Ettore Messina fa visita ai San Antonio Spurs

Il coach biancorosso è volato negli Stati Uniti, in questi giorni di pausa, per ritrovare la sua ex squadra

Questo weekend non si gioca in Serie A ed è stata l’occasione per dare alcuni giorni di stacco in casa Olimpia Milano, in una stagione dove non c’è stato praticamente un attimo di sosta. Ettore Messina ne ha approfittato per fare un salto negli Stati Uniti e far visita ai San Antonio Spurs, dove ha lavorato con coach Gregg Popovich negli ultimi anni.

Una visita molto gradita in casa neroargento, come detto da DeMar DeRozan: “La sua energia è sempre la stessa, è positivo averlo qui con noi“.

Messina a San Antonio | Le parole di Popovich

Molto contento anche il coach di San Antonio, visto che Messina seguirà la squadra anche nella trasferta di domenica notte sul campo di Oklahoma City: “Starà con noi qualche giorno e ci dirà cosa fare“. Ha poi dichiarato con un sorriso.

15 thoughts on “Ettore Messina fa visita ai San Antonio Spurs

  1. Potrebbe essere una buona idea. A volte è meglio per tutti staccare per lasciare spazio e riprendere con maggiore energia al rientro.

  2. Quando hai qualche giorno di ferie è sacrosanto che tu faccia quello che vuoi e a nessuno è dato sindacare. Ciò detto, forse una visita inopportuna vista la situazione. Speriamo che il viaggio lo aiuti a riordinare le idee e a tornare con ancora più determinazione, energia e ottimismo.

  3. Speriamo che non sia andato a chiedere di essere ripreso da loro… vorrei che rimanesse con noi per il progetto triennale, senza farsi abbattere dai risultati altalenanti di quest’anno.

  4. Speriamo che no n sia andato a chiedere di tornare con loro… mi piacerebbe che rimanesse con noi per il progetto triennale, senza farsi abbattere dai risultati altalenanti di quest’anno.

  5. Liberissimo evidentemente di fare quello che crede. Magari non è solo un viaggio di piacere.
    Consideriamo chi a San Antonio (e magari anche a Oklahoma City…) potrebbe esserci utile in prospettiva.

  6. Komarevic per tradurre il tuo pensiero: a San Antonio c’è Belinelli a Oklahoma c’è Gallinari. anche se soprattutto il secondo no so quanto ha voglia di tornare

  7. Non è un segreto che il Messia speri in una chiamata da parte di qualche squadra NBA che purtroppo per lui non arriverà mai perché chi vuoi che lo prenda e purtroppo per noi percbe se dovesse arrivare questa fatidica chiamata ce ne libereremo…

  8. Fino che la società glie lo permette,,,,,,, E semplicemente ridicolo, spero solo che vada,via perché non è assolutamente un allenatore che può darci una mano. A chi lo chiama Messinegiani,non diciamo stupidate,il buon Simone è arrivato e ha vinto,Messina ha sbagliato completamente la campagna acquisti,e mandar via James per prender Rodriguez è stato deleterio. Senza gioco non si va da nessuna parte

  9. Mi risulta abbia chiesto al suo capo se poteva andare :-)) Purtroppo non c’è speranza che se lo riprendano.

  10. @Marcello Al di là della vittoria finale che temo proprio che non ci sarà, la cosa grave è che a febbraio siamo fuori da tutto e 3/4 in RS con 10 punti si distacco dalla prima. Da quanto non succedeva ? Questo con il più importante budget di sempre.

  11. Non è ancora conclusa la stagione e gli uccelli del malaugurio potrebbero avere torto, mai disperare e di sicuro Messina non ha bisogno di chiedere a Pop di reintegrarlo perché ha un solido contratto che vuole onorare, sottolineo gradito da entrambi i contraenti, che lo lega all’Olimpia con la quale sta costruendo una solida mentalità in prospettiva, valido fino al 2022. Spero che il contratto gli sia rinnovato per altri tre anni poiché credo nelle dinastie e pur riconoscendo dei giustificatissimi errori, non vedo i disastri che alcuni paventano, Oltretutto fa un doppio lavoro per uno stipendio ancorché importante ma unico ( Scherzo, voglio babbiare coloro che scrivono di doppio stipendio )

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Next Post

Olimpia, un weekend per ricaricare le pile. E Moraschini è pronto

I biancorossi non si sono allenati in questo fine settimana, aspettando news sulla situazione di Nedovic e Burns

Iscriviti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Olimpia Milano vs Alba
Crollo Olimpia Milano, quel che dicono i numeri

Il crollo di Olimpia Milano in EuroLeague si legge anche nei numeri, con tre soli giocatori con un plus/minus positivo....

Chiudi