L’AX Armani Exchange Milano cade ad Avellino interrompendo la striscia di dodici successi ad aprire la stagione LBA 2018-2019. Nessun dramma, tenendo conto del momento delicato della stagione europea, ma questo 85-81 merita le consuete riflessioni.

Mindaugas Kuzminskas

21’ con 13 punti e 5 rimbalzi. C’erano rumors che lo volevano a Gran Canaria per Kim Tillie, voci turche all’Anadolu Efes per Derrick Brown, fermo da mesi. Ma il lituano, senza troppo pensare al ruolo, sta cercando di scalare le montagne per ritrovarsi nuovamente centrale nel progetto Pianigiani. Gli 11 punti nei 10’ del secondo quarto sono il suo messaggio, ma questa AX deve cambiare atteggiamento: difesa, transizione, ritmo. Era il progetto estivo, mai davvero messo in mostra.

Mike James

Non la sua gara, anzi. 0/9 da 3 (che in realtà era 1/10, visto che sul 4-5 gli viene conteggiato da due punti un tiro da oltre l’arco), due scelte orribili nell’ultimo minuto (compreso un tiro da tre punti fuori ritmo e con tanto ancora da giocare nel possesso), comunque 28’ in campo. A prescindere dalla questione «dente», il «troppo stroppia»: bene attendere la partita, i 6 assist raccontano un giocatore capace di farlo, ma a volte si può anche evitare di pensare che il momento del «morso» debba comunque, e sempre arrivare. Con questa consapevolezza, forse, il finale di Avellino sarebbe stato diverso.

Dairis Bertans

Parte in quintetto, chiude con 6’ e 0/3 al tiro. Per ROM continua ad esserci qualcosa che non va.

Annunci

2 Comments »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...