Alessandro Gentile: Del futuro ancora non ho parlato

Alessandro Gentile ha parlato del suo futuro con Il Trentino: È presto per fare annunci, non ho ancora parlato con Trento

Alessandro Gentile ha parlato del suo futuro con Il Trentino. Ecco le sue parole:

Sinceramente è presto per dirlo. Non so ancora nulla. Ci sono campionati che ancora devono riprendere questa stagione e quindi non ho una risposta. Non è una questione legata alle coppe. È presto per fare annunci, non ho ancora parlato con Trento

13 thoughts on “Alessandro Gentile: Del futuro ancora non ho parlato

  1. Gli uomini amano le bionde, ma sposano le more.
    Gentile è, cestisticamente, una bellissima bionda. Ma io mi terrei le more, e così spero faccia Milano 😏

  2. Io sono cestisticamente innamorato di #AleGent…
    Che sia Bionda o Mora non importa,
    io mi innamoro di chi mi fà battere forte il cuore e di conseguenza mi fà venire i brividi e la pelle d’oca!
    #MioCapitano torna a casa!!!!!

  3. È il destino dei campioni forti e dannati..io sarò sempre grato al nostro capitano perché tutti sbagliamo e tutti abbiamo il diritto di avere una seconda chance..se non sarà quest’anno spero che un giorno possa ritornare da noi più forte e più maturo..non posso che riportare le parole di @AleCaptain5 che fotografano i miei sentimenti per Ale Gentile “che sia Bionda o Mora non importa io mi innamoro di chi mi fà battere forte il cuore e di conseguenza mi fà venire i brividi e la pelle d’oca!!” Per altri il basket è solo e unicamente numeri invece per me sono emozioni e numeri..è triste che in un momento in cui è difficile trovare un italiano che sposta gli equilibri non ci sia spazio per te..che tristezza 😓😓😓

  4. @Max trovo ingeneroso e anche un po’ falso paragonare un emerito deficente come Balotelli a Gentile..ripeto Gentile sicuramente ha avuto le sue colpe ma ricordiamoci che era giovane e cmq non ha fatto le cazzate che ha fatto in campo e fuori quell’idiota di Balotelli..

  5. Andrebbe così: belle dichiarazioni iniziali, il gruppo è importante, io sono al servizio dei compagni , blablabla….poi qualche buona partita in cui tutto fila liscio… al primo problema occhi al cielo, braccia al cielo, l’ arbitro è cattivo, il pubblico non mi capisce, i compagni non mi servono… e poi non molla più il pallone e si mette per 20 secondi spalle a canestro in post basso per il solito tiro buttandosi indietro… 1 contro 5…. finisce in panca a passare l’acqua…fine dell’idillio. D’ altra parte se così non fosse le squadre in cui ha giocato se lo sarebbero tenuto stretto, perchè oggettivamente delle qualità cestistiche ce le ha. Ma la testa…. la testa no.

  6. @Max ammesso e non.concesso che tu abbia ragione non è questo il punto ma paragonarlo a uno come Balotelli che ha fatto cose orrende più fuori che in campo è per me ingrato verso un giocatore che pur con i suoi difetti e pregi come tutti noi ha contribuito a farci vincere 2 scudetti più alcune coppe nazionali..può piacere o no ma paragonarlo ad una m…a come Balotelli non è ne corretto ne giusto..

  7. @Max non lo paragonerei a Balotelli ma concordo in pieno con il tuo ultimo commento.
    Da appassionato di basket anche io mi innamoro “cestisticamente”. E non solo di di quello che segna da meta’ campo o di quello che schuaccia sulla testa degli avversari. Per me il bello del basket e’ anche un tagluafuori fatto bene, un taglio col tempo giusto, un passaggio millimetrico, un anticipo in difesa, uno sfondamento subito. Ecco perche’, pur riconoscendogli alcune buone qualita’, non mi sono mai perso per Gentile.
    In effetti il fatto che dopo Milano il ragazzo non abbia avuto grandi squadre a corteggiarlo (nba o EL) forse vuole dire qualcosa. Ma magari e’ solo sfortuna. Gli auguro ogni bene, ma non lo vorrei a Milano.

  8. il Balotelli del basket???? ma che c….?!?!?! Gentile é stato uno straordinario giocatore, un campione di milano (una specie rarissima nel basket meneghino degli ultimi 15 anni!), poi ha avuto una crisi molto pesante, anche tecnica, ma principalmente emotiva e di sicurezza (il tiro, gesto che va al di la del semplice piega le gambe e fletti il polso, ne era il simbolo piú evidente). Ma che Gentile abbia dato emotivamente e sportivamente e tecnicamente tanto a Milano e abbia acceso i cuori dei tifosi (evviva!) é tanto indiscutibile quanto palese e bellissimo. poi puó anche non piacere a qualcuno, per carità i gusti son gusti.
    Sicuramente un ritorno di Gentile a mIlano sarebbe qualcosa di straordinario, ma – proprio perché straordinario – sarebbe qualcosa che la milano di oggi non sarebbe in grado di gestire e che Messina non vorrebbe mai voler/dover gestire. Non ha voluto gestire un Mike James (mica Rodman, peraltro) e di sicuro non vuole sobbarcarsi le tribolazioni emotive legate ad un ritorno del vecchio capitano nella sua squadra, davanti al suo pubblico. tutto o molto, da un punto di vista mediatico e almeno in Italia, girerebbe intorno a questa vicenda, e a Messina, forse giustamente, questo al momento non sarebbe particolarmente gradito. Fossimo il Real Madrid, ovvero una squadra con una solidità conclamata, si potrebbe inserire il vecchio capitano senza troppi rischi, ma questa Milano, dopo il mezzo fallimento della scorsa mezza stagione, di tutto ha voglia tranne che di un “pericolo”, di un catalizzatore di emozioni come Gentile. Si vuol prendere Datome almeno a dar retta alla stampa – ovvero il giocatore sicuro e provato e composto (e a me Datome piace molto, ma non lo vorrei a Milano a peso d’oro).
    Anche a me Gentile delle volte ha fatto incazzare, ma esattamente nello stesso modo in cui mi faceva incazzare Mike James, un tipo di incazzatura molto piú bello di quello causato dai tanti che sono passati per milano, hanno giocato male e sono andati via senza che nessuno li potesse ricordare.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Olimpia Milano Mercato, tutta la verità su Datome e Williams

Mercato delle ali in corso in casa Olimpia Milano. Nella giornata di oggi, su Sportando, abbiamo riportato la situazione Luigi Datome. Andiamo in profondità
Olimpia Milano mercato

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: