Christian Burns è stato assolto dall’accusa di doping dal Tribunale Nazionale Antidoping, confermando le sensazioni positive riportate da ROM nel corso dei giorni scorsi.

Dopo l’anteprima dell’assoluzione firmata da Sportando, è arrivata anche l’ufficializzazione da parte dell’Olimpia Milano: “La sospensione cautelare è stata sollevata – viene scritto nella nota ufficiale sul sito – e il giocatore torna ad essere disponibile per l’attività agonistica“.

Il lungo biancorosso era stato trovato positivo ad un metabolita lo scorso 12 maggio al termine della partita con Trieste dell’ultima giornata di stagione regolare ed era stato sospeso dall’attività lo scorso 5 giugno, quando l’esito degli esami era stato reso noto. Anche se la stagione dell’AX si era già conclusa qualche giorno prima, con lo 0-3 con Sassari.

Siamo felici che Christian, un membro della nostra famiglia, abbia potuto dimostrare la propria innocenza – commenta la sentenza con soddisfazione, il nuovo general manager biancorosso Christos Stavropoulose che possa adesso mettersi questo antipatico episodio alle spalle, riprendendo la propria professione con rinnovato entusiasmo”.

Vista l’assoluzione, sarà lui il quinto italiano dell’Armani di Ettore Messina e dovrebbe sfumare così l’ipotesi di arrivo di Paul Biligha al suo posto. Arrivato la scorsa estate, Burns ha ancora un anno di contratto con il club con sede al Forum di Assago.

Annunci

2 Comments »

  1. A quanto ci risulta ha firmato la scorsa estate un 2+1, quindi il contratto scade a fine giugno 2020 con un’opzione di rinnovo per la stagione 2020/21

Rispondi