Il miracolo di Mike James ha il volto di Simone Pianigiani

Ci sono notti in questo gioco che restano nella memoria. Ci sono giocatori che di quelle notti si nutrono. Ci sono allenatori che quelle notti fanno sì che diventino realtà.

E’ il riassunto di Olimpia-Efes, una gara decisamente bruttina e sottotono per entrambe le squadre, in cui il numero di errori ha ampiamente superato quello delle cose fatte bene, ma che è e resterà negli occhi di tutti come la gara del “miracolo di Mike James”. I tifosi dell’Efes la ricorderanno in negativo, così come ricorderanno invece con grande gioia quanto avvenuto a Mosca contro il Khimki, come ha correttamente sottolineato coach Ataman, uno che di queste serate ne ha vissute centinaia (secondo coach dopo Obradovic come numero di stagioni su una panca di Eurolega).

E’ la magia della pallacanestro, è la magia dei campioni. Senza dimenticare chi questi campioni li nutre quotidianamente, dando quella fiducia che permette loro…

View original post 1.125 altre parole

Annunci

Un pensiero su “Il miracolo di Mike James ha il volto di Simone Pianigiani

  1. Imbarazzante per tutti noi lo schermo dietro la nostra panchina, sono d’accordo, un insulto a tutti noi. (Il mio posto è dall’altro lato del campo, il plexiglass non disturba la mia visione, a scanso d’equivoci).

    La scelta di Pianigiani s’è capita subito, quando ha messo Cinciarini nel quintetto.
    Ottima scelta, quella di puntare a limitare i loro esterni, il loro micidiale p&r. Ho tirato subito un respiro di sollievo: ce la saremmo giocata!
    Poi il nostro gioco s’è anche rivelato piuttosto fluido in attacco, con 68 punti nei primi 3 quarti, e bene così.
    Merito, certamente, anche di James, per quanto in giornata appannata, ma lui resta comunque il faro della squadra, e un impegno esasperato per le difese avversarie.
    Come noti giustamente, merito di Pianigiani avergli dato le chiavi della squadra in piena fiducia.

    Merito di Pianigiani, anche, aver capito che James non era in gran giornata – si fa per dire, con 15 punti, 6 assist, 4 rubate e 5 rimbalzi, e una marea di falli provocati e non fischiati… – e accompagnarlo spesso con Micov, più del dovuto, più del previsto.
    Ma secondo me ci sta, queste sono le partite più importanti della stagione, devi fare tutto per vincere. Micov lo fai riposare in campionato.

    Su Brooks penso che dovremmo tutti un po’ cambiare idea.
    Non lo servono abbastanza, si dice in giro.
    Però lui gioca nel quintetto con James, Nedovic, Micov e il centrone: non serve che segni tanto, che giochi tanto davanti. Fa benissimo quello che fa, prende rimbalzi e copre l’area.
    Nel suo quintetto ce ne sono già tanti che segnano, un altro non serve.
    In questo senso l’alternanza con Kuzminskas è perfetta, perché nel secondo quintetto serve un 4 che segni, e il Kuz è capace di segnare anche creando da solo, e finora non ci ha fatto mancare niente.

    Ancora una nota.
    La partita l’abbiamo vinta chiaramente in difesa, limitando i meccanismi del loro attacco in modo egregio, anche con la mossa Cinciarini, come detto.
    È comprensibile che quando sei arrivato a +15 prima, e poi a+14, tenendoli a 52 punti in 3 quarti, un po’ molli l’impegno, in quella cosa così faticosa, di fisico e di testa, che è la difesa.
    Non è scusabile, forse, ma è comprensibile.
    E quando loro sono quindi rientrati, perché se non difendi veramente bene, come abbiamo fatto noi, con loro perdi, poi è diventata difficile.
    Risolta da una magata di James.
    Ma si comincia a capire cosa gli serva quella sua condotta quasi autistica in campo: ad andare a pescare quelle magate anche nelle serate no, nel fondo più fondo degli occhi suoi (cit. De Andrè) 😏

    Grande vittoria!

    (Palmasco)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...