Il 30 giugno è la conclusione della stagione sportiva e la data in cui scadono i contratti dei giocatori con le varie società, tra cui ovviamente anche l’Olimpia Milano. I tre in scadenza a giugno 2019 erano Mindaugas Kuzminskas, Curtis Jerrells ed Alen Omic, la cui avventura in maglia biancorossa è terminata ufficialmente nella giornata di ieri. A rendere il tutto con i crismi dell’ufficialità, ci ha pensato anche il sito ufficiale della società con sede al Forum d’Assago, visto che i tre giocatori sono stati tolti dal roster della squadra, dove restano invece gli undici giocatori con contratto.

Olimpia Milano | La storia di Kuzminskas, Jerrells e Omic

La storia più importante con l’Olimpia è sicuramente quella di Curtis Jerrells, visto che ha vestito la maglia biancorossa in due occasioni. La prima è quella rimasta nelle menti di tutti i tifosi milanesi, con il famoso ‘The Shot’ di gara 6 della finale scudetto 2014, ma anche una serie di altre grandi prestazioni tra campionato ed Eurolega. La seconda ‘vita’ di CJ all’AX è durata poco meno di due stagioni: tornato nel novembre 2017, ha alternato prove positive ad altre anonime. Ha conquistato lo scudetto 2018 e, nell’ultimo anno, ha avuto più di una difficoltà, seppur diventando protagonista nella serie dei quarti contro Avellino, per poi non essere inserito nei 12 nella semifinale.

Mindaugas Kuzminskas è arrivato a Milano nel gennaio 2018 ed ha contribuito allo scudetto di quell’anno, soprattutto con un paio di prove d’autore nella semifinale contro Brescia e nelle ultime due gare della serie tricolore con Trento. Poi una serie di alti e bassi, anche dovute ad un ruolo dove non si è trovato molto a suo agio, seppur risultando uno dei più positivi della seconda parte dell’ultima stagione.

Una toccata e fuga, invece, per quanto riguarda Alen Omic, senza lasciare particolare traccia: è arrivato lo scorso gennaio, doveva restare solo un mese per tamponare l’infortunio a Tarczewski, ma è rimasto fino a fine anno per il grave stop a Gudaitis. Ha visto dalla tribuna quasi tutti i playoff.

Annunci

4 Comments »

  1. Per CJ55 era chiaro che questa sua seconda avventura era solo targata #Pianigiani,quindi via entrambi.
    Per Minda mi spiace,ero sicuro che con Dottor Ettore avrebbe fatto vedere ogni partita quello di cui è capace,nuovamente ci siamo fatti scappare un campione.
    La prima deciosione non codivisa con la nuova dirigenza,a meno che non sia stato lui a scegliere di non voler rimanere.
    Vero #MenInRED
    Omic,giocatore messo in un contesto non suo…

Rispondi