Rientro in blocco in casa Olympiacos, ma intanto l’Olimpia si interroga: lo spogliatoio è unito?

Il «day after» pesarese è colmo di miti pensieri in casa Olimpia Milano. La squadra prosegue la sua altalena sui 40’, creando distacchi rapidamente spenti, non consolidando gli attimi di netta superiorità, cercando definizioni sempre e solo nell’ultimo quarto. L’unica soluzione di continuità, quindi, è la vittoria in Italia, tenendo conto dell’aggancio alla prima posizione, e di due giornate (il tutto si chiude in casa con una Venezia in risalita) che mettono in gioco il primato per le Final Eight di Coppa Italia. Tre rapidi punti «di spogliatoio» per avere il polso della situazione, prima di spostarci rapidamente alla prossima tappa del Pireo.

Il momento di Amath M’Baye che, piaccia o non piaccia, all’arrivo di Mindaugas Kuzminskas ha risposto con due prove positive. In primo luogo lasciando il segno, con aggressione e coraggio, al parziale di 15-1 che ha riequilibrato (invano) la sfida con la Stella Rossa. In secondo, firmando 11 punti, 7 rimbalzi, 3 recuperi e 3 assist nei 34’ contro Pesaro. Brindisi ha bussato, nulla si è fatto: sta a lui garantire il massimo atletismo ora che, con Kuzminskas, avrà un ruolo differente, ma comunque non per forza così marginale;

Il momento di Jordan Theodore che, piaccia o non piaccia, vive il suo attimo più complicato dall’arrivo a Milano. Lo sfacelo personale, contro la Stella Rossa, è proseguito nei primi tre quarti di Pesaro (rimbalzi a parte), visto l’1/3 al tiro in 15’, la stoppata ricevuta in avvicinamento al canestro e le 2 palle perse. Tuttavia, il carattere resta il suo principale “sostegno”, come confermano gli 8 punti siglati negli 8’ dell’ultimo quarto. Pianigiani voleva concedergli una gara di riposo (parziale) prima degli stop di Bertans e Gudaitis (lo stesso discorso vale per Goudelock), ma la sostanza del momento rimane. Il coach ha chiesto una maggiore collaborazione con i compagni, un inserimento del «sé» nel concetto di «noi»: affrontare le sfide con la testa, e non solo con il petto, è il normale punto di separazione tra il «buon giocatore» e il «grande giocatore». Il momento per rispondere è giunto;

Il collettivo. Ci sono divisioni nello spogliatoio di Milano? Presto per dirlo con certezza, il «sentito dire» non ci appartiene, conta solo il concreto. E allora torniamo a quel «fuoco dentro», essenza personale rivendicata da Andrea Cinciarini dopo la vittoria con Brescia. Ai microfoni di Eurosport il capitano si riferì anche all’eccesso di isolamenti, e alla necessità di tener botta per i 40’: un’invocazione di unità, evidentemente ad oggi assente, nella sua essenza più intima. Inutile, insomma, che il singolo si affidi al singolo, soprattutto se in EuroLeague il record dice 4-11.

Come promesso, spostiamo subito la nostra attenzione al Pireo. Palla a due venerdì alle ore 20, Olimpia che partirà per la Grecia nel pomeriggio di giovedì con Mindaugas Kuzminskas al seguito. Il 2 gennaio è ripartita anche la preparazione dei greci (che in campionato hanno chiuso il 30 gennaio battendo il Panionios), che hanno riaccolto in gruppo gli infortunati Nikola Milutinov, Georgios Printezis e Vangelis Mantzaris. I tre saranno quindi nei 12 contro la squadra di Pianigiani, ma l’emergenza resta: Dimitris Agravanis e Kim Tillie restano infatti in quell’infermeria dove il 30 è entrato anche Brian Roberts.

Il play Usa, che ha avvertito un fastidio muscolare contro il Panionios, si è sottoposto in giornata ad una risonanza magnetica: nessun danno grave, ma necessità di un turno di riposo.

Alessandro Luigi Maggi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...