Efes reduce da una sconfitta in Turchia, ma Dunston-Pleiss sono i peggiori clienti possibili nel pitturato

Dopo il Khimki, questa sera al Forum dalle ore 20.45 ecco la seconda partita «da vincere». L’Olimpia che ben ha cominciato il suo cammino europeo deve continuare a seminare contro i turchi dell’Anadolu Efes, un anno fa compagni di sventura, oggi rivali di un sogno di rilancio. Il tutto con la complicazione Nemanja Nedovic, che continua a lavorare in vista del Cska e salterà la seconda gara consecutiva di EuroLeague.

Biancorossi che arrivano al Forum d’Assago forti di un cammino importante, fatto di nove vittorie e una sola sconfitta tra Europa, LBA e Supercoppa: «E non sono sorpreso, Perchè è stato costruito un gruppo da playoff con qualche chance da Final Four» le parole di Mike James a La Gazzetta dello Sport. E proprio il numero 2 sarà base del tutto questa sera, con i suoi numeri europei che dicono 20.3 punti per 6.3 assist di media.

Anadolu Efes che è una delle più belle rivelazioni di questo primo mese di stagione regolare, con il successo in Supercoppa di Turchia bissato dalle 3 W con Bayern, Khimki e Fenerbahce (seconda affermazione stagionale con la squadra di Obradovic), con l’unica pecca del ko casalingo con lo Zalgiris al secondo round. Dopo la confusione post-Perasovic della passata stagione, Ergin Ataman ha lavorato su un team imperniato sulla coppia di Vitoria Larkin-Beaubois (un playoff di EuroLeague), rilanciando giocatori come Simon (ex di turno, 9.8 punti di media), Motum e Moerman, e inserendo un super backup come Vasilije Micic dello Zalgiris Kaunas e il pivot Tibor Pleiss, che si sta rivalutando con una media di 10.5 punti e 4.8 rimbalzi. Con Bryant Dunston, una pessima coppia di clienti per Kaleb Tarczewski e Arturas Gudaitis, in difficoltà soprattutto a rimbalzo in queste prime uscite.

Nel fine settimana, in patria, è arrivato il primo ko stagionale, in casa con il Sakarya (86-96, 36 punti dell’ex Toney Douglas e 22 e 13 rimbalzi del pesarese Landry Nnoko). Erano assenti Bryant Dunston, Krunoslav Simon, James Anderson e Adrien Moerman ma solo per scelta di turnover: «Dobbiamo capire che il campionato turco non va sottovalutato, anche se non abbiamo il tempo per preparare le partite» l’ammonimento di Ergin Ataman.

Da segnalare che gli stessi James Anderson e Rodrigue Beaubois sono in dubbio per questa sera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...