Annunci

Ecco l’Olimpia di Messina: meno talento puro, più squadra e difesa

Dal prossimo 22 agosto la parola passerà al campo, intanto vi proponiamo una prima analisi del Mercato Olimpia Milano prima di quelle individuali

Annunci

La nuova Olimpia Milano è fatta. Come detto ieri, salvo inattese sorprese, il mercato in entrata è chiuso, così come il roster per la stagione 2019/20. Otto stranieri e sei italiani per dare la caccia allo scudetto ed ai playoff di Eurolega. Questi gli obiettivi dichiarati da Ettore Messina il giorno della sua presentazione: dal prossimo 22 agosto la parola passerà al campo e, fino ad allora, analizzeremo nel dettaglio giocatori e ruoli, intanto vi proponiamo una prima analisi generale della nuova squadra biancorossa.

Mercato Olimpia Milano | Acquisti e cessioni

Sei volti nuovi per l’AX Armani Exchange, sei le cessioni, per un roster da 14 giocatori. Un italiano in più, rispetto all’anno scorso, quando il sesto era un giovane.

Acquisti: Rodriguez, Mack, Roll, White, Moraschini e Biligha

Cessioni: James, Jerrells, Nunnally, Fontecchio, Omic e Kuzminskas

Mercato Olimpia Milano | Il roster

Playmaker: Rodriguez, Mack, Cinciarini
Guardie: Nedovic, Della Valle, Moraschini
Ali piccole: Micov, Roll
Ali grandi: White, Brooks, Burns
Centri: Gudaitis, Tarczewski, Biligha

Mercato Olimpia Milano | La nuova squadra di Ettore Messina

Con le partenze di James e Nunnally, l’Olimpia Milano perde un po’ di talento individuale, cioè due giocatori in grado di vincere quasi da soli le partite (ma anche di perderle), come dimostrato nel bene e nel male lo scorso anno. Sarebbe stato intrigante vedere MJ allenato da Messina ed in coppia con Rodriguez, ma così non sarà per volere del neo allenatore e presidente dell’area tecnica. L’ex assistente di Popovich a San Antonio ha preferito accoppiare il talento e la mentalità vincente del Chacho, con un uomo squadra e difensore come Mack. Con capitan Cinciarini sempre pronto a dare il solito contributo quando chiamato in causa.

La nuova Armani avrà un’anima completamente diversa rispetto ad un anno fa, non sarà una squadra da 90/100 punti fatti e subiti, ma più equilibrata sui due lati del campo, almeno nelle idee del tecnico. La salute ed i punti di Nedovic e la sapienza di Micov saranno fondamentali, con Roll in grado di dare il cambio ad entrambi, anche se probabilmente l’ex Maccabi sarà più utilizzato da 3. Anche Della Valle e Moraschini dovranno dare una mano molto importante, in particolare in campionato, ma con qualche minuto anche in Europa.

White porterà doti atletiche importanti ed anche grande affidabilità, come mostrato nel corso della sua carriera, con Brooks chiamato a dare di nuovo sostanza in difesa, ma anche maggiormente coinvolto in attacco, dopo un anno di esperienza con l’AX. Tra i centri molto ruoterà sul recupero di Gudaitis: il lituano è il 5 titolare e farà coppia con Tarczewski in Eurolega, per far rivedere quanto di buono visto nella prima parte della passata stagione. Burns da 4 e Biligha da 5 saranno utilizzati soprattutto in Italia per dare fiato ai lunghi più utilizzati in Europa.

Mercato Olimpia Milano | Le possibili criticità

Non manca qualche dubbio, come ovviamente guardando solo la carta: Mack è alla prima esperienza europea e, pur apparendo un giocatore affidabile, va verificato con il basket del Vecchio Continente. Inoltre, se gli esterni italiani non riusciranno a dare un contributo in Eurolega, nello spot di 2/3 Nedovic, Roll e Micov rischiano di andare in difficoltà, non avendo un quarto cambio di livello continentale.

Come e quando tornerà Gudaitis? Ottobre è il mese del programmato rientro, secondo le notizie a noi giunte. Vorrebbe dire, lasciando un mese più o meno di tempo per recuperare la confidenza con il parquet, ritrovare un’ottima forma a novembre. Con queste tempistiche, gli altri lunghi potranno ‘resistere’ per le prime gare della stagione. Ma se dovessero allungarsi, in Eurolega, diventerebbe un problema.

Annunci

5 thoughts on “Ecco l’Olimpia di Messina: meno talento puro, più squadra e difesa

  1. Nunnally si poteva tenere. Ha fatto due stagioni con Obradovic e non è stato mandato via. Secondo me un’altro colpo arriva

  2. Temo che per l’Europa siamo un po troppo leggeri sotto i tabelloni. Io un 5 lo avrei preso… Esempio Seraphin del Barcellona che ha rescisso, a meno che non aspetti una chiamata NBA.
    Spero che Tarcisio con Messina sia meno irruento e migliori nella gestione dei falli….

    Riguardo James sono dubbioso… Personalmente gli avrei dato un’altra chance, ma piena fiducia nelle scelte dello staff tecnico.

    In Italia invece, almeno sulla carta, abbiamo ulteriormente allargato il gap con le altre.

  3. Se il mercato risultasse chiuso per noi adesso,spero sempte che alla fine Nunnally rimanga,le mie conclusioni sono che manca ancora lo spot di 3 e un 5 di livello.
    Con tutto il rispetto del Sig.Messina il mercato è insufficente.

Rispondi

Next Post

Olimpia Milano, il calendario del campionato di Serie A

Olimpia Milano, il calendario del campionato di Serie A

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: