AX Armani Exchange Milano a Sassari prima del crocevia europeo: meglio Nedovic o Micov?

Presentazione flash per Dinamo Sassari-Olimpia Milano, palla a due alle ore 17 per il decimo turno di campionato. 

Padroni di casa rivitalizzati dai 51 punti segnati in 20’ alla Virtus Segafredo Bologna, ossigeno puro dopo i quattro ko in fila in LBA che hanno complicato la corsa alle Final Eight dopo i propositi di scudetto lanciati in estate da coach Vincenzo Esposito.

Il Banco di Sardegna Sassari resta squadra pericolosa, di grande fisicità, forte nel pitturato con Jack Cooley, centro da 13.4 punti per 9.2 rimbalzi a partita, e ali di esuberanza fisica, come Terran Petteway, Achille Polonara e Rashawn Thomas, mentre Dyshawn Pierre sta al momento vivendo una stagione molto deludente.

Coach Esposito potrà quindi aggredire l’Olimpia nel pitturato con i p&r di Jaime Smith, già mortifero un anno fa nelle Final Eight con Cantù, aprendo il campo per il pericolo numero uno Scott Bamforth: 17.9 punti con 3/7 di media dall’arco a partita.

Un talento cristallino quello del classe 1989 di Albuquerque, capace di infiammarsi all’improvviso come di sparire d’incanto, come dimostra l’ultima altalenante stagione.

Olimpia Milano in campo per pareggiare il record di dieci vittorie e zero sconfitte dell’era Repesa 2016-2017, ma con inevitabili riflessioni di roster. Nemanja Nedovic è partito per la Sardegna al seguito della squadra dopo aver sostenuto tutti gli allenamenti settimanali con i compagni.

Giocherà? Difficile dirlo alla vigilia di un cruciale doppio turno di EuroLeague con Bayern Monaco e Panathinaikos. Fino ad oggi, in LBA, Simone Pianigiani ha rinunciato una volta a Mindaugas Kuzminskas e Vladimir Micov, tre volte a Kaleb Tarczewski, cinque volte ad Arturas Gudaitis e due a Curtis Jerrells.

Il doppio centro potrebbe stordire Jack Cooley, Mindaugas Kuzminskas contro certe fisicità ha dimostrato di soffrire, ma Vladimir Micov pare meritare più di ogni altro un turno di riposo in vista di due gare da non fallire per evitare il bilancio passivo nel girone d’andata di EuroLeague.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Cigarafterten
Cigarafterten
1 anno fa

Quella contro Sassari è una partita delicata per Milano. La testa dei giocatori e dello staff tecnico è già alla prossima sfida di Eurolega.

U. Fo
U. Fo
1 anno fa

Positivo: abbiamo vinto, lottando, dimostrando dunque di volere la vittoria. Bello.
Negativo: buttare via nove punti in 90 secondi. Non puoi lasciare a uno cisu’ tre triple completamente libero, specie l’ultima.
Molto negativo: i big in campo anche nel supplementare. Cincia (che vale questo Jerrels), Fontecchio e Della Valle a marcire in panca. Minuti nelle gambe di Nedovic, James e Micov che probabilmente pagheremo nel match contro i fisicati tedeschi. Paradossalmente preferirei perdere queste gare lasciando in campo gli italiani per poi essere al meglio in eurolega, specie alla vigilia di una gara importantissima.

Next Post

Be like Mike – James, magnifico solista o uomo chiave in una squadra da titolo?

Subscribe US Now

2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: