Della Valle 6 – Di stima. Non può fare il portatore di palla in una squadra, quella di EuroLeague, che di fatto non conosce. Trema al primo appoggio in avvicinamento, ma nel finale si ritrova in campo e con la sua «faccia tosta», più che cattiva, si prende due triple. Sì, all’istinto.

James 7 – Nel primo tempo è l’attacco di Milano, nella ripresa non può esserlo e allora serve 6 assist arrivando ad 8. Ennesima prestazione ai limiti dell’onnipotenza in un Forum che ogni tanto lo fischia, ma sarebbe pronto ad applaudire Mantas Kalnietis. Così è, se vi pare. Purtroppo. 20 punti, 7 rimbalzi, 33 di valutazione. Incompreso. A tratti.

Micov 7.5 – Litiga inizialmente dall’arco, ma nella ripresa mette 4 triple chiudendo con 20 punti, 7 falli subiti e 6 assist, 27 di valutazione. Totale.

Gudaitis 5.5 – 16 punti, 7 rimbalzi, ma resta l’insufficienza. Per le 4 palle perse, ma anche e soprattutto per la somma sofferenza su Kevin Seraphin, che prima sul p&r, poi addirittura in post, lo mette in difficoltà. Pesa anche la sovraesposizione, per carità: 31’.

Bertans sv – Solo 3’, per quanto tutt’altro che positivi. Lo ribadiamo, c’è qualche problema? La spiegazione in sala stampa ha ovviamente la sua logica (e ci mancherebbe, visto che è fornita dal suo coach), ma non è il primo caso del film «Un lettone ai margini di Milano».

Kuzminskas 6 – Potrebbe giocare di più, ma la risposta è nota. Il Barcellona pressa sul play, serve un secondo portatore di palla, non si può rinunciare a Micov (36’) come alternativa nelle letture. Ma 17’ da sola alternativa a Brooks sono limitanti: 8 punti e 6 rimbalzi.

Cinciarini 5.5 – Grande volontà, con un canestro in aggressione al ferro lodevole, ma la «rumba» questa volta non funziona.

Brooks 5.5 – 11 punti con 2/3 dall’arco, ma a rimbalzo è meno aggressivo del solito e nel pitturato non si sente.

Jerrells 5 – Milano soffre il Barcellona perché il pressing di Pesic rivela come, di fatto, senza Nedovic Milano abbia un solo, lucido portatore di palla nei momenti di difficoltà. 5 punti, 1 assist, in 22’: poco o nulla.

Omic 6 – Prova a farsi notare, ma sono solo 8’.

Coach Pianigiani 5.5 – Gli alibi ci sono,  il Barcellona può permettersi di concedere solo 4’ ad un giocatore come Jaka Blazic… Ma come dice Pesic, il basket è difesa: l’AX Armani Exchange Milano concede 90 punti in casa.

Annunci

3 Comments »

  1. Sconfitta pesante per la classifica, anche per la contemporanea vittoria del Pana che ci ha ripresi in classifica. Le cose positive non sono state molte. Sicuramente la voglia di non arrendersi anche quando siamo andati sotto di 13 a poco dal termine. Io sinceramente avrei lasciato in campo Kuz negli ultimi quattro minuti perche’ ha dimostrato voglia e intraprendenza, anche in difesa. Non mi e’ piaciuto Jerrels, poco utile in difesa e incapace in attacco di creare gioco o vantaggio per i compagni. Pessima la difesa sul p&r: Heurtel ci ha castigati sempre. Sembrava un giocatore da nba! Hanga ha fatto la differenza con la sua difesa efficace ed intimidatoria: gran giocatore. Certo:  Nedovic avrebbe certamente garantito maggiori soluzioni in attacco e una difesa piu’ arcigna sui piccoli avversari (James e Jerrels non hanno dato sempre il massimo, in questo). Mi permetto di fare due riflessioni ulteriori. La prima e’ sull’arbitraggio che per me e’ stato troppo fiscale. In fondo stiamo parlando di una gara di Eurolega. La seconda e’ sullo staff tecnico. Anche all’andata ci hanno ammazzato i piccoli che in attacco hanno dominato ed in difesa hanno pressato molto i nostri, costringendoci a rallentare snaturando il nostro gioco. Ieri sera e’ successa la stessa cosa: non si potevano trovare contromisure a tutto cio’? Perche’ noi non abbiamo nemmeno provato a stancare un po’ Pangos e Heurtel con un poizzico di pressing?
    Lo 0-2 col Barca ci impone di arrivare davanti a loro in classifica. Se non riuscissimo, anche il sesto posto utile per i play off sarebbe sfumato (Fener – Real – Cska – Olimpyakos – Efes sono praticamente gia’ sicure).  Con Khimki, Zalgris e Baskonia (+ Maccabi) in rimonta e il Pana che ci ha raggiunto, la vedo durissima, specie se dovessimo perdere in Germania, andando 0-2 anche con i tedeschi.
    Insomma: la nostra post season passera’ necessariamente attraverso qualche vittoria con le big. Chissa’: magari con il rientro di Nedovic….

    Mi piace

  2. I fischi a James non li conprendo e non li condivido. E’ un fuori classe assoluto. Certo: a volte esagera e forza un po’ ma senza un pizzico di intraprendenza e sicurezza nei propri mezzi non si diventa topo player.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...