L’Olimpia scappa subito e poi controlla: Cremona ko e semifinale

I biancorossi vanno a +19 nel primo quarto, contenendo la rimonta degli uomini di Sacchetti. MVP Kaleb Tarczewski

L’Olimpia Milano torna in semifinale di Coppa Italia. Dopo le due eliminazioni precoci a Firenze, la squadra biancorossa domina la sfida con la Vanoli Cremona (86-62) e conquista un netto successo nel derby dei quarti di finale. Gli uomini di Messina scappano subito, partendo con un clamoroso 23-4, si fanno riavvicinare fino al -5, ma non lasciano mai agli avversari l’idea di poter ribaltare il confronto, chiudendo i conti con il parziale del quarto periodo.

IL COMMENTO DI ETTORE MESSINA IN SALA STAMPA

È ovviamente il quintetto iniziale a dare la scossa alla partita: la regia di Rodriguez e Cinciarini, i canestri di Micov e Scola ed il lavoro di un Tarczewski in grande forma ed MVP della serata. L’impatto della panchina, invece, è stato altalenante ed ha subito un paio di parziali, che hanno permesso un riavvicinamento degli uomini di Sacchetti, prima di una buona seconda parte di Nedovic e Della Valle. Sabato alle 17.45 la sfida contro Venezia. 

Olimpia Milano vs Cremona | La partita

I biancorossi, oggi vestiti di gialloviola per onorare Kobe Bryant, partono come mai era accaduto nel corso della stagione: 13-0 dopo 3’, 20-2 al 5’, poi anche +19, con circolazione di palla precisa ed una difesa che soffoca l’attacco della squadra di Sacchetti. Tutti danno un contributo sui due lati del campo, a partire dal rientrante Rodriguez e Scola. Gli ingressi dalla panchina, però, abbassano il ritmo e la difesa, si scuote la Vanoli e c’è un parziale di 0-11 nei primi 5’12” del secondo periodo, con cui Cremona torna a -5. Messina rimette i ‘titolari’ e la coppia Cinciarini-Tarczewski risveglia l’AX, che ritrova un vantaggio importante (44-30), anche con il primo canestro del match di Nedovic. 

LE PAGELLE DI ROM SU MILANO-CREMONA

La ripresa si apre con la tripla del capitano per il nuovo +16 biancorosso, però continua a sbagliare una marea di tiri liberi, con la Vanoli capace di approfittarne con buone giocate per Happ e, soprattutto, le triple di Mathews. Il -7 a 2’ dalla fine del terzo quarto non lascia tranquilla la formazione di Messina, però Nedovic segna due canestri in penetrazione e, in apertura di ultimo periodo, c’è uno squillo di Della Valle, con il gioco da 4 punti del +15 (66-51 al 31’). Il canestro pesante di Micov e la successiva persa cremonese mandano i titoli di coda e, dopo tre anni, Milano torna in semifinale. 

Olimpia Milano vs Cremona | Il tabellino

AX ARMANI EXCHANGE MILANO-VANOLI CREMONA 86-62 (28-12, 44-31, 60-51)

Clicca qui per il tabellino del match

Olimpia Milano calendario | I prossimi appuntamenti

Dopo questo weekend di Final Eight di Coppa Italia, la squadra di Messina tornerà in campo giovedì prossimo al Forum (ore 20.45), quando sarà il Khimki Mosca l’avversaria. In campionato, invece, bisognerà attendere l’1 marzo per vedere nuovamente l’AX sul parquet. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Luca Paris
Luca Paris
9 mesi fa

Con il passo dei forti

Andreap70
Andreap70
9 mesi fa

Prima di tutto è prezioso non aver fatto troppa fatica.

Andreap70
Andreap70
9 mesi fa

Domani chi sta fuori ? Sykes e scola ?
Comunque oggi rodriguez un po’ appannato. Ma non si può rinunciare a lui. E Tarcisio ? Forse comincia ad avere qualche movimento in post !!

Stefan Klifford
Stefan Klifford
9 mesi fa

Cominciano le partite che qualcosa contano e si vede qualcosa di interessante,se fossi nei campioni “ designati” della Virtus e negli amati isolani comincerei a dormire un po’ meno tranquillo non solo per noi ma pure per la Reyer che considero la nostra maggiore (potenziale)antagonista

Max
Max
9 mesi fa

Bene così. Quando giochiamo sciolti vengono i canestri anche da fuori. Occhio a Tarcisio perché il movimento sotto canestro ha la mano di Scola. Deve aggiungere la pericolosità quando prende palla in punta… Un palleggio e tirare giù il canestro….
Cincia forever e Sikes che secondo me è ancora in crescita. Uniche pecche Biligha e Nedo, ampiamente sotto il loro potenziale.

Anonymous
Anonymous
9 mesi fa

Il capitano c’e’! Segnale importante.
Poi vedremo il resto: comunque portiamo a casa la prima importante, netta vittoria

il giovine lebowsky
il giovine lebowsky
9 mesi fa

Una domanda @alessandromaggi
questo Ethan Happ è veramente forte!!! Gioca a CR ma i suoi diritti europei sono dell’Olimpiakos. Questo significa che l’anno prossimo sarà al Pireo, se non torna secco negli USA?
Un pensierino… lo farei sul ragazzo, 23 anni, movimenti col piede perno da manuale, mani educatissime, con Scola a guidarlo un anno potrebbe diventare un nr.1, nessuna speranza di vederlo col nostro biancorosso?

Next Post

Messina: Partita ordinata e con ottima difesa. Sykes? Non sta benissimo

Il commento del coach biancorosso, dopo la vittoria nel quarto di finale di Coppa Italia tra Olimpia Milano e Vanoli Cremona

Subscribe US Now

7
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: