#RoadToFirenze – E’ arrivato il momento delle scelte per Simone Pianigiani. Tutti i numeri

Il derby di Final Eight si avvicina, e venerdì alle ore 18 sarà tempo di prime scelte per Simone Pianigiani. Dodici i posti a disposizione, cinque gli obblighi italiani, sette spot per dieci stranieri la rimanenza. E allora, torniamo indietro nel tempo per esaminare le scelte di Simone Pianigiani in questo 2018 (7 gare di LBA il periodo preso in esame), con l’obiettivo di comprendere quella che sarà la squadra per Firenze.

ITALIANI

Cinque posti come detto, ancora per quest’anno, prima del 6+6 della prossima stagione. Ceduto Simone Fontecchio a Cremona, ne restano 4 “senior” per Simone Pianigiani. Dunque Andrea Cinciarini (nel 2018 7 presenze con 15’ di media), Davide Pascolo (7 per 17’), Marco Cusin (7 per 14’) e Awudu Abass (7 convocazioni, 5 presenze, 19’). L’ultimo posto sarà in ballo tra Enrico Mario Tomba (convocato con Brindisi), Simone Vecerina (Pesaro, Pistoia, Cremona e Varese) e Giordano Bortolani (Venezia e Capo d’Orlando).

STRANIERI

Con Patric Young ai box, nessun problema di USA per l’Olimpia Milano, che per il 5+4+3 ha Curtis Jerrells, Andrew Goudelock e Kaleb Tarczewski. Ma, come detto, dieci sono gli stranieri in roster: un numero che pretende scelte, con una prima esclusione. Mantas Kalnietis, mai tesserato in LBA, è in calo anche in EuroLeague, dove ha raccolto 8’ nella 18ª, 7’ nella 19ª, 0’ nella 20ª, 3’ nella 21ª, 0 nella 22ª. Ecco invece i minutaggi degli altri, sempre nelle gare di LBA del 2018, in tutto 7:

Andrew Goudelock (6 per 22’)

Vladimir Micov (6 per 24’)

Kaleb Tarczewski (4 per 17’)

Mindaugas Kuzminskas (5 per 20’)

Amath M’Baye (4 per 20’)

Jordan Theodore (6 per 25’)

Daris Bertans (6 per 18’)

Curtis Jerrells (6 per 18’)

Arturas Gudaitis (5 per 16’)

Nelle sette gare disputate, il turnover di Simone Pianigiani è stato per lo più figlio di necessità fisiche (che chiameremo impropriamente infortunio), con logiche tecniche solo in casi isolati:

vs Pesaro – Gudaitis (infortunio), Bertans (infortunio)

vs Pistoia – Gudaitis (infortunio), M’Baye (scelta tecnica)

vs Venezia – Mbaye (scelta tecnica), Jerrells (scelta tecnica)

vs Cremona – Goudelock (infortunio), Tarczewski (scelta tecnica)

vs Varese – Kuzminskas (infortunio), Tarczewski (scelta tecnica)

vs Capo d’Orlando – Theodore (infortunio), Micov (infortunio)

vs Brindisi – Tarczewski (scelta tecnica), M’Baye (scelta tecnica)

VS CANTU’

Analizzato il tutto, ecco quindi che per la gara di Cantù parrebbero certe le scelte degli italiani Andrea Cinciarini, Davide Pascolo, Marco Cusin e Awudu Abass; e degli stranieri Andrew Goudelock, Vladimir Micov, Mindaugas Kuzminskas, Jordan Theodore, Dairis Bertans e Arturas Gudaitis, tutti di fatto mai sacrificati in LBA per scelta tecnica.

Restano in gioco due posti:

quinto italiano: Simone Vecerina, Giordano Bortolani o Enrico Mario Tomba;

nono straniero: Come presenze Curtis Jerells parte in vantaggio su Kaleb Tarczewski, con Amath M’Baye sempre più ai margini. Ma il play USA non vive un momento particolarmente felice, e avversari come Cantù potrebbero consigliare anche un lungo in più (assente Culpepper) per creare reali miss-match.

Ma di questo parleremo venerdì…

Alessandro Luigi Maggi

Annunci

Un pensiero su “#RoadToFirenze – E’ arrivato il momento delle scelte per Simone Pianigiani. Tutti i numeri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...