Buongiorno Olimpia | Due sogni: il passo indietro dei presidenti indebitati e la Virtus in EuroLeague

Buongiorno Olimpia, la rubrica quotidiana di cui non si sentiva il bisogno che ci accompagnerà ogni mattina al risveglio in questa fase pre-estiva

Buongiorno Olimpia, la rubrica quotidiana di cui non si sentiva il bisogno che ci accompagnerà ogni mattina al risveglio in questa fase pre-estiva.

Al momento stiamo facendo una sola cosa: valutare le perdite e comprendere come costruire una squadra sostenibile anche nel futuro. Non stiamo facendo altro. Non stiamo negoziando con i giocatori. Tutto i rumors pubblicati sono fantascienza

Parole di Andrei Vatutin, presidente del Cska. Lecite, la sensazione è che l’accordo con Nikola Milutinov sia arrivato prima dello scoppio dell’emergenza Coronavirus, ma di questi tempi di dichiarazioni simili ne sentiamo tante, e il lecito dubbio viene. Perché il mercato pare muoversi, eccome, dietro una parvenza di moralità che pare più insopportabile melassa.

Una crisi enorme, di solito, aumenta la forbice tra ricchi e poveri, tra capitale e classe proletaria. E due club, Barcellona e Maccabi Tel Aviv, hanno già reso noto che (ufficiosamente o ufficialmente), in caso di ripartenza di EuroLeague e campionato domestico, parteciperanno solo alla competizione continentale.

Quella più ricca. Il Coronavirus darà vita definitivamente ad una lega solo europea? Così fosse, sarebbe un bene per il gioco a questi lidi? Noi lo diciamo subito: a parer nostro, no. E ancora una volta, accogliamo con piacere il silenzio di Olimpia Milano in queste settimane.

Però, lo ribadiamo, a livello nazionale deve prevalere il “bene comune”, non l’interesse di presidenti indebitati. Il Coronavirus non sia occasione di divisione, solo opportunità di un passo indietro per un mondo migliore.

Ps. Un sogno? La Virtus Bologna in EuroLeague. Subito. Questo sì, sarebbe un bene per il basket italiano. Perché un grande proscenio europeo, l’alto livello, coinvolge anche chi l’EuroLeague la vede solo in tv. 

4 thoughts on “Buongiorno Olimpia | Due sogni: il passo indietro dei presidenti indebitati e la Virtus in EuroLeague

  1. Io sogno che torni in A2. E se fallisce pure meglio. Ricordano in pochi che ci fecero giocare la bella di finale 1984 senza Meneghin, squalificato per 2 giornate quando ne davano sempre 1 per poi rientrare pagando una multa.

  2. Alessandro sono d’accordo sulla melassa che trovo anche io insopportabile.
    Credo che ci saranno molti club in crisi, ma non tutti. E quelli salvi non saranno necessariamente i migliori.
    In questo senso sono ‘eticamente’ fiero dell’Olimpia che se può resistere è solo per la passione della prorieta e la buona gestione della dirigenza.

    Sulla Virtus, sarebbe una bella notizia almeno per tutti quelli che amano il basket e vogliono che il movimento italiano non si azzeri ma anzi riparta.
    I campanilismi di questi tempi sono più tristi che mai.

  3. Signori si nasce e modestamente l’Olimpia lo nacque. Poi pretattica e melassa hanno sempre fatto parte del mondo dei furbetti nel quale purtroppo viviamo, ma la storia insegna che sono comportamenti che non pagano ( Siena docet) Virtus in EL sarebbe un bel ritorno ed in un mondo ideale chi si rende conto dei propri limiti farebbe un passo indietro ma dubito che ciò accada

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Torneo Giorgio Armani | Bucchi e Hall contro Miro e Simon: chi vincerà?

Appuntamento con il “Torneo del Potere Giorgio Armani” giunto al secondo ottavo. In campo l’Armani Jeans 2008-2009 e l’EA7 Emporio Armani 2016-2017
Trofeo Armani

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: