Chi è stato provocato sono io, lo sai benissimo.
    Adesso godo, da tifoso Olimpia, mi pare normale.
    A te no?

  6. Iellini grazie della fiducia e della stima.
    I commenti seri sai dove li scrivo.
    Qui la voglia di chiacchierare e di analizzare, e di provare a capire, viene persa tra minutaglie inutili di un gruppo di troll che hanno preso il controllo: che scopo ha farli?
    Qui si può soltanto tifare brutalmente contro i troll dell’Olimpia.
    Purtroppo.

  7. Un’altra ottima partita, un’altra vittoria. Difendiamo e i risultati si vedono facilmente, per chi ovviamente li vuole vedere. La squadra cresce in consapevolezza e fiducia, trasmette un senso di controllo diffuso nelle due parti del campo e a parte qualche forzatura gioca con semplicità. El Chacho a tratti immenso, Datome solido e chirurgico, Shields strepitoso, LeDay anarchico ma pieno di energia, Hines come sempre super, Moraschini tosto e in crescita.
    Saremo bolliti già a novembre….? Non arriveremo a marzo in piedi…? questo nessuno può dirlo, di sicuro stiamo vedendo un bel basket e un pizzico di merito va dato al signore in panca.

  8. “brevissima” (si fa per dire…) disamina tecnica sul primo mese Olimpia 20-21:

    In primis mi sento di dire che coach Messina l’anno scorso era un pò “arrugginito” sul basket europeo e quest’anno ha raddrizzato il tiro sia nelle scelte di costruzione della squadra sia nelle scelte tattiche. La scorsa stagione sicuramente ha pagato a caro prezzo alcune scelte di mercato che – sarò matto – ma secondo me non erano tutta farina del suo sacco. E’ anche vero che la stagione non è finita e non avremo mai la controprova dei risultati finali.

    Le scelte di quest’anno sono chiarissime:
    – sono disposto a pagare qualcosa come centimetri ma voglio giocatori in grado di cambiare su tutti i ruoli soprattutto per evitare di subire troppo il pick & roll centrale (nel 2019 vero tallone d’achille)
    – voglio difendere aggressivo sul perimetro perchè non vogliono far entrare in ritmo nessuno da 3 punti
    – voglio anticipare molto le linee di passaggio e difendere sempre davanti; preferisco un errore di rotazione in recupero ad una ricezione comoda
    – davanti grande spazio alla FLEX che di per sè comporta due grandi vantaggi: si muovono tutti (anche il lato debole) e ci sono parecchie letture possibili (ideali per giocatori con alto q.i. cestistico)
    – difendo (quasi) sempre davanti in post basso; concedo una posizione di vantaggio all’avversario (vedi qualche sofferenza sui rimbalzi) ma non voglio ruotare per raddoppiare sulla ricezione comoda

    Non è proprio l’analisi più “precisa” della storia ma mi sembra tutto discretamente evidente.

    Breve flash sui giocatori;
    – delaney molto pù difensore di quanto pensassi
    – punter gioca molto più in controllo (no forzature) di quanto pensassi
    – hines e datome super come atteso
    – shields molto più tutto
    – leday molto interessante e con grande energia, meno atleta però di quanto pensassi

    Per ora super-soddisfatto di come stiamo giocando ma è ancora molto molto presto per festeggiare….

    ps… se si facesse male uno tra hines e tarczewski (tocco ferro e non solo…) credo che non ci potremmo permettere in eurolega di rimanere così (per forza andrebbe aggiunto un lungo, salvo biligha si trasformi in dikembe mutombo anni 90)

  9. @miked8, bella analisi, grazie. Ho detto in tempi non sospetti che per l’EL ci mancava forse un centro. Per ora certamente no, ma se salta qualcuno concordo che serve un uomo in più. Perfetta disamina di Messina anche: non so se certe scelte non sono state sue ma quelle di quest’anno mettono ancora più in evidenza alcuni errori dell’anno scorso.

    LeDay e Shields per me “scoperte” totali, non tanto per valore ma quanto per come sono arrivati pronti per questi livelli. Settimana prossima vedremo due squadre che non avranno, credo, preparato la partita come le due predecenti con lo stesso focus sulla difesa, sono curioso di capire se è così, e se è così come andrà.

  10. Grandissima prestazione di squadra senza aver mai corso il rischio di perderla..è stupendo vedere che tutti sono stati bravi a portare il loro contributo e quando è così è dura scegliere il migliore..stavolta per me il migliore in campo è stato il gruppo..speriamo di continuare così e di approfittare dei passi falsi delle altre squadre per mettere un po’ di distanza

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Shields e Delaney: La difesa è cresciuta e siamo andati via

I due americani commentano il successo dell'Olimpia sull'Asvel e anche il loro ottimo avvio di stagione in biancorosso

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Olimpia Milano vs Asvel
Olimpia Milano vs Asvel LIVE | In diretta con noi dal Mediolanum Forum

Palla a due alle ore 20.45 dal Mediolanum Forum per Olimpia Milano vs Asvel. Seguila con noi in diretta LIVE...

Chiudi