Milano-Venezia, primo atto. Questa sera, dalle ore 21.15, finale del Trofeo Lovari con antipasto tricolore tra le ultime due squadre scudettate. Pianigiani contro De Raffaele, uniti dalla medesima origine di una professione: Carlo Recalcati.

Penalizzati dalla pochezza di TVL (questa sera ci si riprova con la finale, ma nel 2018 abbiamo ancora tv locali incapaci di reggere il traffico per un’amichevole di basket del 7 settembre), non abbiamo potuto neanche dare un’occhiata alla semifinale con la Fiat Torino.

Un successo per 96-77 che ha confermato quelle parvenze di identità ammirate a Castelletto Sopra Ticino: ritmo, transizione, ricerca del tiro ad alta percentuale. E’ mancata a tratti l’organizzazione difensiva, fors’anche per la condizione approssimativa di Kaleb Tarczewski, in dubbio sino alla palla a due in un reparto privo di Gudaitis e con Ortner in prestito.

Detto ieri delle assenze da ambo le parti, restano gli 8 assist di Mike James (ma 2/9 dall’arco), i 17 punti di Bertas (che viaggiava 4/4 dall’arco), i 16 di Della Valle (2/7 dall’arco), e la prestazione diremmo totale di Fontecchio (16 punti con 6/10 dal campo e 5 rimbalzi per 20 di valutazione). Il cecchino è stato quindi Antabia Waller con 4/5 da 3.

Ora, appunto, la Reyer Venezia, che in serata ha superato 79-74 Pistoia con punteggio congelato nell’ultimo minuto di gioco. 19 punti del centro Watt e 18 di Bramos nel tabellino, per una squadra già priva dei nazionali Biligha e Tonut, dell’ala USA Austin Daye, e credibilmente questa sera di Julyan Stone, il play ritornante che ha lasciato la gara con Pistoia dopo appena un minuto di gioco per un affaticamento muscolare.

Restano comunque le potenzialità di un roster lungo, guidato dal capitano Haynes, impreziosito dal tiratore Bramos, quotato dalla fisicità di Watt e dell’ala Deron Washington, ormai un giocatore di lungo corso nel campionato italiano.

Annunci

3 Comments »

  1. Ci spiace notare che ciò che c’è da controllare è il vostro PC. Il nostro streaming, sempre monitorato, ha funzionato sempre regolarmente e supporta 30mila collegamenti in contemporanea. Se non gli funziona il PC può sempre usare il telefonino dopo aver scaricato la app(Tvl) purché abbia o scarichi un lettore video tipo VLC o simili. La sua osservazione è davvero banale e mi sorprende la sua arroganza critica.
    LB.

  2. Fatte tutte le verifiche chi non aveva banda era lei faccia bene il giornalista e s’informi. Dopo di che voglia rettificare quanto ha scritto.
    L.B.

    • Prendiamo atto signor L.B. e chiediamo scusa, chiunque lei sia. Non l’abbiamo vista perchè non siamo in grado, come tanti in Lombardia, di usare la banda. E ora andremo a farci un corso di giornalismo per imparare a raccontare meglio realtà immaginarie. Buon lavoro.

Rispondi