Annunci

LNP-GIBA, siamo già allo scontro dopo le parole di Basciano

Alessandro Maggi 1

In relazione alle dichiarazioni rilasciate dal Presidente LNP Basciano su “Tuttosport” di oggi, la GIBA attacca: Non esiste in alcun modo il tema della “decadenza” dei contratti

Annunci
Read Time:1 Minute, 4 Second

In relazione alle dichiarazioni rilasciate dal Presidente LNP Basciano su “Tuttosport” di oggi, ci teniamo a precisare quanto segue.

Nel confronto franco e aperto iniziato dall’Associazione Giocatori con LNP, non è mai stato affrontato il tema contrattuale in caso di eventuale mancata ripresa dei campionati. Abbiamo evidenziato come per noi la priorità assoluta, in questo momento in cui l’attività è solamente sospesa e anche in caso di nuovo inizio, è quella della tutela della salute degli atleti, staff tecnici e societari.

Non esiste in alcun modo il tema della “decadenza” dei contratti, anche in caso di eventuale conclusione immediata della stagione. Compostezza giuridica richiede che un tema così delicato non venga trattato con semplificazioni che potrebbero ingenerare confusione.

Riteniamo, e lo abbiamo ribadito a LNP, che non possono essere gli atleti e le loro famiglie, ovvero i lavoratori, parte più debole della catena, che prende compensi minimi e vive di quei compensi, a dover pagare il prezzo più alto, soprattutto in un momento drammatico come quello che stiamo vivendo.

Per questa ragione, oltre a rigettare in pieno la tesi della “decadenza”, ribadiamo che siamo in contatto con tutti i nostri associati e che a ciascuno di loro viene e verrà sempre garantita continua e completa assistenza legale da qui ai prossimi mesi.

About Post Author

Alessandro Maggi

alekmaggi@gmail.com Giornalista Professionista, direttore responsabile presso Be.Pi Sport, collaboratore presso Sportando, cronista per Il Giorno
Annunci

1
Lascia una recensione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami
Bloom
Ospite
Bloom

Questo e’ uno dei tantissimi casi di “litigio” che porteranno a cause infinite nei tribunali, appena tutto tornera’ (quasi) normale.
Da un lato i lavoratori che, indunniamente, sono impoasibilitati a lavorare. Dall’altro le aziende (in questo caso, societa’) che non posdono produrre, non incassano, nemmeno le rate dagli sponsor che, giustamente, non vogliono pagare per avere in cambio nulla.
Questo virus ci uccidera’ piu’ volte, ahime’.

Next Post

Chiudere la stagione opzione in ascesa. Ed EuroLeague è un reale pericolo

Chiudere la stagione di Olimpia Milano Serie A, annullare tutto, è oggi l’opzione in ascesa per il nostro basket. E su EuroLeague, da subito, diciamo no

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: