Presentazione flash per Leonessa BresciaOlimpia Milano, in campo alle ore 20.30 per la ventisettesima giornata di Serie A.

L’Olimpia, dopo settimane di difficoltà, complice anche l’altalena di risultati della Reyer Venezia, può chiudere al PalaLeonessa il discorso primato in vista dei playoff. Sarebbe la prima volta, in biancorosso, per Simone Pianigiani dopo il dominio incontrastato di Luca Banchi e Jasmin Repesa.

Per il 33esimo confronto con la Leonessa (27 successi milanesi, 11-3 a Brescia) da valutare come sempre le scelte di Simone Pianigiani. Contro Varese restarono a guardare Alen Omic e Curtis Jerrells, per molti versi i più probabili sacrificati in post-season.

Ma chiunque merita chance ed ultime occasioni, soprattutto nel mese di aprile, e la schiena di Mike James merita cautela. Come anticipato da realolimpiamilano.com il giocatore ha recuperato con sedute di terapia ad inizio settimana, tuttavia Simone Pianigiani potrebbe concedergli un fine settimana di riposo, riproponendo Curtis Jerrells (comunque non al meglio anche lui) al fianco di Andrea Cinciarini in regia.

In ripresa anche Nemanja Nedovic, Christian Burns e Jeff Brooks, contro un avversario portato inevitabilmente a giocare con quintetti atipici dopo l’abortito inserimento di inizio stagione di Erik Mika. Andrea Diana, prossimo ai saluti, ha un centro “dimensionato” come Gerald Beverly e il solo Andrea Zerini sui 205 centimetri, e in passato ha proposto anche Brian Sacchetti da 5.

Il pericolo arriva dagli esterni, con la regia di Luca Vitali, la presenza dell’ex David Moss, l’esuberanza di Awudu Abass e il talento intermittente di Jordan Hamilton. Credibile l’assenza di Jared Cunningham, l’uomo arrivato per inseguire i playoff. Senza successo.

Leonessa Brescia che ha festeggiato i 10 anni dalla fondazione, che non prenderà parte ai playoff a meno di miracoli, e che farà richiesta di una wild card in EuroCup. Senza pressioni, ma con tanta voglia di regalarsi una serata di serenità in una stagione negativa.

Annunci

Rispondi